venerdì 3 aprile 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 15: Rotta verso l'ignoto

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 15: Rotta verso l'ignoto

A bordo del vascello "Golden Baby", Zagor e Cico vivono un'avventura ai confini del mondo...

Data di uscita: 3 aprile 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 51, 81, 152, 179
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Formidabili quegli anni: il metodo Marvel e quello Bonelli (di Fabio Licari)
- Rotta verso l'ignoto (1970). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Il tesoro dell'imperatore del Messico - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

National Geographic Italia - aprile 2020

National Geographic Italia - aprile 2020
Numero speciale: 50º anniversario della Giornata della Terra

Vol. 45 - N. 4 (n. 267 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina (doppia): Nella parte sinistra, un'illustrazione ottimistica che raffigura un mondo in salute tra mezzo secolo; nella parte destra, se non prendiamo alcun provvedimento, il cambiamento climatico sarà devastante per l'Africa.

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Earth Day 2070, la nostra salute e quella del pianeta. Scrivo queste righe poche ore dopo che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato il lockdown, la chiusura di tutto il paese, a esclusione dei servizi essenziali, a causa della pandemia di Sars-CoV-2 che sta flagellando l'Italia, e non solo. Le prossime settimane saranno decisive per contenere l'impatto del virus, che sta mettendo a dura prova il nostro sistema sanitario. Così l'argomento di questo numero, dedicato alla salute del pianeta nel 50º anniversario della Giornata della Terra, sembra passare in secondo piano. Ma è solo un'apparenza. In realtà, il trasferimento di un virus dagli animali all'uomo ha molto a che fare con la nostra impronta sul pianeta. Basterebbe aver letto Spillover, memorabile saggio di David Quammen sui cacciatori di virus. Oppure aver sentito parlare Ilaria Capua, virologa e direttrice del One Health Center of Excellence della University of Florida a Gainesville, della sua visione di un'unica dimensione della salute, che contempli l'uomo, gli animali domestici e selvatici, le piante e l'ambiente. Il perché è presto detto. Il coronavirus responsabile della pandemia in corso è stato originato da mutazioni di un virus dei pipistrelli che gli hanno permesso di trovare un nuovo ospite: noi. Ma ci è arrivato grazie a una combinazione di cause che comprendono a pieno titolo il nostro impatto sul pianeta, dalla deforestazione alla distruzione degli habitat, con l'alterazione di due terzi delle terre emerse, fino alla fragilità di una società ipertecnologica che si è però trovata impreparata ad affrontare una minaccia improvvisa, anche se per nulla imprevista. Perché già diversi anni fa, dopo la prima epidemia di Sars, alcuni ricercatori avevano avvisato che nei pipistrelli c'erano diversi coronavirus pronti a fare il salto di specie. Probabilmente quest'anno, il 22 aprile, non ci saranno manifestazioni oceaniche per invocare maggiore attenzione per l'ambiente. Si sta spegnendo persino l'eco sollevata da un movimento globale come Friday for Future. Ma non dobbiamo dimenticarcene, perché quando sarà finito questo incubo dovremo rimettere mano alla salute del pianeta. Non solo per la minaccia, altrettanto seria, del riscaldamento globale, ma anche per limitare il rischio che arrivino altre pandemie. Nel frattempo, buona fortuna a tutti noi.

ABBIAMO SALVATO IL MONDO
- Guida dell'ottimista: troveremo il modo. Nel 2070 la vita sarà diversa (e più calda), ma sapremo limitare le emissioni di CO2, ricongiungerci con la natura e vivere bene.
- Nuove sfide per tutti noi. Le terribili previsioni formulate negli anni '70 ci hanno spinto ad agire, migliorandoci la vita in tanti modi. Ora abbiamo nuovi problemi da affrontare.
- In viaggio verso il 2070. Attraverso gli USA su un'auto elettrica scopriamo le innovazioni che possono garantirci un futuro migliore.
- In lotta per il futuro. Di fronte agli effetti drammatici dei cambiamenti climatici i giovani passano all'azione. E pretendono più impegno dagli adulti.
- 50 anni di progresso. Nelle nazioni ricche le condizioni di aria, terra ed acqua sono migliorate: ora la sfida è estendere queste conquiste anche al resto del nostro pianeta.

ABBIAMO PERSO IL MONDO
- Guida del pessimista: condannati al disastro. L'incapacità di contrastare il cambiamento climatico sta devastando il pianeta. L'innovazione può salvarci, ma non sarà piacevole.
- Terre perdute. Quando i luoghi che amiamo cambiano per cause naturali o per mano dell'uomo, il danno emotivo può essere molto forte.
- Il mondo nel 2070. Come cambierà il clima nel nostro pianeta nei prossimi 50 anni?
- 50 anni di danni. Gli incendi che hanno devastato l'Australia sono solo uno dei segni della grave crisi in cui versa il nostro pianeta da mezzo secolo.

mercoledì 1 aprile 2020

Zagor, albo n. 708: La mente assassina

Zagor, albo n. 708: La mente assassina

Corrispondente a Zagor Gigante n. 657
Data di uscita: 1 aprile 2020
Pagine: 100
Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini e Roberto Altariva
Disegni: Esposito Bros. e Fabrizio Russo
Copertina: Alessandro Piccinelli

La figlia del mutante, Sophie Randall, giunge a Darkwood in cerca di Zagor. Lungo la sua strada ha ucciso decine di vittime in un modo orribile: costringendole al suicidio con il suo terribile potere telepatico. Adesso trova sulla pista il villaggio di Tonka, dove lo Spirito con la Scure tenta il tutto per tutto per impedirle di fare ancora del male. Nella seconda parte dell'albo, comincia una nuova avventura con al centro una comunità di ex-schiavi fuggiti dalle piantagioni del Sud, che si scontra con gli abitanti di un paese vicino.

Libri (e fumetti) letti nel mese di marzo... e quelli da leggere ad aprile!


I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito a marzo 2020:
- 31 marzo: [letto ma non recensito] Antonio Manzini - L'amore ai tempi del Covid-19
- 31 marzo: Andrea Vitali - Una finestra vistalago
- 19 marzo: Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 7 - Caccia al tesoro
- 15 marzo: Zagor Classic, albo n. 13  I rinnegati
14 marzo: Diabolik - Celebrity
- 26 marzo: Teresa Driscoll - L'amica perfetta
- 19 marzo: Julia Navarro - La fratellanza della Sacra Sindone
- 8 marzo: Stephen King e Peter Straub - La casa del buio
- 5 marzo: Zagor, albo n. 707 - La figlia del mutante

Ed i libri in lettura per aprile 2020 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Roberto Saviano: Zero Zero Zero [già in lettura]
- George R.R. Martin: Tempesta di spade. Il trono di spade, vol. 5
- George R. R. Martin: I fiumi della guerra. Il trono di spade, vol. 6
- George R. R. Martin: Il portale delle tenebre. Il trono di spade, vol. 7
- Marco Buticchi: Il respiro del deserto
- Edgar Allan Poe: Nuovi racconti straordinari

martedì 31 marzo 2020

[Recensione] Una finestra vistalago

Una finestra vistalago
di: Andrea Vitali

Formato: Mobi (1174 KB)
Pagine: 362
Editore: Garzanti (26 agosto 2011). ediz. #iorestoacasa 2020
ASIN: B0064BZMUM
Data di acquisto: scaricato gratis il 14 marzo 2020
Letto dal 26 al 31 marzo 2020

----- Sinossi -----
Di Arrigoni Giuseppe ce ne sono tanti a Bellano, un paese del lago di Como. Impossibile conoscerli tutti. Anche nella vita di Eraldo Bonomi, operaio tessile del locale cotonificio, ce ne sono troppi. E sarà proprio un Arrigoni Giuseppe a segnare il suo destino, dove brillano l'amore per la bella Elena e la militanza politica nel PSIUP.
Il colpo di fulmine per Elena fa del Bonomi un uomo pericoloso, che sfiora segreti, scopre altarini, esuma scheletri sapientemente nascosti negli armadi di una provincia che sembra monotona, in quei paesi dove l'omonimia può essere fonte di equivoci ma anche, a volte, il viatico verso la libertà.
Mirabilmente costruito, Una finestra vistalago è un appassionante romanzo corale e polifonico. L'avidità sessuale e la religione del denaro accendono passioni e lotte, moltiplicando chiacchiere, pettegolezzi e bugie.
Seguendo l'evoluzione di questo paese-microcosmo popolato di gente comune, Andrea Vitali ci fa assaporare la storia del nostro paese dagli anni Cinquanta ai turbolenti Settanta. Sulla scia di Piero Chiara e Mario Soldati, si conferma narratore seducente, maestro dell'antica arte del racconto italiano: trame ricche di azione ma dagli indugi sapienti, intrighi dove spesso la burla sfiora la tragedia, vicende che, attraverso la superficie, raccontano la profondità.

----- La mia recensione -----
Di Andrea Vitali avevo letto, qualche anno fa, soltanto La verità della suora storta e mi era piaciuto moltissimo. Purtroppo, non posso dire la stessa cosa di questo...
La location è sempre Bellano (questa volta siamo negli anni 50-70 del secolo scorso) e l'atmosfera che vi si respira è sempre quella... ma, con Una finestra vistalago, son rimasto decisamente con l'amaro in bocca: troppi personaggi (alcuni di loro che, addirittura, appaiono dal nulla ed altri che spariscono non si sa dove), storia eccessivamente ingarbugliata e finale deludente.
Anzi, per dirla tutta, un finale vero e proprio non c'è ma sembra, più che altro, una sorta di spiraglio lasciato aperto per un ipotetico seguito. Sarà così? Boh?
- Voto: (2 su 5)

domenica 29 marzo 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 29 marzo 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 29 marzo 2020):

1. (n) David Quammen: Spillover
2. (1) Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
3. (n) Donato Carrisi: La casa delle voci
4. (2) Elena Ferrante: L'amica geniale
5. (4) Elena Ferrante: Storia della bambina perduta
6. (8) Gianrico Carofiglio: La misura del tempo
7. (=) Antonio Manzini: Ah l'amore l'amore
8. (5) Michael Connelly: La fiamma nel buio
9. (6) Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
10. (9) Stefania Auci: I leoni di Sicilia

[settimana precedente]

sabato 28 marzo 2020

Speciale Zagor n. 32: La valle dell'Eden

Speciale Zagor n. 32: La valle dell'Eden

Data di uscita: 28 marzo 2020
Pagine: 164
Soggetto e sceneggiatura: Riccardo Secchi
Disegni: Marcello Mangiantini
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 6,50 euro

Inseguendo Dempsey, un bandito che è fuggito dopo un tentativo di rapina facendosi scudo con una donna tenuta in ostaggio, Zagor raggiunte un villaggio abitato da immigrati scandinavi, che lo curano essendo egli rimasto gravemente ferito. Il potere quasi miracoloso di un filtro che lenisce immediatamente le sue ferite convince lo Spirito con la Scure che la comunità, apparentemente pacifica e disarmata, nasconda un qualche segreto magico... ma scoprire la verità si rivela un pericolo mortale!

venerdì 27 marzo 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 14: Il ritorno di Hellingen!

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 14: Il ritorno di Hellingen!

Una base segreta nel cuore di un'isola misteriosa: Hellingen torna in scena per conquistare il mondo!

Data di uscita: 27 marzo 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 36, 92, 127, 140
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Un clipper a disposizione (di Moreno Burattini)
- Il ritorno di Hellingen! (1968) Testi di Guido Nolitta, disegni di Franco Donadelli
- Verso il mare (1970). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Il tesoro dell'imperatore del Messico - prima parte
- Dagli archivi Bonelli

giovedì 26 marzo 2020

[Recensione] L'amica perfetta

L'amica perfetta
di: Teresa Driscoll

Formato: Kindle (600 KB)
Pagine: 328
Editore: Newton Compton Editori (27 febbraio 2019)
ASIN: B07KTKBW55
Data di acquisto: 1 marzo 2019
Letto dal 19 al 26 marzo 2020

----- Sinossi -----
Numero 1 in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Italia. Autrice del bestseller Ti sto guardando.
Mentre sta viaggiando in treno con il marito, a chilometri di distanza da suo figlio Ben, di appena quattro anni, Sophie riceve un'agghiacciante telefonata. A chiamare è un'infermiera: due bambini sono arrivati in ospedale a causa di un tragico incidente. Uno di loro è Ben. Sophie pensava di potersi fidare di Emma, la nuova amica che si era offerta di badare a suo figlio. Fin dal primo momento, aveva percepito in lei qualcosa di affine, come se le loro anime fossero legate. E nonostante le dicerie e le maldicenze che giravano nella piccola cittadina su di lei, Sophie era certa delle buone intenzioni di Emma. Almeno fino a quella telefonata. Potrebbe aver compiuto un'imperdonabile leggerezza mettendo la vita di suo figlio nelle mani della persona sbagliata? In una drammatica corsa contro il tempo per fare ritorno a casa, Sophie sta per scoprire la verità. E la sua vita non sarà mai più la stessa.
Un'autrice da mezzo milione di copie vendute. Tra i migliori libri dell'anno per il Sunday Express.
Pensava di potersi fidare...
«È come stare sulle montagne russe dalla prima all'ultima pagina».
«Avvincente, toglie il fiato e non ti esce dalla testa finché non si arriva alla parola fine».

----- L'incipit del libro -----
Oggi, ore 16:00
Perché un pettirosso? Non capisco...
Sono nella toilette del treno, a gambe ben divaricate, china sul minuscolo lavabo di acciaio inossidabile, cercando con tutte le forze di… respira… devi… solo… respirare… dannazione… e di capire cosa diavolo ha a che fare con tutto questo un pettirosso.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"La gente ti dice di cercare di non pensarci. Il tuo istinto è di non pensarci. Ma non funziona così. Il trucco sta nell'imparare ad accettare di doverci pensare. Accettarne tutto l'orrore".
Di Teresa Driscoll avevo già letto Ti sto guardando, il suo romanzo d'esordio, e mi era piaciuto parecchio. Purtroppo non posso dire la stessa cosa con questo qui.
Il romanzo, infatti, parte con le migliori intenzioni... e finisce con un buco nell'acqua! L'amica perfetta, senza portarla per le lunghe, voleva essere un thriller psicologico, invece è solo un lungo elenco di cliché, banalità, colpi di scena ampiamente prevedibili e, soprattutto, situazioni al limite del ridicolo. E, alla fine, arrivi all'ultima pagina, e ti accorgi che anche la trama non è per nulla originale, anzi...
- Voto: (2 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

domenica 22 marzo 2020

I Bitcoin sbarcano su Carta Hype


Carta Hype, della famiglia di Banca Sella, recentemente ha stretto una forte collaborazione con la milanese Conio per il lancio del trading di Bitcoin.
Questa nuova funzionalità, per il momento, è ancora in fase sperimentale (ma per fine marzo 2020 dovrebbe essere estesa un po' a tutti i possessori di Carta Hype); io, avendo aderito ad inizio anno alla versione Plus, ho già ricevuto la mail per poter attivare i Bitcoin sul mio conto; eccola qui:


Ed ecco, di seguito, alcune schermate del mio iPhone 11 relative all'attivazione della funzionalità "Bitcoin":



Certo, è ancora prematuro esprimere un giudizio senza aver testato per bene il servizio... per cui, mi riservo di aggiornare questo post tra un paio di mesi (datemi giusto il tempo di compare e/o vendere qualcosina). Nel frattempo, comunque, vi lascio alcuni link che potrebbero risultarvi utile:
- [da Il Sole 24 Ore] Hype lancia con Conio il wallet digitale per l'acquisto di bitcoin dalla app
- [da Cointelegraph] Banca Sella ha lanciato un servizio dedicato al trading di Bitcoin
- [da Milano Finanza] Con Hype bitcoin a portata di tutti
- [da Digital Day] Usare Bitcoin non è mai stato così facile: HYPE aggiunge il wallet Bitcoin alla sua app
- Bitcoin su Wikipedia
- Bitcoin su Carta Hype: le funzioni

----------
Leggi anche:
- [21 marzo 2019] Su Carta Hype arriva l’assicurazione per il proprio Smartphone
- [2 settembre 2018] Carta Hype: il conto online super facile... e senza costi!