giovedì 6 maggio 2021

Nuove uscite... già prenotate!

----- Ilaria Tuti: Figlia della cenere
[Data di uscita: 3 giugno 2021 per Longanesi]
«La mia è una storia antica, scritta nelle ossa. Sono antiche le ceneri di cui sono figlia, ceneri da cui, troppe volte, sono rinata. E a tratti è un sollievo sapere che prima o poi la mia mente mi tradirà, che i ricordi sembreranno illusioni, racconti appartenenti a qualcun altro e non a me.
È quasi un sollievo sapere che è giunto il momento di darmi una risposta, e darla soprattutto a chi ne ha più bisogno. Perché i miei giorni da commissario stanno per terminare. Eppure, nessun sollievo mi è concesso.
Oggi il presente torna a scivolare verso il passato, come un piano inclinato che mi costringe a rotolare dentro un buco nero. Oggi capirò di dovere a me stessa, alla mia squadra, un ultimo atto, un ultimo scontro con la ferocia della verità. Perché oggi ascolterò un assassino, e l'assassino parlerà di me».
Dopo Fiori sopra l'inferno, Ninfa dormiente e Luce della notte, torna il commissario Teresa Battaglia in una storia intrisa di spietatezza e compassione, di crudeltà e lealtà, di menzogna e gentilezza. L’indagine più pericolosa per Teresa, il caso che segna la fine di un'epoca.
Formato: Kindle
ASIN: B09421Z6NG

----- Wulf Dorn: L'ossessione
[Data di uscita: 3 giugno 2021 per Corbaccio]
Che fine ha fatto Ellen Roth?
Mark Behrendt è uno psichiatra con due vite, quella di prima e quella di adesso. Prima lavorava alla Waldklinik di Fahlenberg, prima aveva Tanja, ilsuo amore. Adesso vive e lavora a Francoforte. In mezzo un inspiegabile incidente d'auto in cui Tanja è morta, e la nebbia dell'alcolismo in cui è precipitato e da cui l'ha aiutato a salvarsi un'amica: Doreen. Ed è a cena da lei quando qualcuno bussa alla porta e Doreen va ad aprire: è l'ultima cosa che Mark ricorda. Si risveglia intontito, Doreen è scomparsa. Poco dopo riceve una telefonata. Se vuole rivedere la sua amica viva deve svolgere un compito: deve trovare qualcuno e deve scoprire da solo chi.
Ha esattamente 2 giorni, 9 ore e 23 minuti per riuscirci, poi la donna verrà uccisa. Comincia così una corsa contro il tempo nel tentativo di capire chi c'è dietro questa follia, che cosa lo motiva, perché ce l'ha con Mark a tal punto, e chi è la persona misteriosa da trovare. Un tassello dopo l'altro, una rivelazione dopo l'altra, Mark cerca di risolvere questo enigma mortale, eseguendo al contempo gli ordini folli di uno sconosciuto, perseguitato da un dolore indicibile e disposto a fare qualunque cosa... proprio come lui?
A dieci anni dal successo internazionale della Psichiatra, Wulf Dorn torna sul "luogo del delitto" insieme a Mark Behrendt con un nuovo thriller avvolgente e inquietante che tiene con il fiato sospeso fino all'ultima riga.
Formato:Kindle
ASIN: B093C7RZFN

----- Daniel Cole: Il buio ti troverà
[già uscito lo scorso 11 marzo 2021 per Longanesi]
Quando il poliziotto in pensione Finlay Shaw viene trovato morto in una stanza chiusa a chiave dall'interno e con una pistola al suo fianco, tutti sono pronti ad archiviare il caso come un suicidio.
Ma l'ex ispettore della polizia londinese William «Wolf», latitante in fuga, decide di costituirsi pur di poter riaprire il caso. Insieme alla sua ex collega Emily Baxter e all'investigatore privato Edmunds, la squadra di Wolf inizia a scavare nei primi giorni di servizio di Shaw. Il loro amico era innocente come sembrava? O nel suo passato c'era qualcosa di tanto terribile da non poter essere rivelato a nessuno? Le risposte a queste domande risiedono nel passato ed è presto chiaro che qualcuno farebbe di tutto per assicurarsi di lasciarle nel buio. Wolf si ritroverà presto a doversi difendere dai suoi stessi colleghi e capirà che questa volta non è solo la sua carriera a essere in pericolo, ma la vita di coloro a cui tiene di più...
Formato: Kindle
ASIN: B08W21BV7R

Maria Luisa Minarelli: Biondo veneziano. Le indagini di Marco Pisani, Vol. 5
[giù uscito lo scorso 20 aprile 2021 per Amazon Publishing
Sono bionde, sono giovani, sono belle. E sono scomparse senza lasciare traccia. A richiamare l'attenzione di Marco Pisani, affiancato dall'amico Daniele Zen e dal dottor Valentini, è il cadavere della prima ragazza scaraventato da una violenta mareggiata su un terreno emerso della laguna; quello della seconda viene invece rinvenuto in fondo a un pozzo alle Zattere. E le altre, tutte svanite nel nulla? Che cosa lega una mezzosoprano alla figlia di un panettiere, una giovane aristocratica a una farmacista e a una camerierina? Chi le ha rapite, e perché, visto che non arriva nessuna richiesta di riscatto? In una Venezia minacciata dall'acqua alta, l'avogadore e i suoi brancolano nella nebbia più fitta, senza alcun segnale a guidarli se non la convinzione di Chiara che le cinque ragazze siano ancora vive. Finché, grazie a un'intuizione dell'avventuriero Giacomo Casanova, comincia a emergere qualche indizio che condurrà gli inquirenti nel Ghetto ebraico e nel fondaco dei Turchi e li trascinerà, complici i poteri di Chiara, a sfiorare il mondo degli spiriti.
Formato: Kindle
ASIN: B08MDZSKTH

----- Guido Nolitta, Gallieno Ferri e Franco Donatelli: Zagor contro Hellingen. Sulle orme di Titan
[in libreria da oggi per Sergio Bonelli Editore]
La raccolta completa delle storie di Zagor contro Hellingen. Uno scienziato pazzo che, in anticipo sui tempi, ha inventato ogni moderno ritrovato tecnologico. Il suo desiderio è dominare il mondo, ma ogni volta, a impedirglielo, trova sulla sua strada lo Spirito con la Scure.
Formato: cartonato
ISBN-13: 978-8869616068

----- Mirko Zilahy: L'uomo del bosco
[in libreria da oggi per Longanesi]
Il professor John Glynn, scienziato di fama mondiale, è al lavoro su una speciale sonda geofonica, SismoTime, che ascoltando la voce del nostro pianeta (i movimenti nelle profondità della crosta terrestre) sarà in grado di prevedere ogni tipo di terremoto con grande anticipo salvando milioni di vite umane. Nel momento in cui presenta la sua invenzione alla stampa, John Glynn è una stella del firmamento accademico, ma nessuno sa che la causa scatenante di quella ascesa straordinaria ha una precisa data di nascita: il 19 aprile 1990, quando, poco prima dell'alba, suo padre Liam, il grande eretico delle scienze geologiche degli anni Ottanta, scompare nell'esplosione di una miniera in Belgio insieme alla sua squadra di estrattori. Da quel tragico giorno sono trascorsi trent'anni e per John la memoria di quel tempo si è polverizzata in un oblio nebuloso. Almeno finché la sua famiglia non si trasferisce nella casa che affaccia sulla fiabesca Civita di Bagnoregio, la città che muore. Da quel momento una serie di eventi straordinari (la scomparsa di una sonda nei boschi di Civita, l'apparizione di un poliziotto con una VHS appartenuta a suo padre, gli sms che riceve da vecchi compagni di scuola e quella voce che abita i suoi incubi, notte dopo notte) sconvolge la vita perfetta del professore. Come se con un gesto magico avesse spalancato un abisso da cui affiorano pezzi di un mosaico spaventoso, John si ritroverà a fare i conti con un passato sepolto sotto gli strati di un peccato originale antico quanto è antico il mondo. Perché nel bosco dell'infanzia si nasconde il segreto più spaventoso. È lì che ci aspetta. Ed è lì che lo ritroveremo...
ISBN-13: 978-8830446922

mercoledì 5 maggio 2021

[Recensione] L'ultimo giorno di un condannato a morte

L'ultimo giorno di un condannato a morte
di: Victor Hugo

Formato: copertina rigida
Pagine: 128
Editore: Newton Compton Editori (17 aprile 2014)
ISBN-13: 978-8854166363
Data di acquisto: regalo di Natale 2020
Letto dal 29 aprile al 4 maggio 2021

----- Sinossi -----
L'angosciosa e dolorosissima attesa di un uomo che sta per essere privato del suo unico bene, della sua stessa vita, si consuma lenta e inesorabile, al ritmo ossessivo, martellante degli ultimi penosissimi pensieri e dei deliranti fantasmi di una mente incredula e atterrita. È con questa sorta di lucidissima e appassionata perorazione letteraria a favore dell'abolizione della pena di morte, pubblicata nell'ultimo anno della monarchia dei Borbone, che Victor Hugo, all'età di ventisette anni, prese posizione in difesa dei diritti inalienabili dell'uomo e innanzitutto di quello alla vita. La sua vocazione letteraria nasce e si costruisce infatti quotidianamente proprio in quel luogo vivo, presente, tangibilissimo che è la realtà circostante. Introduzione di Arnaldo Colasanti.

----- L'incipit del libro -----
Bicêtre*
Condannato a morte!
Sono cinque settimane che convivo con questo pensiero, sempre solo con esso, sempre agghiacciato dalla sua presenza, sempre curvo sotto il suo peso!
Un tempo, poiché mi sembra che siano anni piuttosto che settimane, ero un uomo come un altro. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto aveva la sua idea. La mia mente, giovane e ricca, era piena di fantasie. Si divertiva a farle scorrere una dopo l'altra, senza ordine e senza fine, ricamando di inesauribili arabeschi questa grezza ed esile stoffa della vita. Erano ragazze, splendidi piviali di vescovo, battaglie vinte, teatri pieni di brusio e di luce, e poi ancora ragazze e oscure passeggiate notturne sotto le vaste braccia degli ippocastani. Era sempre festa nella mia immaginazione. Potevo pensare a ciò che volevo, ero libero.
Ora sono prigioniero. Il mio corpo è in ceppi in una cella, la mia mente è prigioniera in un'idea. Un'orribile, una sanguinosa, un'implacabile idea! Non ho ormai che un pensiero, una convinzione, una certezza: condannato a morte!
*Località del dipartimento della Senna, celebre per l'imponente ospizio per vecchi e alienati. Bicêtre è entrata nel linguaggio comune francese come sinonimo di follia. Così, di qualcuno che compia un atto insensato o stravagante, si dice che è scappato da Bicêtre.

----- La mia (brevissima) recensione -----
Un piccolo libricino, drammatico ed emozionante allo stesso tempo, nonché un caposaldo del pensiero illuminista, che ha la capacità di farti vivere e sentire tutto quello che sta passando il il protagonista... e fa riflettere molto! Il miglior manifesto contro la pena di morte.
- Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)

martedì 4 maggio 2021

Zagor: due uscite in edicola

----- Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 71: Gli orrori di Nuova Vita
Per Guthrum e il suo popolo, il sogno di raggiungere Nuova Vita si trasforma in incubo...
Data di uscita: 30 aprile 2021
Pagine: 160
Prezzo di copertina: 6,99 euro
In questo numero:
- Il mio Zagor. Guthrum, Thorgal , Hagar: chi erano i Vichinghi?
- Gli orrori di Nuova Vita (1979). Testo di Guido Nolitta, disegni di Pini Segna
- Uno strano "violinista" (1963). Testo di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Mandan
- Dagli archivi Bonelli

----- Zagor, albo n. 721: Le scogliere del male
Cico, Re Guthrum e i suoi guerrieri sono caduti nelle mani di Starkad, il rinnegato, che ha deciso di sacrificarli a Fenrir, il dio in forma di lupo delle leggende norrene. Zagor si mette alla ricerca del covo dei predoni per liberare i suoi compagni prima che sia tardi, ma il giovane Alrek ha avuto una visione e lo avverte: comunque vada, qualcuno, tra loro, non tornerà a casa... In regalo la medaglia celebrativa di Cico!
Corrispondente a Zagor Gigante n. 670
Data di uscita: 4 maggio 2021
Pagine: 100
Soggetto e sceneggiatura: Jacopo Rauch
Disegni: Gianni Sedioli e Marco Verni
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 4,40 euro

domenica 2 maggio 2021

Serie A: Lo Scudetto 2020/21 è nerazzurro...

Da Conte a... Conte. E' proprio l'allenatore leccese, quando mancano ancora 4 giornate alla fine del campionato, a spezzare la striscia di 9 scudetti consecutivi della Juve (aperta da lui stesso nel 2012), regalando all'Inter l'atteso 19° Scudetto della sua storia. E' infatti dalla stagione 2009/10, quella magica del triplete di Mourinho, che i nerazzurri non trionfavano in Serie A.
Nel segno di Antonio Conte, ma anche dei suoi "fidi scudieri". Dallo straordinario Lukaku, leader e cannoniere con 21 gol, a Lautaro Martinez (15 reti), al sempre più decisivo Hakimi, a Barella, alla difesa tutta e infine al ritrovato Eriksen. E ora obiettivo Champions, dopo la cocente delusione nella fase ai gironi.
Queste le prime parole di Conte: "Il campionato che stiamo facendo è figlio di una crescita costante. Stiamo riuscendo in qualcosa di straordinario, nel far cadere un regno che durava da 9 anni. Ho trovato un gruppo che ha remato verso la stessa parte, abbiamo condiviso un sogno. Stiamo per entrare nella storia dell'Inter. Il mio lavoro a Milano? Non è stato semplice entrare nel cuore dei tifosi e lo capisco, io ho dato tutto".

----- La bacheca dell'Inter -----
- Scudetti (19): 1909/10; 1919/20; 1929/30; 1937/938; 1939/40; 1952/53; 1953/54; 1962/63; 1964/65; 1965/66 (vince la Stella 10 Scudetti); 1970/71; 1979/80; 1988/89; 2005/06; 2006/07; 2007/08; 2008/09; 2009/10; 2020/21
- Coppa Italia (7): 1938/39; 1977/78; 1981/82; 2004/05; 2005/06; 2009/10; 2010/11
- Supercoppa Italiana (5): 1989; 2005; 2006; 2008; 2010
- Coppa dei Campioni/Champions League (3): 1963/64; 1964/65; 2009/10
- Coppa Uefa (3): 1990/91; 1993/94; 1997/98
- Coppa Intercontinentale/Mondiale per club (3): 1964; 1965; 2010

venerdì 30 aprile 2021

Libri (e fumetti) letti nel mese di aprile... e quelli da leggere a maggio!

Piccola, ma doverosa, premessa. A causa di un fastidio agli occhi che mi sta causando non pochi grattacapi, il tempo che posso dedicare alla lettura dei libri si è drasticamente ridotto... Perciò, da inizio 2021, sono obbligato a leggere molto di meno e, soprattutto, per non sforzare ulteriormente la vista, non potrò più scrivere lunghe recensioni, limitandomi soltanto ad un brevissimo parere ed al solito voto (che andrà, come sempre, da 1 a 5).

I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito ad aprile 2021:
- 29 aprile 2021: Ilaria Tuti - Luce della notte. La serie di Teresa Battaglia, vol. 3
- 24 aprile 2021: Baruch Spinoza [Lo Spirito di Spinoza] - Trattato dei tre impostori. Mosè, Gesù, Maometto
- 21 aprile 2021: Stephen King - Buick 8
- 17 aprile 2021: Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 33 - La marcia degli zombi
- 15 aprile 2021: Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 32 - Haiti
- 14 aprile 2021: Zagor Classic, albo n. 26 - Missione speciale
- 10 aprile 2021: Donato Carrisi - Io sono l'abisso
- 10 aprile 2021: Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 31 - Il destino di Manetola
- 8 aprile 2021: Dragonero n. 14 - Lo sguardo della bestia
- 8 aprile 2021: Dragonero n. 13 - Nato dalle fiamme
- 4 aprile 2021: Dragonero n. 12 - Minaccia dal profondo
- 3 aprile 2021: Peter Høeg - Il senso di Smilla per la neve
- 2 aprile 2021: Zagor, albo n. 720 - I demoni delle nebbie
- 1 aprile 2021: Speciale Zagor, albo n. 33 - Ritorno alla casa del terrore

Ed i libri in lettura per maggio 2021 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Victor Hugo: L'ultimo giorno di un condannato a morte [già in lettura]
- Michael Palmer: Cause naturali
- Christian Jacq: La battaglia di Qadesh. Il romanzo di Ramses, vol. 3
- James Patterson: Instinct
- Edgar Allan Poe: Nuovi racconti straordinari

giovedì 29 aprile 2021

[Recensione] Luce della notte

Luce della notte. La serie di Teresa Battaglia, vol. 3
di: Ilaria Tuti

Formato: Kindle (1680 KB)
Pagine: 176
Editore: Longanesi (14 gennaio 2021)
ASIN: B08Q82HVG2
Data di acquisto: 28 gennaio 2021
Letto dal 24 al 29 aprile 2021

----- Sinossi -----
Chiara ha fatto un sogno. E ha avuto tantissima paura. Canta e conta, si diceva nel sogno, ma il buio non voleva andarsene. Così, Chiara si è affidata alla luce invisibile della notte per muovere i propri passi nel bosco. Ma quello che ha trovato scavando alle radici dell'albero l'ha sconvolta. Perché forse non era davvero un sogno. Forse era una spaventosa realtà. Manca poco a Natale, il giorno in cui Chiara compirà nove anni. Anzi, la notte: perché la bambina non vede la luce del sole da non sa più quanto tempo. Ci vuole un cuore grande per aiutare il suo piccolo cuore a smettere di tremare. È per questo che, a pochi giorni dalla chiusura del faticosissimo e pericoloso caso narrato in "Fiori sopra l'inferno" e dalla scoperta di qualcosa che dovrà tenere per sé, Teresa Battaglia non esita a mettersi in gioco. Forse perché, nonostante tutto, in lei batte ancora un cuore bambino.
Lo stesso che palpita, suo malgrado, nel giovane ispettore Marini, dato che pur tra mille dubbi e perplessità decide di unirsi al commissario Battaglia in quella che sembra un'indagine folle e insensata.
Già, perché come si può anche solo pensare di indagare su un sogno? Però Teresa sa, anzi, sente dentro di sé che quella fragile, spaurita e coraggiosissima bambina ha affondato le mani in qualcosa di vero, di autentico... E di terribile.

----- L'incipit del libro -----
Canta e conta, si disse la bambina per allontanare il Buio.
Ma la notte non se ne andò. Le rispose con un lamento a labbra strette che si arrampicava sull'erba accartocciata dalla brina e crepitava sulla pietra del selciato, lungo il portico della casa, fino a raggiungerla e ad aggrovigliarsi al centro della pancia.
La notte fumava di nubi, Chiara le guardava arrotolarsi sulla strada che risaliva la collina, dalle vigne coperte di cristalli fin su, al limitare del giardino. Le sagome degli animali scolpiti nel legno sembravano allungare musi e ali per liberarsi dalla nebbia e trovare un respiro di libertà. Qualche fiocco di neve roteava nell'aria, passatempo di un vento che giocava a nascondino e agitava le piume rosee sulla schiena della bambina.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"Teresa iniziava a sentire addosso quella casa. I colori, così vividi anche nella luce smorzata, erano lenimento che colava sugli animi. Come un balsamo, ricoprivano le ferite che incidevano quel tessuto familiare, lacerato eppure pulsante"
.
I libri di Ilaria Tuti, non è certamente un mistero, mi piacciono... e, forse perché io abito in un Salento completamente piatto, ogni volta che ne apro uno mi lascio trasportare dai suoi monti e dalle sue valli. Teresa Battaglia è un grande personaggio (chissà se lo vedremo mai in TV...?): è una "guerriera" (lo testimonia anche il suo cognome) che non si lascia sopraffare dai suoi problemi (sia di salute che personali) ma, anzi, riesce a trarne la forza per andare avanti. Marini è un'ottima spalla (al pari di Augello e Fazio per Montalbano).
Libro bellissimo (però lo piazzo leggermente sotto i precedenti della saga) e a tratti commovente: è tutto un crescendo di pathos sino al gran finale... purtroppo molto sbrigativo! Le sue pagine scorrono via che è un piacere; il romanzo si legge tranquillamente in due-tre giorni... vabbè, io me la sono presa comoda e sono arrivato all'ultima pagina in 5.
- Voto: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5 su 5)

 Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

domenica 25 aprile 2021

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 70: Il ritorno di Guthrum

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 70: Il ritorno di Guthrum

Zagor a fianco di Re Guthrum, verso la leggendaria colonia di Nuova Vita...

Data di uscita: 23 aprile 2021
Pagine: 160
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Il partigiano Pini Segna, da Mandrake a Zagor.
- Un insolito alleato (1974). Testo di Guido Nolitta, disegni di Franco Donatelli
- Banditi senza volto (1979). Testo di Guido Nolitta, disegni di Pini Segna
- Il mondo di Zagor. Kiowa - prima parte
- Dagli archivi Bonelli

sabato 24 aprile 2021

[Recensione] Trattato dei tre impostori. Mosè, Gesù, Maometto

Trattato dei tre impostori. Mosè, Gesù, Maometto
di: Baruch Spinoza [Lo Spirito di Spinoza]

Titolo originale: Traité des trois imposteurs: Moïse, Jésus, Mahomet
Formato: Mobi (2.669 KB)
Pagine: 193
Editore: Piano B edizioni (febbraio 2015)
ISBN: 9788899271008
Data di acquisto: 10 aprile 2021
Letto dal 21 al 24 aprile 2021

----- Sinossi -----
Chi erano Mosè, Gesù e Maometto? Quali erano le vere intenzioni di questi tre uomini che hanno cambiato per sempre il corso dei secoli?
Questo breve saggio, il libro clandestino più temuto e desiderato dell'Europa moderna, tenta di rispondere a queste semplici domande. Un pamphlet pungente, che vuol dimostrare la natura prettamente politica dei tre grandi monoteismi, e dei tre profeti che fondarono le religioni, qui considerati come veri e propri impostori dediti alla gloria personale e al controllo dei popoli.
Senza scadere nella blasfemia, viene dichiarata l'avversione ai profittatori della religione e all'uso politico che è sempre stato fatto di essa.
La prefazione al volume di Piergiorgio Odifreddi arricchisce con ulteriori contenuti e spunti di riflessione le teorie esposte, con una sintetica e incisiva storia del libro, della sua recezione e del suo ruolo nelle tappe della storia dell'ateismo.
Il Trattato dei tre impostori, conobbe un immenso successo nell'Europa del 1700, quando fu ricercato e letto segretamente da re e principi, prima di essere messo all'indice per il suo carattere sovversivo.

----- L'incipit del libro -----
Tutti desiderano conoscere la verità, e tuttavia pochissimi la conoscono, perché i più si credono incapaci di cercarla da soli o preferiscono non darsene la pena. Non c'è quindi da stupirsi se il mondo è pieno di opinioni ridicole e vane: per sostenerle, infatti, non c'è niente di meglio che l'ignoranza. È l'ignoranza l'unica fonte delle false idee che si hanno della divinità, dell'anima, degli spiriti e di tutti gli errori che ne derivano. Ed è una consuetudine ormai prevalsa quella di accontentarsi dei pregiudizi avuti fin dalla nascita, di affidarsi per ogni cosa a persone pagate per sostenere le opinioni tradizionalmente accettate, e quindi interessate a persuadere il popolo, che siano esse vere o false.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"Tutti gli uomini nascono profondamente ignari delle cause delle cose, e tutto quel che sanno è che una loro inclinazione naturale li porta a ricercare ciò che è loro utile e vantaggioso, e ad evitare ciò che ritengono dannoso".
La cosa più interessante di questo libro, scritto presumibilmente intorno al XIII secolo, è l'introduzione del professor Piergiorgio Odifreddi. Per il resto, il "trattato" è soltanto il libero pensiero di un enigmatico autore di quel periodo. Idee strampalate, condivisibili o meno, però interessanti... anche per tutta l'oscura e misteriosa storia legata al libro stesso.
- Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 su 5)

mercoledì 21 aprile 2021

[Recensione] Buick 8

Buick 8
di: Stephen King

Formato: mobi (801 KB)
Pagine: 380
Editore: Sperling & Kupfer (17 settembre 2013)
ASIN: B00F01VCN8
Data di acquisto: 14 settembre 2014
Letto dal 10 al 21 aprile 2021

----- Sinossi -----
Dal genio narrativo di Stephen King, un'altra "cosa" che invece vive e respira, alternando, come un animale, lunghi periodi di letargo a fasi di violenta attività: è la Buick 8 color blu notte parcheggiata in un capannone dietro la stazione di polizia della squadra D. Una presenza sorniona e inquietante che ha mutato completamente la squadra stessa: c'è chi se n'è andato, chi l'ha sostituito, chi è sparito, ma tutti (come in un clan) tacciono e stanno all'erta... perché è l'unico comportamento da adottare quando un mistero insondabile e letale invade la normalità...

----- L'incipit del libro -----
Il figlio di Curt Wilcox veniva spesso alla stazione l'anno che suo padre morì - e intendo proprio spesso -, ma nessuno gli diceva mai di togliersi dai piedi o gli chiedeva che cosa diavolo volesse. Capivamo il motivo delle sue visite: cercava di aggrapparsi al ricordo di suo padre. I poliziotti la sanno lunga sulla psicologia del dolore; molti di noi ne sanno più di quanto vorrebbero.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"Il capannone si apriva su entrambe le estremità, e Johnny fece entrare la Buick dal retro. Il risultato fu che per tutti gli anni della sua permanenza nel capannone fronteggiò la stazione della squadra D. Era una cosa di cui con il passare del tempo molti degli agenti divennero consapevoli. Non era niente di esplicito, tutt'altro che un pensiero organizzato, ma qualcosa che aleggiava in un angolo della mente, che non si formava del tutto ma che non svaniva mai: la pressione del suo ghigno cromato".
Romanzo lentissimo che non mi ha entusiasmato più di tanto. Storia triste e malinconica come non mai.
- Voto: ⭐⭐ (2 su 5)

domenica 18 aprile 2021

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 69: Congiura!

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 69: Congiura!

Sulle rive del Mississippi, tra esplosioni e attentati, si staglia l'ombra della congiura...

Data di uscita: 16 aprile 2021
Pagine: 160
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Bond, Sherlock, Poe: 007 e detective (quasi sempre) da ridere (di Fabio Licari)
- Congiura! (1973). Testo di Guido Nolitta, disegni di Franco Donatelli
- Il mondo di Zagor. Kiowa - prima parte
- Dagli archivi Bonelli