mercoledì 19 novembre 2014

Uscita per l'inferno

Uscita per l'inferno
di: Stephen King (Richard Bachman)

Formato: Kindle
Dimensioni file: 832 KB
Pagine: 233
Editore: Sperling & Kupfer (21 ottobre 2014)
ASIN: B00OC1NFQ4
Comprato tramite un buono regalo di Amazon

Sinossi: Barton George Dawes sta facendo incetta di armi. Eppure all'apparenza è un uomo ordinario dalla vita tranquilla. Ma ha appena scoperto che i lavori per il prolungamento di un inutile tratto autostradale minacciano la casa in cui abita da sempre, e persino il luogo di lavoro. Ebbene, questa cosa non gli piace per niente. E' arrabbiato, molto. E vuole vendetta. Contro chi sta cercando di cancellare i suoi ricordi, la sua intera vita. Sarà guerra, senza esclusione di colpi. In fondo, il tempo non gli manca... Dal genio visionario di Stephen King, un thriller tesissimo ai limiti della follia.

La mia recensione: Sto leggendo in ordine cronologico tutti i libri di Stephen King (e del suo alter ego) e questo libro, il decimo, è stato anche quello che ho apprezzato di meno! Mi è parso un lavoro completamente discostato dal King a cui mi stavo abituando: qui, per farla breve, non ci sono case infestate, mostri, vampiri e compagnia bella! Troviamo, invece, un comunissimo paesaggio dei primi anni '80, una comunissima storia (una nuova autostrada che deve attraversare un intero quartiere... a suon di mazzette) ed un comunissimo protagonista. Ma, ed è questa l'unica novità di rilievo, assistiamo progressivamente al suicidio psicologico del protagonista stesso del libro: il giorno in cui gli comunicano che deve abbandonare la sua casa ed il suo lavoro per lasciar posto alla nuova autostrada, crollano tutte le sue certezze di una vita (la casa, il lavoro, la moglie e gli amici), e comincia il lento ma inesorabile declino... abbandona e tradisce gli amici, lascia la moglie, perde il senno, entra in affari con la malavita e, dopo un primo sabotaggio al cantiere stradale, si fa saltare in aria con tutta la casa. Niente di strano... son cose che possono capitare ad ognuno di noi!
Voto: 2 su 5

Nessun commento:

Posta un commento