mercoledì 18 febbraio 2015

Una lunga estate crudele

Una lunga estate crudele
di: Alessia Gazzola

Formato: copertina rigida
Pagine: 313
Editore: Longanesi (29 gennaio 2015)
ISBN-13: 978-8830440968
Acquistato il: 21 gennaio 2015
Letto dal 14 al 18 febbraio 2015

Sinossi: Alice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai imparato a resistere a tutto. O quasi a tutto. Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, che le hanno affidato la supervisione di una specializzanda... proprio a lei, che fatica a supervisionare se stessa! E lo dimostra anche la sua tortuosa vita sentimentale. Alice, infatti, soffre ancora della sindrome da cuore in sospeso che la tiene in bilico tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti: Arthur, diventato l'Innominabile dopo troppe sofferenze, e Claudio, il medico legale più rampante dell'istituto, bello e incorreggibile, autentico diavolo tentatore. E infine, Alice resiste, o ci prova, all'istinto di lanciarsi in fantasiose teorie investigative ogni volta che, in segreto, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale invece dimostra di nutrire in lei più fiducia di quanta ne abbia Alice stessa. Ma è difficile far fronte a tutto questo insieme quando, nell'estate più rovente da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo. Il ritrovamento dello scheletro di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un'indagine intricata e complessa. Alice dovrà fare così i conti con una galleria di personaggi che, all'apparenza limpidi e sinceri, dietro le quinte nascondono segreti inconfessabili. Alice lo sa: nessun segreto è per sempre. E chi non impara a tenere a bada i propri segreti finisce col lasciarsene dominare... fino al più tragico e crudele dei finali.

La mia recensione: Una lunga estate crudele è il quinto libro (che diventa il sesto se consideriamo anche il breve ebook Un regalo inatteso) della serie con protagonista Alice Allevi. Questa volta la brillante/pasticciona specializzanda in medicina legale è costretta ad indagare nel mondo del teatro tra vari personaggi ed attori che, forti del loro mestiere, ti lasciano il dubbio se siano sinceri o meno anche nella loro vita reale! In questo nuovo capitolo, la nostra eroina appare molto più matura e brava nel suo mestiere e, non a caso, l'ispettore Calligaris in alcune situazioni la lascia libera di agire. Viceversa, in campo sentimentale, Alice mostra tutta la sua fragilità non riuscendo a sbrogliare la matassa del suo cuore diviso tra gli storici amori Arthur e Claudio Conforti ed il nuovo arrivato Sergio Einardi. Insomma, visto che in questo libro si parla di teatro, possiamo ben dire che la vita sentimentale di Alice appare sempre più una tragedia... e non dico altro per non rovinare il finale a chi ancora deve leggere il libro. Beh, ma una cosa sulla brava Alessia Gazzola bisogna proprio dirla: io sono un grande appassionato di gialli e thriller e, anche se qui non troverete mai scene di sangue e morti troppo violente, il suo modo garbato di scrivere riesce lo stesso a prenderci per mano ed a metterci in condizione di indagare accanto ad Alice.
Voto: 5 su 5

Nessun commento:

Posta un commento