martedì 14 luglio 2015

Il novizio del diavolo

Il novizio del diavolo
di: Ellis Peters

Formato: copertina flessibile
Pagine: 238
Editore: Super Pocket (Prima edizione edizione, 1999)
ISBN: 8846200829
Acquistato nel: 2000
Letto dall'11 al 14 luglio 2015

Sinossi: Anno del Signore 1140. All'abbazia di Shrewsbury giunge il giovane Meriet Aspley, fermamente intenzionato a prendere i voti. Ma qualcosa non convince fratello Cadfael, che negli occhi del novizio legge il turbamento e l'angoscia di una scelta non serena ma imposta. Infatti ben presto Meriet si rivela una presenza inquietante, tanto da essere guardato dai confratelli al pari di un indemoniato. Quale verità si cela dietro le urla disperate del novizio del diavolo?

La mia recensione: Il novizio del diavolo, ottavo volume della serie scritta da Ellis Peters (ma il primo ad essere letto dal sottoscritto) ed incentrata sulle gesta di Fratello Cadfael, monaco benedettino (siamo nel 1140) e detective a tempo perso. In quest'avventura Cadfael deve cercare di capire l'origine degli incubi notturni di un giovane novizio ed il perché dei rapporti tesi tra quest'ultimo e suo padre. Il tutto mentre proprio il novizio ritrova cadavere un sacerdote amico della sua famiglia. Bel libro e trama non troppo ingarbugliata, ma con due grossi punti negativi nei suoi confronti. Primo: la storia verso la parte finale subisce un vistosissimo rallentamento narrativo (quando, invece, dovrebbe essere il contrario); secondo: non mi ha convinto proprio il personaggio principale (Fratello Cadfael), che mi è sembrato simile, troppo simile, al più celebre Guglielmo da Baskerville, il frate francescano de Il nome della rosa.
Voto: 3 su 5

Nessun commento:

Posta un commento