martedì 25 agosto 2015

La cruna dell’ago

La cruna dell'ago
di: Ken Follett

Formato: Kindle
Dimensioni file: 838 KB
Pagine: 363
Editore: Mondadori (4 giugno 2013)
ASIN: B00DDA9244
Data di acquisto: -
Letto dal 22 al 25 agosto 2015

Sinossi: 1941. Mancano pochi mesi, e poi soltanto settimane, al D-Day. Gli Alleati hanno radunato una finta armata aerea e navale nell'East Anglia, in modo da dirottare l'attenzione dei tedeschi verso le spiagge di Calais e allontanarla dalla Normandia, dove è effettivamente previsto lo sbarco. L'inganno sembra funzionare. Ma basta che un agente nemico, uno soltanto, scopra la verità... Il suo nome in codice è Die Nadel, l'Ago, perché è inafferrabile e perché la sua arma preferita per uccidere è uno stiletto. È un agente scelto da Hitler e risponde direttamente al Führer. Un uomo di straordinaria intelligenza, che vive in incognito a Londra da parecchi anni senza che il servizio segreto inglese si sia mai accorto della sua esistenza. Una spia che adesso ha scoperto il vero luogo dello sbarco: se l'Ago riuscirà a raggiungere la Germania gli Alleati andranno incontro alla disfatta. Ma un ufficiale del servizio inglese di sicurezza e una giovane donna fuori dal comune faranno di tutto per impedirgli di portare con sé il suo segreto...

La mia recensione: La cruna dell'Ago, scritto nel 1978 (e, dal sottoscritto, letto la prima volta a metà degli anni '90), è il libro che ha definitivamente lanciato Ken Follett nell'Olimpo dei più grandi scrittori di tutti i tempi. Nelle sue poco più di 360 pagine, ci ritroviamo a seguire le gesta del cattivo di turno, Die Nadel (L'Ago, in tedesco), o Faber, la miglior spia nazista che, su diretto e perentorio ordine di Hitler, cercando le prove del luogo in cui gli Alleati effettueranno lo storico sbarco del D-Day si imbatte, invece, nelle prove di un finto campo di aviazione inglese progettato proprio per depistare i tedeschi. A questo punto, è facile intuirlo, sulle sue tracce si catapultano i servizi segreti inglesi e tutta una serie di personaggi secondari. Eppure, nonostante la sua bravura e furbizia, Die Nadel non ha fatto i conti con il più ingenuo dei personaggi del libro: una giovane donna inglese delusa dalla vita, ma decisa a difendere quello che ha di più caro al mondo: il suo bambino. Ken Follett, nonostante tutta la trama si riduca semplicemente ad una caccia al nemico, è davvero bravo sia a metterci al centro della storia (il libro, quindi, non perde tempo e parte subito in quarta), sia a ricreare le atmosfere del periodo bellico (con magistrali ricostruzioni di una Londra sotto il bombardamento tedesco), e sia a descrivere lo stato d'animo carico di odio di Hitler verso la sua stessa cerchia di generali mentre tutti insieme aspettano notizie dalla spia.
Voto: 5 su 5

Nessun commento:

Posta un commento