mercoledì 2 settembre 2015

Missing: New York

Missing: New York
di: Don Winslow

Formato: Kindle
Dimensioni file: 657 KB
Pagine: 307
Editore: Einaudi (28 ottobre 2014)
ASIN: B00OPIQJLC
Data di acquisto: 31 agosto 2015
Letto dal 31 agosto al 2 settembre 2015

Sinossi: Per Frank Decker, la vita sembra finalmente in discesa. A Lincoln, Nebraska, lo conoscono tutti: è un detective tenace, abile, con un curriculum di tutto rispetto, e molti pensano a lui come prossimo capo della polizia. Finché da una casa di un tranquillo sobborgo della città scompare una bambina. Le indagini sembrano non portare a nulla, e le statistiche sono spietate. Quando una persona svanisce nel nulla e non viene ritrovata nel giro di ventiquattro ore, le possibilità che sia stata già uccisa arrivano ben oltre il novanta per cento. Ma Frank ha promesso alla madre di Hailey che le riporterà sua figlia. E pur di mantenere la parola data è disposto a tutto: anche a dimettersi, a rinunciare alla sua carriera e a partire per un viaggio che lo spingerà ad attraversare l'America. E ad approdare a New York, agganciato a una traccia esile che lo condurrà dentro verità sempre piú scomode.

La mia recensione: Visto che qui si parla di rapimenti di bambini, dico subito che questo thriller mi ha letteralmente rapito... tant'è vero che l'ho letto in due giorni! Già in passato ho letto altre opere di Don Winslow e tutti hanno trovato il mio favore (davvero memorabili L'Inverno di Frankie Machine e La pattuglia dell'alba), ma con questo abbiamo toccato la perfezione. Partiamo dalla trama: in una cittadina del Nebraska scompaiono, quasi contemporaneamente, due bambine... e solo una viene ritrovata, ma cadavere! Frank Decker, un detective in odore di promozione alla più alta carica per un poliziotto, dopo alcuni mesi di indagini che lo hanno portato solo a ripetuti insuccessi e vicoli ciechi, divorato dai sensi di colpa lascia davvero tutto (si dimette dalla polizia, dice addio alla pensione e divorzia dalla moglie) e parte alla ricerca della bambina scomparsa o, visto il tanto tempo trascorso dalla sua sparizione, almeno al ritrovamento di un corpo. Sembra una missione impossibile e al limite della follia perché in mano non ha niente di niente: né una prova di dove possa essere la bambina, né un nome di un qualche indiziato di rapimento. Eppure, contro tutte le previsioni ed aggrappandosi ad un'unica labile traccia (un vago ricordo da parte di una donna che, mesi prima, aveva assistito ad una curiosa scenetta), dopo un anno in giro per l'America, Frank torna a casa con la bambina. Evito, però, di scendere nei dettagli della trama per non rovinare la lettura a chi ancora si deve avvicinare a questa magnifico giallo che, come avrete capito, ha un solo protagonista: Frank Decker, eroe solitario e crepuscolare ma caparbio ed ancorato ancora ai vecchi e sani principi che, come il Jack Reacher dei libri di Lee Child, attraversa l'America in lungo e in largo, per rimediare agli sbagli della società moderna ed aggiustare i torti subiti. Libro ben scritto (il ritmo è sì intenso e veloce ma è scorrevole ed abbinato ad linguaggio abbastanza semplice), e personaggi secondari che come tali si comportano e, perciò, non rubano minimamente la scena all'unico protagonista. Da qualche parte ho letto che questo libro è il primo di una lunga serie con Frank Decker protagonista. Benissimo, aspetto già il prossimo...
Voto: 5 su 5

Nessun commento:

Posta un commento