martedì 3 maggio 2016

National Geographic Italia - maggio 2016

National Geographic Italia - maggio 2016

Vol. 37 - N. 5 (n. 220 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,50 euro

In copertina: Veduta dall'alto del Grand Prismatic Spring nel Parco nazionale di Yellowstone. Fotografia di Tom Murphy/National Geographic Creative

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): L'esempio del Friuli. Me lo ricordo come fosse ieri, quel 6 maggio 1976. Avevo dodici anni. Eravamo seduti a tavola, nel tinello di casa a Milano, finito di cenare, quando a un certo punto avvertimmo un leggero tremolio. Nulla di serio, abitavamo al primo piano. Solo l'orologio appeso alla parete con una lunga catena continuò per un bel po' a oscillare paurosamente. Del Friuli cominciammo a sapere soltanto la mattina dopo. Le informazioni arrivavano a singhiozzo. È il mio primo ricordo di un terremoto. In Friuli siamo tornati quarant'anni dopo, a testimoniare una ricostruzione che è riconosciuta in tutto il mondo come un modello di efficienza e di determinazione. Ma il modello Friuli non ha prodotto soltanto nuovi edifici rigorosamente costruiti secondo criteri antisismici. Ha prodotto una cultura del terremoto che ha stimolato l'istituzione della rete sismometrica nazionale, incontri con la popolazione per diffondere l'importanza della prevenzione, un costante scambio tra cittadini e istituzioni, nell'interesse di tutti. In questi 40 anni abbiamo avuto altri sismi devastanti, con molte vittime. Dall'Irpinia fino all'Aquila e all'Emilia. E non sempre siamo riusciti a mettere in pratica il modello Friuli. Ma soprattutto da una recente indagine dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia è risultato che molti italiani sottovalutano il rischio sismico dell'area in cui vivono. Il che finisce per riflettersi negativamente sulla vigilanza che rivolgiamo alla sicurezza degli edifici pubblici e delle nostre stesse abitazioni. Aumentando la nostra vulnerabilità. E invece dovremmo adottarlo sempre, e tutti, il modello Friuli.

- Selvaggia idea. Il primo parco nazionale del mondo nasceva 140 anni fa. Oggi Yellowstone è un simbolo del complicato rapporto tra l'uomo e la natura, un fragile patto che va mantenuto a tutti i costi.
- Carnivori, il ritorno. I puma variano il campo d'azione a seconda delle prede, perlopiù wapiti e cervi mulo. In inverno preferiscono le zone più settentrionali di Yellowstone.
- Friuli, rinascita modello. Il terremoto di 40 anni fa ha devastato centri abitati e ucciso quasi 1.000 persone. Ma gli interventi di ricostruzione sono stati esemplari, tanto che oggi si parla di modello Friuli.
- Nuova vita alle Seychelles. Quasi metà delle terre emerse e il 30% del mare dello stato insulare sono tutelati, e ora si cerca di riportare questo paradiso al suo stato originario.
- I nuovi colori dell'oceano. Gettiamo nel mare una quantità di plastica tale da alterare gli equilibri naturali degli oceani. Che cosa si può fare per arrestare questa piaga?
- Anima polacca. I górale del sud della Polonia hanno mantenuto le tradizioni nonostante povertà e comunismo. Oggi la loro cultura è un bene prezioso.

Nessun commento:

Posta un commento