venerdì 2 dicembre 2016

National Geographic Italia - dicembre 2016

National Geographic Italia - dicembre 2016

Vol. 38 - N. 6 (n. 227 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,50 euro

In copertina: Il camoscio d'Abruzzo, specie endemica dell'Appennino, è tra gli animali simbolo del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Questa immagine è stata scattata sul monte Meta, nel cuore del Parco. Fotografia di Maurizio Biancarelli

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Il parco che non c'è. In Italia c'è un parco fantasma. È il Parco nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu. Previsto da una legge del 6 dicembre 1991, venticinque anni fa, è stato formalmente istituito nel maggio 1998, ma non è operativo. A seguito di un ricorso presentato al TAR da alcuni Comuni dell'area, e respinto nel 2008, nell'attesa che si arrivi a una nuova intesa tra Stato e Regione non sono mai stati costituiti gli organi di gestione, e l'applicazione della disciplina di tutela è in pratica rinviata a tempo indeterminato. Altre aree protette hanno attraversato o attraversano periodi critici, come il Parco nazionale dello Stelvio, il cui smembramento tra la Regione Lombardia e le province autonome di Trento e Bolzano ha suscitato innumerevoli controversie. Altri parchi hanno subito lunghi vuoti gestionali, altri ancora versano in condizioni critiche. Al punto che il 20 ottobre le associazioni ambientaliste hanno sottoposto al Senato un documento unitario per chiedere una nuova, più efficace legge sulle aree protette. E pensare che la frazione del territorio italiano sotto tutela è superiore alla media europea e tra le più alte a livello mondiale. E con 58.000 specie animali (di cui 55.000 invertebrati) e 7.000 specie di piante vascolari, nel nostro paese vive circa il 30% delle specie animali e quasi il 50% di quelle vegetali presenti in Europa. Non è una novità che in Italia siamo specialisti nel trascurare il nostro patrimonio, che sia indistintamente quello culturale o quello naturale. Ma è ormai dimostrato che le riserve naturali sono una risorsa, anche economica. E sarebbe ora di cominciare a capirlo anche da noi.

- Parchi nazionali, patrimonio italiano. Le aree protette della nostra penisola tutelano una percentuale di territorio tra le più alte al mondo e una biodiversità unica in Europa. Eppure, la maggior parte degli habitat naturali italiani è a rischio. Che cosa si può fare per salvare questo patrimonio?
- Il potere della mente. Come può una convinzione diventare così potente da alterare la nostra percezione del dolore o farci guarire dalle malattie? L'effetto placebo è una finestra che può far luce sui meccanismi neurochimici che collegano la mente al corpo, la fede all'esperienza.
- Generazione Putin. A 25 anni dal crollo dell'URSS, molti giovani russi rimpiangono la stabilità dell'era sovietica e considerano un eroe il loro presidente Vladimir Putin.
- Oranghi in bilico. Elusivo per natura, l'orango è tra le specie di mammiferi meno studiate e conosciute al mondo. Ora, grazie alle nuove tecnologie, i ricercatori iniziano a comprendere molti aspetti sconosciuti del suo comportamento. Ma potrebbe essere troppo tardi.
- Inhabitants. Visioni notturne di fauna italiana, sulle tracce di George Shiras III, un pioniere della fotografia di inizio secolo.

Nessun commento:

Posta un commento