martedì 21 febbraio 2017

Kaweco Al Sport [Recensione]


È dalla scorsa estate che sto usando con mia piena soddisfazione una stilografica Kaweco Classic Sport di colore nero, una penna realizzata interamente in plastica Makrolon. Ora, però, ho voluto fare un ulteriore passo in avanti... e mi son regalato la bellissima Kaweco Al Sport che, come lascia intendere il suo stesso nome, è fatta interamente in alluminio. E si sente!


Partiamo dal prezzo: 50,95 sterline la penna e 6,95 sterline la clip cromata; il tutto per un totale di 57,90 sterline (pari a 68,26 euro). Ho effettuato l'acquisto tramite il sito web hamiltonpens.com, che ho trovato davvero serio, cortese e altamente professionale... per non parlare della rapidità della spedizione e del modo in cui è stato confezionato il pacchettino: il tutto era perfettamente inserito, al fine di prevenire urti e cadute, in strati e strati di pruriball. Complimenti al loro staff.
Di questo modello di stilografica esistono moltissimi colori e variazioni sul tema, io però ho scelto un elegante color blu oceano... che alla luce del sole assume moltissime sfumature di tonalità.


Spettacolare è anche la confezione di acquisto. Dopo aver spacchettato tutto quanto, ci troveremo davanti una piccola e semplice scatola di latta (come quella dei biscotti) con all'interno la penna, la clip, una cartuccia di blu ed un simpatico adesivo con il logo della Kaweco. Trovo questa soluzione davvero geniale e pratica se dobbiamo affrontare un viaggio o, più semplicemente, vogliamo fare un regalo.


Diamo un brevissimo sguardo alla clip. Quella che ho preso io è cromata, stesso colore del pennino e del logo della Kaweco presente sul cappuccio. La clip è un accessorio indispensabile se vogliamo riporre la nostra penna nel taschino della giacca o della camicia; in alternativa, se abbiamo intenzione di tenerla semplicemente in tasca, basta sfilarla dal corpo della penna. È molto bella: sulla parte frontale (quindi sulla clip vera e propria) è impresso il nome Kaweco e su ogni lato (ossia, sulle alette che abbracciano la penna) troviamo il logo dell'azienda tedesca e la dicitura Germany. Però, c'è da dire che la stessa clip è parecchio dura... e vista la molta forza necessaria ad alzarla per poter mettere la penna nel taschino, non so se avrà vita lunga!


Il cappuccio si inserisce a vite (un giro e mezzo appena) ed ha un corpo ottagonale che impedisce alla penna di scivolare o rotolare via.


Passiamo alla penna stilografica. La Kaweco Al Sport, così come la sua sorella minore in mio possesso (la Kaweco Classic Sport) è una penna bella esteticamente e con forma e dimensioni molto particolari: con il cappuccio calzato (a penna chiusa, tanto per intenderci) misura 10,5 cm; senza cappuccio abbiamo 10 cm esatti esatti. E da questo si capisce benissimo che si tratta di una stilografica ottima per essere portata sempre in giro ma non adatta alle lunghe sessioni di scrittura... a meno che non si calzi il cappuccio nella parte posteriore: in questo modo si raggiungono i 13 cm necessari per poter impugnare la penna nel modo corretto. Il peso è di 26 grammi (contro i 10 della Classic Sport) e l'impugnatura ha il diametro di un centimetro esatto. La stilografica, come ho detto poco fa, è realizzata interamente in alluminio, tranne la clip, il logo sul cappuccio ed il pennino che sono fatti in acciaio. Piccola curiosità: forse sarà proprio per il suo corpo in alluminio, ma ho trovato la penna freddissima al tatto!


La penna monta solo una cartucce standard (tipo Pelikan) e, proprio a causa delle dimensioni lillipuziane della penna, purtroppo non c'è posto per un'altra di riserva, ma con l'ausilio di un converter proprietario Kaweco si possono usare tutti gli inchiostri che si desidera.


Il pennino è abbastanza rigido ed ha un tratto F (fine), ma con un flusso talmente abbondante che sembra un M (medio)... e la cosa non mi dispiace affatto, visto che io preferisco i pennini che si comportano da fontana. Sul corpo del pennino troviamo un motivo a greca, la scritta Germany, il logo Kaweco e la misura F. Comunque, per chi fosse interessato, esistono anche i pennini M e B.


La stilografica, sia nelle primissime prove di scrittura che nei giorni in cui me la sono portata appresso (in fin dei conti l'ho comprata proprio per questo), si è sempre comportata magistralmente e non ha mai dato problemi di scarsa o nulla fuoriuscita di inchiostro... merito anche dell'inchiostro che sto usando in questo periodo: sto parlando del Diamine Sapphire Blue, un inchiostro talmente fluido che tende a far rinascere a nuova vita anche le penne problematiche o che hanno alimentatori intasati da grumi di inchiostri scadenti. Penso, senza possibilità di sbagliare, che la Kaweco Al Sport (con pennino F) e l'inchiostro Diamine Sapphire Blue siano l'accoppiata perfetta.


Chiudo qui la mia recensione con il solito voto finale: 9. La Kaweco Al Sport è la penna ideale per stare sempre al nostro fianco (non ingombra le tasche o taschini) e il suo pennino è un campione di affidabilità. Ecco, infine, la scansione del foglio (ho usato un eccellete foglio A5 della Pigna) con la mia prova di scrittura:


----------
Le precedenti recensioni delle penne stilografiche e degli inchiostri in mio possesso:
- 01/02/2017: Inchiostro Diamine Sapphire Blue
- 20/11/2016: Penna stilografica Lamy Logo
- 28/09/2016: Penna stilografica Jinhao 250
- 16/09/2016: Inchiostro Diamine Presidential Blue
- 09/09/2016: Inchiostro Pelikan 4001 blu-nero
- 07/09/2016: Inchiostri Lamy blu-nero, blu e rosso
- 29/08/2016: Inchiostri Pelikan 4001 nero, blu e rosso
- 26/08/2016: Penna stilografica Kaweco Sport Classic
- 10/08/2016: Penna stilografica Jinhao 886
- 20/07/2016: Penna stilografica Jinhao X750
- 08/07/2016: Penna stilografica Schneider Voyage
- 05/07/2016: Penna stilografica Pilot V Pen
- 13/06/2016: Penna stilografica Hero 616
- 10/06/2016: Penna stilografica Pelikan Twist
- 27/05/2016: Penna stilografica Lamy Safari

Nessun commento:

Posta un commento