venerdì 19 maggio 2017

[Recensione] Falliti

Falliti - Storie di ordinaria quotidianità
di: Vito Maselli

Formato: copertina flessibile
Pagine: 164
Editore: Les Flâneurs Edizioni (10 maggio 2017)
ISBN-13: 978-8899500610
Data di acquisto: 9 maggio 2017
Letto dal 18 al 19 maggio 2017

----- Sinossi -----
I falliti sono quelli che non ce la fanno, coloro i quali cercano di rimanere a galla durante la risacca e di resistere alle intemperie della vita, ma vanno a fondo. Alcuni provano a risalire in superficie, altri non ci pensano neanche. Gli ordinari falliti di questo libro si lasciano vincere dalla vita che, a volte, è talmente imprevedibile da avvolgerli in trame dalle tinte fosche, inimmaginabili nei loro risvolti.

----- La mia recensione -----
"Condividere è sempre piacevole, noi esseri umani siamo diventati così aridi che non abbiamo più voglia di fare neanche un'amabile chiacchierata con un nostro compagno di viaggio".
Piccola antologia di racconti scoperta per puro caso su Twitter... e devo dire che è stata una piacevole scoperta! Il suo titolo è Falliti, tuttavia io ci avrei tranquillamente aggiunto "Ma pieni di speranza". Sì, perché anche se si tratta di racconti con personaggi a cui non ne va bene neanche una, leggeremo anche che alcuni di questi personaggi non hanno alcuna intenzione di arrendersi alle avversità ed ai problemi della vita.
Libro davvero superbo e con una scrittura moderna e frizzante che si lascia leggere che è un piacere. Unico neo (che, comunque, non sminuisce il mio giudizio sul libro) è dato dal fatto che un paio di questi racconti sono risultati molto brevi, mentre avrebbero meritato un po' più di spazio; un esempio su tutti è "Pagina bianca", il racconto con cui si apre il libro e che ha tutte le potenzialità per essere sviluppato in un libro vero e proprio.
Il mio voto finale al lavoro di Vito Maselli (4 stelle su 5) è dato dalla media dei voti dei singoli racconti:
- Pagina bianca (5): uno scrittore che sta attraversando una fase di "stallo creativo", si innamora di una donna che... non esiste
- L'ultima decisione (4): il cinema e la letteratura sono pieni zeppi di killer dalle straordinarie abilità... ma uno così io non lo avevo ancora incontrato!
- L'irritante gentiluomo (5): surreale colloquio tra una suicida ed il medico che ha cercato di salvarla
- Nido di vespa (3): una donna, vittima di una spietata stalker, è salvata dal tempestivo delle forze dell'ordine
- L'uomo con la cravatta (5): un automobilista che ha smarrito la strada (non solo quella di asfalto) ha un incontro davvero "diabolico"
- 269 (3): un turista in visita a Parigi si imbatte in un serial killer e, di conseguenza, scampa all'attentato al Bataclan.
Voto:  (4 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento