domenica 9 luglio 2017

National Geographic Italia: i numeri di gennaio e febbraio 2000

----- Gennaio 2000 -----
- Il canto della Terra. Dai monti della Cina immersi nella nebbia ai deserti dell'Arabia Saudita spazzati dal vento: una galleria di immagini straordinarie ci mostra il volto del nostro pianeta all'alba del nuovo Millennio.
- C'è qualcuno là fuori? Da secoli, gli astronomi sono alla ricerca di tracce di vita extraterrestre. Per ora non hanno trovato neanche un microrganismo alieno, ma oggi la tecnologia permette di vedere più lontano che mai.
- Grand Tour America. Tim Brookes, giornalista britannico, e Tomasz Momaszewski, fotografo polacco, attraversano gli Stati Uniti in cerca di speranza e armonia, inseguendo il loro personale sogno americano.
- Capodanno in Tibet. Ogni inverno, i buddhisti tibetani celebrano complessi riti per propiziare un anno di fortuna e benessere in una festa sacra e gioiosa.
- Il mistero della bellezza. Gli esseri umani hanno sempre dedicato grande attenzione alla cura del proprio aspetto. Ci agghindiamo, ci imbellettiamo, ci atteggiamo e, a volte, pur di essere più belli, mettiamo in pericolo la nostra stessa salute. Il tutto in nome di un ideale che nessuno è in grado di definire.
- Luce negli abissi. Da un quarto di secolo, il fotografo David Doubilet esplora le profondità degli oceani per stupirci con splendide immagini di questo regno immerso nell'oscurità.

----- Febbraio 2000 -----
- Mappa in allegato: Cartina fisico/politica dei Balcani (lato A) e i rifugiati nel mondo (lato B)
- Fiume del Drago Nero. Un serpeggiante corso d'acqua divide due mondi completamente diversi: un angolo remoto di Russia dove regna la povertà e la provincia cinese dell'Heilong Jiang, in pieno boom economico.
Una finestra sul passato. Quarantanove milioni di anni fa, l'era dei dinosauri era finita da tempo, e i mammiferi erano in rapida evoluzione. In una cava abbandonata di Messel, in Germania, sono stati trovati i resti fossili delle specie di quell'epoca, perfettamente conservati.
- Albanesi, esodo senza fine. Dispersi un po' ovunque, dai Balcani al Bronx, gli albanesi restano aggrappati a ciò che hanno: una madrepatria impoverita e un grande orgoglio etnico.
- Rapporto Kosovo. Nei mesi di terrore che hanno preceduto l'intervento Nato in Kosovo, la fotografa francese Alexandra Boulat ha documentato il tormento e i tumulti del conflitto balcanico, mai veramente sopito.
- Gorilla orfani. In Congo e Gabon, persone completamente dedite alla causa si prendono cura dei cuccioli di gorilla di pianura, socializzano con loro, e infine li liberano nel loro ambiente naturale.
- Antica Grecia II. Eleganti opere d'arte e colori vivaci, tragedia e commedia, democrazia e schiavitù: nella seconda parte di una serie di tre articoli, le radici, le realtà e la gloria dell'Età classica della Grecia.

Nessun commento:

Posta un commento