mercoledì 5 luglio 2017

[Recensione] Il trionfo del sole

Il trionfo del sole
di: Wilbur Smith

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1760 KB
Pagine: 586
Editore: Longanesi (16 ottobre 2010)
ASIN: B0065N7WVG
Data di acquisto: 28 settembre 2013
Letto dal 26 giugno al 5 luglio 2017

----- Sinossi -----
Khartum, la città circondata dal deserto del Sudan alla confluenza del Nilo Bianco con il Nilo Azzurro: luogo strategico per gli europei in Africa, punto nevralgico per le tribù dei dervisci che, sotto il vessillo dell'Islam, sono decise a cacciare i bianchi da quelle terre. Nel 1884, Khartum è sotto assedio, difesa solo dalle sparute truppe del generale Gordon. Dal palazzo del console inglese si odono i tamburi di guerra dei nemici echeggiare sull'altra riva del grande fiume, dove sorge Omdurman, la città indigena sede dell'enigmatico profeta che guida la rivolta islamica, il potentissimo Mahdi. Il console Benbrook e le sue tre figlie (la bella Rebecca, diciassettenne, e le più piccole gemelle Amber e Saffron) guardano in faccia una sorte orribile, cui non potranno sfuggire a meno che la Gran Bretagna non mandi subito un contingente in soccorso. O che il fato stesso non abbia in serbo le più bizzarre sorprese... Quando Ryder Courteney torna a Khartum con il suo vapore carico di merci, certo non ha intenzione di organizzare una fuga dalla città. Né immagina di avere un ruolo nel destino delle fanciulle Benbrook il coraggioso capitano degli Ussari Penrod Ballantyne, giunto dal Cairo in missione segreta per recare messaggi urgenti al console, in attesa che la spedizione britannica affronti le forze del Mahdi in una serie di sanguinose battaglie in campo aperto. Eppure tutti e due, il mercante e il soldato, esperti conoscitori di quei luoghi, del clima e delle genti, sono sull'orlo di avventure ancora più intricate e pericolose, che coinvolgeranno loro e le bionde figlie del console in una serie di peripezie cui non sarà estraneo l'amore. Ormai lontanissimi dalla madrepatria, sentiranno il respiro del continente nero sulla pelle e si daranno completamente al mistero dell'Africa, dove la potenza della natura è tale che alla fine delle vicende umane, delle loro emozioni e tragedie, l'ultimo trionfo può soltanto essere quello dell'astro che dà la vita e la toglie, che regna laggiù come in nessun altro luogo al mondo: il trionfo del sole.

----- La mia recensione -----
"Nelle società occidentali, noi siamo orgogliosi delle nostre gloriose tradizioni e del nostro alto livello morale. Eppure, presso i popoli illetterati e incolti l'ignoranza è essa stessa fonte di una grande energia perché è proprio l'ignoranza a costituire un irresistibile incentivo al fanatismo".
Nelle quasi 600 pagine di questo romanzo di Wilbur Smith (datato 2005), ci troviamo davvero di tutto: avventura, amore, guerra, fanatismo religioso, tradimenti e speranza. La storia si svolge sul finire del 1800... eppure, in alcuni punti, sembra di leggere la cronaca dei nostri tempi: si parla, infatti, della guerra di "ideologia religiosa" tra la cultura occidentale e quella islamica. Da segnalare, inoltre, che qui si incontrano per la prima volta le due "famiglie" protagoniste di due epiche saghe di Smith: i Courteney ed i Ballantyne.
Romanzo molto descrittivo, anche troppo. Nell'ardore della battaglia, l'estenuante descrizione delle armi, dell'equipaggiamento e dei vestiti dei soldati di entrambi gli schieramenti e dei finimenti dei cavalli e dei cammelli, spezza il ritmo dell'azione proprio sul più bello.
Viceversa, e in maniera quasi paradossale, il punto di forza di Il trionfo del sole (e di tanti altri libri di Wilbur Smith) è proprio la magnifica e divina descrizione dei paesaggi africani: mentre stiamo leggendo un capitolo (ma anche un semplice paragrafo) con la scena che si svolge o nella savana o in pieno deserto, Smith riesce a catapultarti nel libro stesso e a darti l'impressione di sentire sul serio tutta l'afa (e la polvere del deserto) del continente africano.
- Voto: (3 su 5)

----------
Gli altri libri di Wilbur Smith da me letti e recensiti:
- Ciclo egizio di Taita: Il Dio del fiume - vol. n. 1 (5 maggio 2015), Il settimo papiro - vol. n. 2 (7 maggio 2015),  Figli del Nilo - vol. n. 3 (14 marzo 2015), Alle fonti del Nilo - vol. n. 4 (20 giugno 2015), Il Dio del deserto - vol. n. 5 (3 agosto 2015); L'ultimo faraone. vol. 6 (11 aprile 2017)
- altri libri: L'uccello del sole (14 maggio 2015), La legge del deserto (15 novembre 2015); Stirpe di uomini (30 marzo 2017)

Nessun commento:

Posta un commento