domenica 3 dicembre 2017

National Geographic Italia: i numeri di marzo e aprile 2003

----- Marzo 2003 -----
- Mappa in allegato: Guida al viaggio nelle Indie Occidentali (lato A) e cartina fisico-politica delle Indie Occidentali (lato B)
- Dinosauri in carne e ossa. C'è aria di novità nel mondo della paleontologia dei vertebrati. L'ultima generazione di ricercatori non si accontenta più di scovare fossili: vuole sapere come vivevano, cacciavano e correvano quelle antiche, affascinanti creature.
- Puerto Rico, dove batte il cuore. È un'isola dei Caraibi, la sua cultura è latina, ma da 50 anni è, di fatto, una colonia americana. Divisi fra due mondi, i portoricani devono scegliere la propria identità: chiedere l'indipendenza o entrare a far parte degli Usa a tutti gli effetti?
- Titani di pietra e ghiaccio. Spazi sconfinati, vette maestose, ghiacciai giganteschi, e solitudine infinita: benvenuti nel Parco nazionale Wrangell-St. Elias, in Alaska, il più grande degli Stati Uniti. Si inaugura così una nuova serie di articoli dedicati ai grandi paesaggi.
- Qatar, rivoluzione dall'alto. Il primogenito di una stirpe reale scalza il padre dal trono; poi, acclamato dai suoi pari, si dispone a modernizzare il reame. Sembra una favola, invece è accaduto in Qatar, minuscolo sceiccato balzato alla ribalta mondiale per il suo ruolo come base militare degli Usa nel Golfo e come sede di Al Jazeera, la Cnn araba.
- Punti caldi: Isole del Pacifico. Prendete circa 1.400 isole sperdute nel mezzo dell'oceano, colonizzatele con un buon numero di specie migranti, lasciate riposare per qualche millennio. Ecco la ricetta della biodiversità nelle isole tropicali del Pacifico, dove specie animali e vegetali si sono adattate, ed evolute, in maniera unica.

----- Aprile 2003 -----
- Mammiferi. C'era una volta un pianeta dominato dai dinosauri, in cui vivevano anche piccoli animali a sangue caldo, coperti di pelo e che allattavano i piccoli. Poi, accadde qualcosa che cancellò quegli enormi rettili dalla faccia della Terra. Per le piccole creature pelose cominciò una nuova era: si diversificarono in innumerevoli specie di ogni forma e dimensione, fino a conquistare ogni angolo del pianeta. Questa è la loro storia. E la nostra.
- Grotte dell'Oman. Nel cuore della penisola araba, un'équipe di temerari speleologi esplora alcune cavità sotterranee fra le più vaste al mondo, calandosi in pozzi profondi fino a 200 metri. Il loro obiettivo: scoprire se le grotte dell'Oman potranno essere un giorno aperte al grande pubblico senza rischi per la vita dei turisti.
- Le due facce del Paradiso. Seducente, selvaggia e très chic, la Corsica attira ogni anno oltre due milioni di turisti, perlopiù francesi: un paradosso per gli indipendentisti che reclamano l'autonomia da Parigi, un affronto per i clandestins che lottano per la salvaguardia dell'isola facendo saltare in aria gli edifici in costruzione. Riusciranno a preservare la bellezza struggente di queste terre? E a quale prezzo?
- Un monito da Gombe. Sono passati quarant'anni dai primi studi di Jane Goodall sugli scimpanzé nel Parco nazionale di Gombe. Eppure Fifi e famiglia rimangono le star assolute del regno animale. Fifi, a 44 anni, è di nuovo mamma e Frodo è il maschio dominante del gruppo. La celebrità li salverà dall'estinzione?
Io Michael, tu Jane. Mike Fay, l'eroe di Megatransect, accompagna la primatologa più famosa al mondo nel Triangolo di Goualougo, in Congo: insieme, incontreranno gli ultimi scimpanzé che ancora non temono l'uomo.
- Chang Tang. A 5.000 metri di quota, quattro audaci alpinisti si avventurano a piedi sul gelido altopiano del Chang Tang, in Tibet. La loro missione: trovare il misterioso territorio di riproduzione del chiru, la rara antilope tibetana sacrificata in nome della moda.
- Codice postale: Athens, Ohio. Un esercito di 114 studenti armati di macchine fotografiche viene sguinzagliato per 24 ore lungo le strade di una anonima cittadina nel cuore degli Usa. Cronaca di una prova d'esame davvero insolita.

Nessun commento:

Posta un commento