giovedì 11 gennaio 2018

[Recensione] La stella di pietra

La stella di pietra
di: Marco Buticchi

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1310 KB
Pagine: 500
Editore: Longanesi (26 settembre 2013)
ASIN: B00E4L9O2Q
Data di acquisto: 29 ottobre 2016
Letto dal 7 all'11 gennaio 2018

----- Sinossi -----
Un simbolo sinonimo di terrore e morte. Un mistero scolpito nel marmo. Qual è il prezzo della verità? È il 1985 e un'intera nazione, l'Italia, è da tempo sull'orlo della destabilizzazione. A provocare questo stato di tensione è un semplice simbolo: una stella a cinque punte. Ma, all'ombra di quella stella, si concentrano connivenze, intrighi internazionali, alleanze inconfessabili, misteri e insabbiamenti. Sara Terracini non sa ancora quanto le oscure trame del terrorismo la toccheranno da vicino: è il giorno della sua laurea, e Sara è alle prese con una verità sconvolgente. I suoi studi sul Laocoonte, il famoso gruppo statuario attribuito alla produzione classica, indicano che la mano che l'ha scolpito potrebbe invece appartenere a uno degli artisti più famosi di ogni tempo...
È il 1487 e il giovane Michelangelo Buonarroti, a bottega dal Ghirlandaio, si distingue sia per il talento incontrastato sia per il carattere impetuoso e irriverente. Un carattere che, insieme all'invidia e all'avidità che da sempre circondano chi frequenta i palazzi dei potenti, negli anni lo porterà a guadagnarsi non pochi nemici. Ma è una burla senza precedenti, un falso di sua creazione, a rischiare di fargli perdere ogni cosa. E a poco o nulla servirà nascondere i bozzetti del Laocoonte che potrebbero incriminarlo. Anzi, proprio da questo ha inizio una scia di morte che arriva sino ai giorni nostri... sino cioè agli "Anni di Piombo", e sino a mettere in pericolo la vita di Sara Terracini. Sara non sa che i bozzetti di Michelangelo potrebbero essere ancora irreperibili per un preciso motivo: se quel tesoro fosse servito a finanziare le operazioni più inconfessabili del terrorismo? Il segreto sta per riaffiorare e travolgere decine di inconsapevoli protagonisti. Affiancata da un inaspettato personaggio che tanta parte avrà nel suo futuro, Sara è costretta ad affrontare una corsa contro il tempo per cercare di impedirlo...
Un romanzo dal ritmo implacabile, capace di evocare in modo unico lo scorrere impetuoso della Storia, e disseminato di verità che emergono tra le righe a risvegliare i ricordi della nostra memoria collettiva. Una nuova, indelebile pagina del Maestro italiano dell'Avventura.

----- La mia recensione -----
"Esiste un filo rosso che lega tra loro gli avvenimenti del nostro recente passato. Un passato dai confini talmente confusi che non si capisce quali siano state le alleanze".
Romanzo n. 9 (datato 2013) della saga incentrata sulla strana coppia Oswald Breil e Sara Terracini. Romanzo che, a conti fatti, è da considerare il prequel delle vicende che vede coinvolti i due protagonisti: in questa storia, infatti, leggiamo del loro primo incontro e della loro prima avventura e scopriamo, da subito, la loro straordinaria intesa.
Come sempre, Marco Buticchi adotta uno stile scorrevole e avvincente, tant'è vero che è un po' come leggere due libri in uno: in questa nuova avventura, guarda caso, seguiremo le prime gesta di Oswald e Sara e, parallelamente, la carriera artistica di Michelangelo Buonarroti. Ed è inutile aggiungere che le due storie, alla fine, si intrecceranno coinvolgendo anche i tanti misteri dell'Italia, compreso il periodo buio degli "Anni di Piombo" e delle Brigate Rosse: spettacolare soprattutto la ricostruzione del rapimento e della successiva esecuzione di Aldo Moro.
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho evidenziato

----------
I libri di Marco Buticchi che ho letto e recensito:
- 8 novembre 2016: Le pietre della luna
- 5 settembre 2015: Il segno dell'aquila
- 12 maggio 2015: Profezia
- 12 novembre 2014: La voce del destino

Nessun commento:

Posta un commento