martedì 6 febbraio 2018

[Recensione] Dieci cose da sapere sull'economia italiana prima che sia troppo tardi

Dieci cose da sapere sull'economia italiana prima che sia troppo tardi
di: Alan Friedman

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1773.0 KB
Pagine: 149
Editore: Newton Compton Editori (29 gennaio 2018)
ASIN: B078WKM4QV
Data di acquisto: 26 gennaio 2018 (prenotazione)
Letto dall'1 al 6 febbraio 2018

----- Sinossi -----
Capire come funziona l'economia è fondamentale se vogliamo comprendere i meccanismi che regolano i rapporti tra noi e lo Stato e prendere le giuste decisioni per la nostra famiglia e per il nostro futuro. Dieci cose da sapere sull'economia italiana di Alan Friedman è un libro scritto con un linguaggio comprensibile, lontano da quello degli addetti ai lavori, indispensabile per tutti coloro che non vogliono essere più strumentalizzati dagli imbonitori della politica. Numeri, cifre e statistiche reali per rispondere con la verità dei fatti a chi promette facili soluzioni, per controbattere ai politici che lanciano proclami e mentono su questioni importantissime: perché l'Italia non cresce più? Perché non crea più posti di lavoro? Perché gli italiani sono i più tassati d'Europa? Di quale politico italiano ci si può fidare di più? Quale futuro dobbiamo veramente aspettarci per il nostro Paese?

----- La mia recensione -----
"La ripresa di cui parlano i politici è reale, ma l'Italia resta la maglia nera in Europa per crescita del PIL: tutti fanno meglio di noi. Ciò vuol dire che per tanti italiani la vita non è affatto migliorata. Questa ripresa non ci fa sentire di avere più soldi in tasca. Anzi, milioni di italiani non percepiscono alcun miglioramento nelle loro condizioni economiche".
Di Alan Friedman, poliedrico giornalista statunitense ma da tempo "trapiantato" in Italia, avevo già letto il suo precedente libro Questa non è l'America, scritto all'alba della presidenza Trump, e mi era piaciuto parecchio. E con questo nuovo lavoro, Dieci cose da sapere sull'economia italiana prima che sia troppo tardi, ha fatto ancora centro!
Adoperando un linguaggio chiaro e semplice, e ricorrendo spesso all'escamotage degli esempi (con la povera famiglia Giorgetti che ne passerà davvero di tutti i colori), riesce nell'intento di farci comprendere come funziona la macchina burocratica-economica italiana e come essa si muova in relazione alla macchina burocratica-economica della Ue. Bello anche il capitolo finale in cui Friedman illustra, dal punto di vista economico, i vari programmi elettorali (ma che spesso si rivelano essere dei veri e propri proclami) dei candidati alle imminenti elezioni politiche... tuttavia, ed è giusto così, Friedman lascia al lettore la scelta su chi preferire tra Renzi, Di Maio, Salvini e Berlusconi.
Detto così, quindi, sembra un libro con una data di scadenza (e sto parlando, ovviamente, del prossimo 4 marzo, giorno delle elezioni politiche italiane); ma questo libro è talmente ben fatto e copre così tante tematiche economiche che potrà essere consultato anche negli anni a venire.
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

----------
Dello stesso autore:
- Questa non è l'America (14 marzo 2017)

Nessun commento:

Posta un commento