domenica 18 febbraio 2018

Twsbi Eco [Recensione]


Twsbi è un'azienda di Taiwan produttrice di penne stilografiche di fascia non proprio eccelsa ma, onestamente, neanche da buttare... ed il prezzo dei suoi prodotti lo dimostra perfettamente. In questa mia recensione, quindi, ci occuperemo del mio ultimo acquisto: la penna stilografica Twsbi Eco, dove la denominazione "Eco" sta ad identificare un prodotto economico nei materiali ma non nel prezzo... che, tuttavia, resta alla portata di tutte le tasche.


Eco è una penna realizzata in resina trasparente, e perciò è chiamata anche "Demostrator", con un bellissimo caricamento a pistone (quindi non potremo montare alcun tipo di cartuccia d'inchiostro ma solo caricandolo dalla boccetta/calamaio) e con un'ampia scelta di pennini: infatti, ai classici EF, F, M e B potremo affiancare anche il calligrafico Stub 1.1. Ed il modello che sto provando in questi giorni monta proprio quest'ultimo tipo di pennino: e devo dire che rende la mia scrittura (solitamente dai tratti strampalati e nervosetti) davvero piacevole e bella da vedere... almeno questo è quanto mi è stato riferito da chiunque abbia avuto modo di vedere la mia calligrafia con questa penna. Chapeau alla Twsbi ed allo Stub 1.1...


Vediamo il prezzo e la confezione di acquisto. Ancora una volta mi sono affidato all'ottimo negozio "Stilo e Stile" che, tramite il suo Store su Ebay, mi ha permesso di acquistare questo prodotto a 36 euro (uno dei prezzi più bassi su Internet) e di poterlo ricevere già il giorno dopo. La confezione di vendita è minimalista ma non priva di personalità (e questo vuol dire che è una confezione ottima anche per fare un regalo) e, oltre alle istruzioni in cinese ed inglese (e con alcuni disegnini in veste di traduttori!) per lo smontaggio, la pulizia ed il caricamento dell'inchiostro, troviamo anche un paio di accessori per la manutenzione: una pratica chiave inglese (in plastica) per smontare e rimontare la penna quando è ora di procedere con pulizia e lavaggio ed una piccolissimo contenitore con all'interno del grasso siliconico indispensabile per lubrificare periodicamente il pistoncino dell'inchiostro.


La Twsbi Eco, come ho detto prima, è realizzata tutta in resina trasparente; le sole parti colorate sono costituite dal cappuccio e dalla manopola del pistone che è posta sulla parte superiore della penna. Questi due elementi sono disponibili dei colori nero, bianco e trasparente (o clear); io ho scelto il più sobrio nero. Il cappuccio, a vite e di forma esagonale, riporta le diciture "Twsbi" ed "Eco Taiwan" scritte su un anello cromato ed il logo dell'azienda sulla parte superiore. La clip è molto ben costruita e robusta.


Veniamo alle misure della penna e partiamo dal peso: 20,7 grammi senza inchiostro (2 grammi in più con il serbatoio pieno). Chiusa è lunga 13,7 cm, aperta 13,1 cm senza cappuccio e 16,9 cm con il cappuccio calzato nella parte posteriore; ma quest'ultima opzione non ha mai trovato il mio parere favorevole, sia perché il cappuccio calzato sbilancia troppo la penna e sia perché è pericolosissimo lasciarlo inserito nella manopola del pistone: c'è il forte rischio che in caso di distrazione il cappuccio possa far ruotare il pistone con conseguente fuoriuscita di inchiostro dal pennino. Sarebbe un bel guaio se stiamo scrivendo su documenti ufficiali!


Il pennino, e vi ricordo che io ho preso il modello di stilografica con lo Stub 1.1, è in acciaio, ha il foro di sfiato e su di esso sono incisi il logo ed il nome dell'azienda ed una piccola greca ornamentale. Da quando sto utilizzando questa stilografica, che ormai è diventata la mia penna di riferimento, non ho mai riscontrato vuoti di inchiostro o impuntamenti nella scrittura. Forse proprio perché il pennino ha un taglio netto (come tutti i pennini calligrafici), sulla carta si avverte una leggera grattatina... ma non è per niente fastidiosa visto che, comunque, lo stesso pennino scorre perfettamente. Lo Stub 1.1, ovviamente, sul foglio lascia un tratto diverso  (o più sottile o più marcato) a seconda della sua inclinazione e del verso in cui lo si usa; per farvi un'idea di quello che ho appena detto basta guardare la mia prova di scrittura in fondo a questo post. Inoltre, segnalo che anche quando il pennino è lasciato senza cappuccio per un tempo abbastanza prolungato (io ho fatto una prova di quasi un'ora), la penna è ripartita subito e senza tentennamenti.


L'impugnatura, che come tutta la penna è trasparente (quindi potremo vedere "dal vivo" l'inchiostro che scorre al suo interno) è molto comoda e non stanca la mano durante le lunghe sessioni di scrittura.
Il caricamento dell'inchiostro  avviene tramite un pratico pistone, già integrato all'interno della penna. Per riempire il serbatoio, perciò, si immergere il pennino nella boccetta e si ruota il fondello posto nella parte superiore della penna per aspirare, tramite il pistone, l'inchiostro all'interno del serbatoio stesso. L'azione del pistone è perfetta ed il serbatoio è davvero molto capiente permettendo (almeno nel mio caso) lunghe sessioni di scrittura.


A questo punto, vi lascio la mia prova di scrittura: utilizzando la Twsbi Eco abbinata al mio inchiostro preferito (il Pelikan Edelstein Sapphire), su un foglio della Pigna ho scritto l'incipt del libro "Harry Potter e la pietra filosofale" di J.K. Rowling ed ho eseguito un po' di schizzi e scarabocchi vari.


Come sempre, termino qui la mia recensione della stilografica Twsbi Eco lasciando il voto (8!!!) ed il giudizio: penna stilografica ben costruita, da avere assolutamente e che consiglio anche a chi, per la prima volta, vuol provare il caricamento dell'inchiostro direttamente dalla boccetta.

----- Le altre mie recensioni su penne stilografiche, inchiostri e strumenti per scrittura -----
- 04/02/2018: Inchiostro Parker Quink Blue
- 18/10/2017: Calamaio Lamy T52 con inchiostro blu
- 27/09/2017: Inchiostro Pelikan 4001 Turchese
- 26/07/2017: Inchiostro Pelikan Edelstein Sapphire
- 20/07/2017: Penna stilografica Kaweco Ice Sport
- 22/06/2017: Penna stilografica Lamy Al Star "Ocean Blue"
- 04/05/2017: Penna roller Lamy Al Star "Pacific Blue"
- 27/04/2017: Penna a gel Pilot G-2 0.7
- 19/04/2017: Penna stilografica Kaweco Skyline Sport Classic e inchiostro Kaweco Royal Blue
- 06/04/2017: Penna roller Lamy Tipo Al K
- 01/04/2017: Penna a gel Pilot G-1 0,7
- 20/03/2017: Taccuini/Quaderni "Field Notes"
- 16/03/2017: Inchiostro Parker Quink Blue-Black
- 21/02/2017: Penna stilografica Kaweco Al Sport
- 01/02/2017: Inchiostro Diamine Sapphire Blue
- 20/11/2016: Penna stilografica Lamy Logo
- 28/09/2016: Penna stilografica Jinhao 250
- 16/09/2016: Inchiostro Diamine Presidential Blue
- 09/09/2016: Inchiostro Pelikan 4001 blu-nero
- 07/09/2016: Inchiostri Lamy blu-nero, blu e rosso
- 29/08/2016: Inchiostri Pelikan 4001 nero, blu e rosso
- 26/08/2016: Penna stilografica Kaweco Sport Classic
- 10/08/2016: Penna stilografica Jinhao 886
- 20/07/2016: Penna stilografica Jinhao X750
- 08/07/2016: Penna stilografica Schneider Voyage
- 05/07/2016: Penna stilografica Pilot V Pen
- 13/06/2016: Penna stilografica Hero 616
- 10/06/2016: Penna stilografica Pelikan Twist
- 27/05/2016: Penna stilografica Lamy Safari

Nessun commento:

Posta un commento