mercoledì 7 marzo 2018

[Recensione] L'anello dei re

L'anello dei re. Un'avventura di Oswald Breil e Sara Terracini
di: Marco Buticchi

Formato: Kindle
Dimensioni file: 3567 KB
Pagine: 527
Editore: Longanesi (22 novembre 2012)
ASIN: B00AAF3688
Data di acquisto: 29 ottobre 2016
Letto dal 27 febbraio al 7 marzo 2018

----- Sinossi -----
New York, 2002. Una serie di attentati sanguinosi sta seminando il terrore in ogni parte del mondo, ma i vertici delle agenzie di intelligence brancolano nel buio. Unici indizi i folli comunicati di un serial bomber, che preannuncia i massacri a mezzo di messaggi tortuosi fra le righe del Corano, agghiaccianti promesse di morte siglate dall'arcano simbolo di un anello leggendario. Un anello che incatena avvenimenti lontanissimi nel tempo, drammaticamente legati al suo infausto luccichio: Venezia e il Mediterraneo del Trecento, teatro di una sfida cruenta fra un misterioso ragazzo dagli occhi color del mare, discendente di un leggendario pirata, e un perfido e ricco mercante; il fosco scenario della Grande Guerra sulle Dolomiti italiane, dove fiorisce un'amicizia straordinaria che condurrà un ufficiale italiano e un nobile rumeno in viaggio nelle terre di Dracula, e poi nell'America sospesa fra le ombre della Depressione e le luci di Hollywood; la Romania di Ceausescu, dove, fra le tenebre della dittatura, si celano le chiavi di un ulteriore, tragico enigma. Difficile eredità per chi, trentanni dopo, sarà chiamato a tentare di sciogliere questi nodi fatali: Oswald Breil, ex primo ministro israeliano, sempre affiancato da donne bellissime quanto intelligenti, dovrà affrontare i fantasmi del proprio passato per fronteggiare la minaccia che incombe sul futuro del pianeta, oltre che sulla sua stessa vita...

----- La mia recensione -----
"Un oggetto è sacro indipendentemente dal valore divino che gli attribuiscono gli uomini. È sacro per l'anima, le gioie e i dolori di tutti coloro che si sono rispecchiati in quell'oggetto e vi hanno riposto speranze, desideri, felicità e angosce".
Lo stile narrativo (con l'intreccio tra epoche storiche diverse e distanti tra loro) di Marco Buticchi è sempre lo stesso, eppure non riesco proprio a stancarmi. Merito anche, e soprattutto, di una trama scorrevole, avvincente e ricca di colpi di scena dalla prima all'ultima pagina.
Leggere questo romanzo (ma il discorso vale anche per quasi tutti i libri con protagonista Oswald Breil) è un po' come giocare a scacchi: le pedine sono i tanti personaggi (sia di fantasia che realmente esistiti... compresi alcuni loschi ed inquietanti figuri) che all'inizio sembrano scollegati tra di loro, e poi, strada facendo, trovano la loro giusta collocazione sulla scacchiera della trama.
Chissà quando potremo vederne una trasposizione cinematografica...
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

----------
I libri di Marco Buticchi che ho letto e recensito:
- 11 gennaio 2018: La stella di pietra
- 8 novembre 2016: Le pietre della luna
- 5 settembre 2015: Il segno dell'aquila
- 12 maggio 2015: Profezia
- 12 novembre 2014: La voce del destino
- 1 settembre 1998: Menorah (letto ma non recensito)

Nessun commento:

Posta un commento