martedì 26 giugno 2018

[Recensione] L'ordine irreversibile

L'ordine irreversibile
di: Marco Buticchi

Formato: Mobi
Dimensioni file: 514.6 KB
Pagine: 247
Editore: autopubblicato dall'autore nel 1992
Data di acquisto (ad offerta libera da devolvere in beneficenza): 31 maggio 2018
Letto dal 23 al 26 giugno 2018

----- Sinossi -----
A cavallo degli anni trenta, mentre il mondo sta inesorabilmente dirigendo verso la Seconda guerra mondiale, uomini di pochi scrupoli cercano di far propendere l'ideale bilancia del più forte verso questa o quella fazione. Ecco che sullo scacchiere internazionale si fronteggiano spie e mandanti alla ricerca del segreto capace di ribaltare le sorti di un potenziale conflitto. È un periodo non facile, in cui vengono consolidate, definite o disattese alleanze; un periodo in cui vengono alla luce nuove ed incommensurabili ricchezze; un periodo in cui, almeno nel pericoloso mondo degli intrighi, la guerra è già iniziata. René Rochas d'Epernay, titolato campione automobilistico, non riesce a fare da semplice spettatore del suo tempo. Con coraggio e determinazione lotta per la libertà, diventando presto un essenziale ed insostituibile protagonista. Il paesaggio passa con disinvoltura dai tramonti rosso fuoco del Messico, ai deserti dell'Islam che spengono l'arsura nell'Oceano, all'Italia in festa per il passaggio della Mille Miglia, sempre accompagnando i caratteri e le descrizioni di personaggi che cercano di cambiare i destini del mondo, seppure con fini totalmente differenti. Justine ed Hélène hanno in comune una amicizia profonda ed una bellezza invidiabile. Saranno proprio quelli i principali motivi che le renderanno partecipi, loro malgrado, di disegni e segreti così grandi, partoriti dalle menti più pericolose di quei tempi.

----- La mia recensione -----
"Questo decennio non finirà senza spargimenti di sangue: ci sono troppe tensioni ed interessi in bilico".
Secondo libro, in ordine temporale scritto da Marco Buticchi nel 1992. Ma, diversamente per il precedente Il cuore del Profeta, questa volta son rimasto con l'amaro in bocca... In questo romanzo, ambientato agli albori del nazismo, abbiamo troppi personaggi principali che agiscono quasi contemporaneamente e che, di conseguenza, spostano continuamente l'attenzione e l'azione tra più location. Alla fine, perciò, il romanzo si riduce tutto ad un continuo, e a tratti snervante, cambio di scenografia.
Altra cosa che mi letteralmente deluso: già dalle prime pagine si capisce quale sia questo grande segreto statunitense (quello che dà il titolo al libro). Un segreto talmente pericoloso che... i servizi di intelligence americani, in modo abbastanza assurdo, riescono a farselo "sgraffignare" dal primo che passa (anzi, visto che si tratta di una donna, dalla prima che passa).
- Voto: (3 su 5)

----------
I libri di Marco Buticchi che ho letto e recensito:
- 5 giugno 2018: Il cuore del Profeta
- 3 giugno 2018: Evil (racconto lungo)
- 18 maggio 2018: La luce dell'impero
- 7 marzo 2018: L'anello dei re
- 11 gennaio 2018: La stella di pietra
- 8 novembre 2016: Le pietre della luna
- 5 settembre 2015: Il segno dell'aquila
- 12 maggio 2015: Profezia
- 12 novembre 2014: La voce del destino
- 1 settembre 1998: Menorah (letto ma non recensito)

Nessun commento:

Posta un commento