domenica 22 luglio 2018

National Geographic Italia: i numeri di marzo e aprile 2007

----- Marzo 2007 -----
- I nuovi italiani. Allevano i nostri figli. Accudiscono i nostri anziani. Lavorano nelle fabbriche, nei cantieri, nei campi, ma danno anche vita a nuove imprese. Sono più di tre milioni gli immigrati presenti oggi in Italia, e in futuro saranno di più. Ma al di là delle statistiche, chi sono davvero?
- Sangue e avorio. A caccia di avorio nonostante i divieti, i bracconieri dell'Africa centrale massacrano gli elefanti per impossessarsi delle loro zanne. Ma il Parco nazionale di Zakouma, in Ciad, offre agli elefanti sopravvissuti un rifugio sicuro e protezione armata.
- Autoritratti. Grazie alle trappole fotografiche, Michael Nichols immortala la fauna di Zakouma nel suo ambiente naturale, dove animali rari vivono relativamente indisturbati.
- Bang. Le stelle giganti muoiono con spettacolari esplosioni. Le ultime scoperte sulle supernove, le stelle condannate.
- Bahamas, paradiso degli squali. Gli squali sono a rischio un po' ovunque nel mondo, ma l'arcipelago delle Bahamas resta un'oasi per questi famigerati pesci. Perché?
- In preghiera. Da Gerusalemme all'India, da San Giovanni Rotondo all'Algeria, un viaggio nel mondo che crede attraverso le immagini di un vagabondo dello spirito.
- L'età delle pietre. Tra canyon e altopiani, le rocce del Colorado Plateau raccontano la storia della Terra, svelando i segreti della formazione di questo spicchio di mondo.
- Codice postale: Noto. Dopo 11 anni di lavori di restauro, torna all'antico splendore la cattedrale della cittadina siciliana dichiarata Patrimonio dell'Umanità.
- Archivio italiano (Emigranti): Quegli eroi sbarcati del "Nuovomondo". Breve carrellata fotografica sugli italiani emigrati negli Stati Uniti nella prima metà del secolo scorso.

----- Aprile 2007 -----
- La crisi della pesca. L'allarme è globale: gli stock ittici si stanno riducendo. Tre articoli raccontano la crisi ma anche le speranze di un nuovo rapporto tra l'uomo e il mare:
a) Profondo rosso. Caccia senza quartiere al maestoso tonno rosso nelle acque del Mar Mediterraneo.
b) Oasi blu. Da 30 anni la Nuova Zelanda crea riserve integrali sulle sue coste. La vita marina rinasce. E anche la pesca.
c) Santuario europeo. Un'oasi mediterranea per balene e delfini.
- Pianeta hip-hop. Dai casermoni popolari di New York ai villaggi del Senegal, l'hip-hop è diventato un fenomeno globale, la voce sfrontata e ribelle dei giovani di tutto il mondo.
- Gli artisti del restauro. Tra antichi metodi e nuove tecnologie, l'Istituto Centrale del Restauro di Roma e l'Opificio delle Pietre Dure di Firenze custodiscono e tramandano la tradizione italiana del restauro e della conservazione delle opere d'arte. Con un principio fondamentale: restaurare un capolavoro non significa certo "farlo tornare come nuovo".
- Lezioni di caccia. Insegnare a un cucciolo scatenato come sopravvivere nelle foreste del Botswana richiede tutta la pazienza e l'abilità che una madre leopardo può avere. L'infanzia e l'adolescenza di un cacciatore solitario raccontate da Dereck e Beverly Joubert, due fra i più grandi documentaristi del mondo.
- Codice postale: Sessa Aurunca. In questa antica cittadina della provincia di Caserta, la settimana che precede la Pasqua è sicuramente la più importante dell'anno. Migliaia di persone accorrono per partecipare ai riti, al suono di un canto unico al mondo.
- Archivio italiano (Dolce dormire): L'arte del sonno e del risveglio. Breve carrellata fotografica con gli italiani alle prese con la "pennichella".
- Grandangolo (Paesaggi): La città dei giardini incantati. La Palermo del periodo normanno era il paradiso terrestre?
La ricerca (Paleontologia): Un coccodrillo africano in Italia. Uno studio dimostra la presenza del genere Crocodylus 5 milioni di anni fa.

Nessun commento:

Posta un commento