venerdì 31 agosto 2018

Libri (e fumetti) letti nel mese di agosto... e quelli da leggere a settembre!


I libri (e fumetti) che ho letto e recensito ad agosto 2018:
- 27: Volto Nascosto, albo n. 9 - Pioggia di sangue
- 26: Gaston Leroux - Il fantasma dell'Opera
- 20: Maria Luisa Minarelli - Crociata veneziana (Veneziano Series, vol. 4)
- 20: Volto Nascosto, albo n. 8 - La strada per Adua
- 13: Corrado Augias - Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone
- 13: Volto Nascosto, albo n. 7 - Il fantasma
- 10: Color Zagor n. 7 - La giustizia di "Wandering" Fitzy
- 8: Clifford D. Simak - L'anello intorno al sole
- 6: Volto Nascosto, albo n. 6 - Gli eroi di Macallé
- 4: Dylan Dog, albo n. 383 - Profondo nero
- 3: Stephen King: Cuori in Atlantide
- 2: Zagor, albo n. 637 - I vigilantes
- 2: Zagor, albo n. 636 - La follia di Thunderman

... Ed i libri in lettura per settembre 2018 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Christopher Hitchens: Dio non è grande [già in lettura]
- Angela Marsons: Una morte perfetta
- Marco Buticchi: La nave d'oro
- Stephen King: La bambina che amava Tom Gordon
- Marco Marcialis: La strada della violenza

[mese precedente]

giovedì 30 agosto 2018

Le copertine degli albi di Zagor del 1974 e 1975

----- Zagor, albo n. 102: I ribelli della Louisiana -----
Data di uscita: gennaio 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Si fanno chiamare "Fratelli del Fiume". Sono un'organizzazione sovversiva che vuole trasformare la zona di New Orleans in un piccolo stato indipendente filofrancese. Zagor, Cico e il giovane capitano Ellis si impegnano a combatterli, cercando anche l'appoggio dei proprietari terrieri della zona. Ma Ellis subisce continui attentati. E l'ultimo può essere quello fatale...

----- Zagor, albo n. 103: I congiurati -----
Data di uscita: febbraio 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor è solo contro i "Fratelli del Fiume" (l'identità dei quali, una volta svelata, sarà sorprendente): viene catturato e gettato in pasto a un enorme alligatore, ma si salva e passa al contrattacco. Il terrore comincia allora a serpeggiare tra i rivoltosi: il signore di Darkwood vale più di tutti loro messi assieme! E ha dalla sua un inaspettato alleato...

----- Zagor, albo n. 104: Il buono e il cattivo -----
Data di uscita: marzo 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
La città di Rapid City è in subbuglio. Il suo signore e padrone Henry Murchisson è morto, lasciando un singolare testamento. L'eredità andrà a quello dei suoi due nipoti (Simon Greaves e Bobby Larson) che, per primo, riuscirà a recuperare un oggetto che Murchisson stesso ha depositato sul Cathedral Peak, anni prima. Simon ha fama di essere un tipo losco, e Zagor accetta di aiutare nel difficile compito il simpatico Bobby, anche per fare un favore a Bat Batterton, che è stato ingaggiato da Larson...

----- Zagor, albo n. 105: Le montagne selvagge -----
Data di uscita: aprile 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
La marcia verso il Cathedral Peak si annuncia faticosa. I nostri devono affrontare rapide, foreste e indiani feroci. Inoltre, la spedizione viene funestata da diversi incidenti: saranno frutto delle macchinazioni del malvagio Simon Greaves?

----- Zagor, albo n. 106: Terre bruciate -----
Data di uscita: maggio 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
"Terre Bruciate". È questo il nome del vasto deserto che porta al Cathedral Peak e che Zagor e gli altri devono attraversare, se vogliono precedere la spedizione di Simon Greaves. Un sole cocente, che spezza anche i più forti, un deserto che prima è di sabbia e poi di pietra. E quando scende la notte, dai loro antri escono spettrali creature, avide di sangue...

----- Zagor, albo n. 107: Ritorno a Darkwood -----
Data di uscita: giugno 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Finalmente Zagor torna nella sua foresta. Ma il suo è un amaro ritorno: il nuovo comandante di Forte Bravery, il colonnello Kraizer, ha obbligato i trapper a lasciare Darkwood. Anche molte tribù se ne sono andate, perché alcuni accampamenti sono stati distrutti da misteriosi fulmini scesi a ciel sereno. E uno di essi colpisce la capanna di Zagor e Cico... In questo numero: a pag. 22, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri); da pag. 23 a pag. 98, "Ritorno a Darkwood" (di Nolitta/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 108: Ora Zero! -----
Data di uscita: luglio 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
C'è un solo indiano rimasto a Darkwood: il valoroso capo dei Mohawks Tonka. È con lui che Zagor e Cico vanno in un vulcano spento, l'Occhio del Diavolo, nel quale si dirigono convogli di militari. Zagor riesce a penetrare all'interno, scopre una base avveniristica, con piattaforme di lancio per missili, e ritrova un antico nemico. Incredibilmente, ancora vivo...

----- Zagor, albo n. 109: Minaccia dallo spazio -----
Data di uscita: agosto 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Hellingen, il geniale scienziato pazzo, vuole diventare il dittatore supremo degli Stati Uniti e, insieme al colonnello Kraizer, ha progettato un colpo di stato. Un uomo di Kraizer è a Washington, al Congresso: ha portato uno schermo televisivo, grazie al quale Hellingen e Kraizer possono comunicare con il Presidente. E intanto la capitale viene bombardata dai missili di Hellingen. Soltanto Zagor può salvare l'America...

----- Zagor, albo n. 110: Tre uomini in pericolo -----
Data di uscita: settembre 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor e Cico tentato di ricostruire la loro capanna, distrutta nella precedente avventura, ma l'incredibile Going-Going si è divorato tutti i loro attrezzi! A Maysville, poi, incontrano due vecchie conoscenze, gli studiosi tedeschi Kruger e Mayer, che, insieme al collega Weiser, sono diretti in una regione del Missouri praticamente inesplorata per studiare inspiegabili mutazioni genetiche nella fauna del luogo. Quando i due sono partiti, Zagor e Cico scoprono che le loro guide sono, in realtà, dei criminali.

----- Zagor, albo n. 111: Acque misteriose -----
Data di uscita: ottobre 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
C'è una creatura mostruosa che vive nelle acque del Dark Canal. Gli indiani Omaha lo considerano uno spirito maligno e vogliono sacrificargli Zagor, Cico, i tre studiosi e le false guide. Uno dei banditi viene ucciso dal mostro, ma lo Spirito con la Scure porta in salvo gli altri suoi compagni d'avventura e, alcuni giorni dopo, penetra nell'orrido antro dello spaventoso anfibio. Improvvisamente, però, il professor Weiser scompare senza lasciare tracce...

----- Zagor, albo n. 112: La capanna maledetta -----
Data di uscita: novembre 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
È in una capanna vicino alla palude che si risolve il mistero della scomparsa di Weiser. I nostri vengono assaliti da un'altra orrenda creatura, uguale all'altra (o è la stessa?), la uccidono e trovano un diario. Leggendolo, scopriranno l'agghiacciante verità... In questo numero: a pag. 39, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Donatelli); da pag. 40 a pag. 98, "La radura delle voci" (di Nolitta/Ferri).

----- Zagor, albo n. 113: Messaggi di morte -----
Data di uscita: dicembre 1974
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Una carovana di ricchi e annoiati europei guidata dal cinico "Memphis" Joe, si è inoltrata nel territorio dei Kiowa, e fa strage di bisonti, mettendo in pericolo la sopravvivenza della tribù. Winter Snake, il sakem dei Kiowa, è pronto ad attaccare i bianchi. Per evitare un massacro, Zagor cerca di convincerli a tornare indietro, ma "Memphis" Joe cattura lui e Cico e li getta in pasto alle formiche rosse!

----- Zagor, albo n. 114: La marcia della disperazione -----
Data di uscita: gennaio 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
La bella Frida, che si è innamorata di Zagor, salva la vita ai nostri due eroi. Ormai il destino della carovana sembra comunque segnato: i Kiowa di Winter Snake hanno sferrato l'attacco. Zagor tenta il tutto per tutto per salvare gli europei (anche perché, se saranno massacrati, il governo americano scatenerà una rappresaglia contro gli indiani), e gli aristocratici scoprono loro malgrado cosa significhi la lotta per la vita, nella terra di Frontiera...

----- Zagor, albo n. 115: La sabbia è rossa! -----
Data di uscita: febbaio 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri e Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Winter Snake ha stretto la carovana in una morsa mortale. E Zagor passa con Frida quella che potrebbe essere l'ultima notte della sua vita. Ma dopo un nuovo, sanguinoso scontro, Winter Snake si ritiene soddisfatto e propone un accordo ai bianchi: lascerà tornare a casa sani e salvi i superstiti, se gli sarà consegnato "Memphis" Joe...

----- Zagor, albo n. 116: L'ultima vittima -----
Data di uscita: marzo 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor si è consegnato ai Kiowa di Winter Snake al posto di "Memphis" Joe, ucciso dai nobili dopo che lo Spirito con la Scure si era rifiutato di darlo in mano agli indiani. Il nostro eroe viene torturato, ma i Kiowa non hanno il coraggio di ucciderlo: sarà un duello all'ultimo sangue con Winter Snake a decidere la sua sorte... In questo numero: a pag. 59, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri-Bignotti); da pag. 60 a pag. 98, "L'uomo venuto dall'oriente" (di Nolitta/Bignotti).

----- Zagor, albo n. 117: Arrivano i samurai -----
Data di uscita: aprile 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
George Ferguson è un allevatore che ha subìto ripetuti furti di bestiame. Ha localizzato il covo dei ladri e vuole che Zagor vi conduca il suo esercito personale: un plotone di samurai, fatti giungere dal lontano Giappone, là dove lui ha vissuto per molti anni. Sono guidati dall'abile Okada Minamoto e massacrano facilmente i razziatori. Ma Zagor intuisce che gli spietati guerrieri dagli occhi a mandorla hanno in mente progetti ben più sinistri...

----- Zagor, albo n. 118: La scure e la sciabola -----
Data di uscita: maggio 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Darkwood è in pericolo. I samurai attaccano i villaggi e massacrano gli indiani. Obbediscono a Ferguson, che, in combutta con il maggiore Barry, vuole scacciare i pellerossa per impadronirsi di un ricco giacimento d'argento che si trova nella zona. Zagor allora raduna un gruppo di indiani e li allena: dovranno cercare di sconfiggere i samurai, maestri del combattimento.

----- Zagor, albo n. 119: La rabbia degli Osages -----
Data di uscita: giugno 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
A Stoneville, Billy Boy Kirby, ubriaco, uccide la moglie di Wakopa, sakem degli Osages. Zagor lo vorrebbe consegnare alla giustizia, ma gli abitanti del paese lo difendono. È infatti figlio del potente Alan Kirby, proprietario di una miniera d'argento e vero padrone di Stoneville. Ma, intanto, gli Osages sono in tumulto...

----- Zagor, albo n. 120: Arrestate Billy Boy! -----
Data di uscita: luglio 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor stipula un patto con Wakopa: farà processare Billy Boy e, in cambio, il sakem terrà buoni i suoi Osages. Va da Alan Kirby e riesce a strappare il ragazzo all'esercito personale del padre. Ma tutti sono contro lo Spirito con la Scure: gli uomini di Kirby, lo sceriffo e i suoi aiutanti, i bravi cittadini di Stoneville...

----- Zagor, albo n. 121: Il giorno della giustizia -----
Data di uscita: agosto 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Lunga e difficile è la strada per Stoneville. Zagor e Billy Boy sono braccati dagli uomini di Kirby, guidati dal messicano Paco, che non condivide le idee del suo padrone, ma gli è fedele. Zagor trascorre le notti a occhi aperti, in attesa di un attacco dei suoi inseguitori. Se si addormentasse, passerebbe dal sonno alla morte...

----- Zagor, albo n. 122: Addio, fratello rosso! -----
Data di uscita: settembre 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
È arrivato il giorno del processo a Billy Boy. Ma il giudice e la giuria sono corrotti e il testimone contro Billy, l'onesto Benny Vickers, viene screditato perché indulge all'alcol. Il rampollo del potente Kirby viene quindi assolto, e Zagor, stremato dalle fatiche del viaggio, non può fare niente. Ma forse Wakopa avrà lo stesso la sua vendetta... In questo numero: a pag. 54, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Donatelli); da pag. 55 a pag. 98, "Sulla pista di Union Town" (di Nolitta/Ferri).

----- Zagor, albo n. 123: L'avventuriero -----
Data di uscita: ottobre 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Si chiama Mike Gordon, ma si è meritato il soprannome di Supermike. Infatti, eccelle in qualsiasi cosa faccia. Libera il pistolero William "Flash" Cadogan, lo sfida a duello, vince e lo uccide... Zagor scopre l'accaduto e infligge a Gordon una sonora lezione. L'ira di Supermike è terribile: per vendicarsi, indossato un costume simile a quello di Zagor, scorrazza per la foresta, cercando di mettere in cattiva luce il Signore di Darkwood.

----- Zagor, albo n. 124: Zagor contro Supermike -----
Data di uscita: novembre 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Deciso a umiliare l'odiato Zagor, Supermike appare all'improvviso e lo mette fuori combattimento davanti agli indiani o ai soldati. Il nostro eroe inizia così a perdere il suo prestigio: gli indiani cominciano a credere che lo Spirito Giallo (come essi chiamano Supermike) sia più potente dello Spirito con la Scure. Zagor, però, ha un'idea...

----- Zagor, albo n. 125: La settima prova -----
Data di uscita: dicembre 1975
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor e Supermike si sfidano di fronte ai rappresentanti delle tribù e dei militari di Darkwood. Ci sono sei prove di abilità, forza e coraggio da affrontare: chi ne vincerà di più sarà il nuovo signore di Darkwood. Ma si arriva al pareggio e si va allora alla settima prova: un duello all'ultimo sangue... In questo numero: a pag. 55, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri); da pag. 56 a pag. 98, "Il principe Alexis" (di Nolitta/Donatelli).

martedì 28 agosto 2018

Inter: ecco i numeri di maglia 2018/19

La Lega di Serie A ha comunicato i numeri delle maglie 2018/19 delle venti società del massimo campionato di calcio; ecco quelli dei giocatori dell'Inter:

1. (P) Samir Handanovič (Slovenia)
2. (D Šime Vrsaljko (Croazia)
5. (C) Roberto Gagliardini
6. (D) Stefan de Vrij (Olanda)
7. (A) Yann Karamoh (Francia)
8. (C) Matías Vecino (Uruguay)
9. (A) Mauro Icardi (Argentina) [capitano]
10. (A) Lautaro Martínez (Argentina)
11. (A) Keita Baldé (Senegal)
13. (D) Andrea Ranocchia [vice capitano]
14. (C) Radja Nainggolan (Belgio)
15. (C) João Mário (Portogallo)
16. (A) Matteo Politano
18. (D) Kwadwo Asamoah (Ghana)
20. (C) Borja Valero (Spagna)
23. (D) Miranda (Brasile)
27. (P) Daniele Padelli
29. (D) Dalbert (Brasile)
33. (D) Danilo D'Ambrosio
37. (D) Milan Škriniar (Slovacchia)
44. (C) Ivan Perišić (Croazia)
46. (P) Tommaso Berni
77. (C) Marcelo Brozović (Croazia)
87. (C) Antonio Candreva

[seguiranno aggiornamenti in caso di acquisti/cessioni]

----------
I numeri di maglia delle passate stagioni: 2017/18; 2016/17;

lunedì 27 agosto 2018

Shanghai Devil: albi n. 3 e 4


----- Shanghai Devil, albo n. 3: L'alluvione -----
Data di uscita: 9 dicembre 2011
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Stefano Biglia
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,70 euro
Tornato a Shanghai, Ugo riesce a ottenere il rilascio di Meifong dal bordello a cui è stata venduta dalla sua famiglia di contadini poveri. Decide di riaccompagnarla alla sua casa natale, approfittando del fatto che la compagnia teatrale del suo amico attore Ha Ojie sta per partire in tournée per quella regione. Purtroppo, sulla zona sta per abbattersi una terribile alluvione...

----- Shanghai Devil, albo n. 4: I ribelli del Fiume Giallo -----
Data di uscita: 11 gennaio 2012
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Roberto Diso
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,70 euro
Dopo l'alluvione, Ugo trova rifugio in una missione cristiana affollata di profughi. I religiosi attendono soccorsi, ma devono invece subire l'attacco di una gruppo di pirati determinato ad aggregarsi ai boxer. A capo della banda ci sono due temibili fuorilegge che Ugo aveva già conosciuto a Shanghai e che avrebbe preferito non incontrare di nuovo...

domenica 26 agosto 2018

[Recensione] Il fantasma dell'Opera

Il fantasma dell'Opera
di: Gaston Leroux

Titolo originale: Le Fantôme de l'Opéra
Formato: Kindle
Dimensioni file: 1017 KB
Pagine: 323
Editore: Newton Compton Editori (14 dicembre 2011)
ASIN: B006YDFY8U
Data di acquisto: 12 dicembre 2015
Letto dal 21 al 26 agosto 2018

----- Sinossi -----
Sono molte, a tutt’oggi, le riduzioni cinematografiche (la più bella e la più fedele quella del 1925 con Lon Chaney, la più recente quella diretta da Joel Schumacher, trasposizione del musical di Andrew Lloyd Webber) che hanno consacrato la popolarità di questa originalissima opera scritta da Leroux nel 1911. La storia dell'amore di Erik (costretto a nascondere le sue orrende fattezze dietro una maschera) per Christine, la giovane soprano tanto graziosa quanto inesperta, si svolge tutta nell'ambiente del teatro dell'Opera, che diviene alter ego del Fantasma, luogo che crea l'azione. Campione di tutti gli eccessi, "mostro" al pari di Frankenstein e del Conte Dracula, la educherà, s'impossesserà di lei, riuscirà a far sgorgare dal petto della sua schiava d'amore una voce sublime... Una macchina narrativa sapientissima consente a Leroux di tenere in perfetto equilibrio commedia, avventura, poliziesco e grandguignol; così che alla fine della lettura ci accorgiamo di essere stati catturati da una storia tanto carica di suggestioni quanto lineare ed emblematica.

----- L'incipt del libro -----
La sera in cui i signori Debienne e Poligny, prima di lasciare la direzione dell'Opéra, davano la loro ultima serata di gala, una mezza dozzina di ragazze del corpo di ballo, dopo aver danzato il Poliuto, uscirono di scena e all'improvviso invasero il camerino della Sorelli, una delle prime ballerine, facendo una grande confusione; alcune ridevano in modo eccessivo e innaturale e altre emettevano dei gridolini di terrore.

----- La mia recensione -----
"Non sarà mai un parigino chi non avrà imparato a mettere una maschera di gaiezza sui propri dolori e sulla propria tristezza e una maschera d'indifferenza e di fastidio sulla propria intima gioia. Se sapete che un vostro amico soffre, non cercate di consolarlo, vi dirà che sta bene; ma se gli è accaduto qualche cosa di bello guardatevi dal fargli le felicitazioni; egli troverà la sua buona fortuna così naturale che si meraviglierà che se ne parli".
Ho finalmente colmato un'altra mia grande lacuna: Il fantasma dell'Opera è uno di quei classici che non avevo mai letto (e, per la verità, non ho mai visto neanche una sua trasposizione cinematografica, compreso il film di Dario Argento). È un libro dal taglio giornalistico (l'autore lo ha scritto come se fosse un lungo articolo di giornale), che spazia moltissimo tra i generi romantico, avventuroso ed horror e con un bello e (purtroppo) attualissimo tema centrale: l'infelice e sfortunata storia d'amore tra il fantasma e Christine (due personaggi molto simili a "La bella e la Bestia"), richiama alla mente i tanti, troppi, casi di femminicidio di cui TG e giornali non mancano mai di informarci. Se non che, almeno in questo caso, il fantasma cede il passo al vero amore tra Christine e Raoul. Il messaggio è molto chiaro: l'amore deve essere spontaneo e condiviso tra i due amanti e non a senso unico o, addirittura, imposto con la forza.
Tuttavia, Il fantasma dell'Opera non verrà ricordato come uno dei miei libri preferiti: è sì un'opera coinvolgente ma, allo stesso tempo, sono davvero troppe le parti molto lente; anche se, verso la fine, forse cercando di raddrizzare un po' la situazione, l'autore lo rende avventuroso e parecchio claustrofobico.
- Voto: (3 su 5)

National Geographic Italia: i numeri di novembre e dicembre 2007

----- Novembre 2007 -----
- I segreti della memoria. Ricordiamo, quindi siamo. Ma come riusciamo a selezionare i nostri ricordi? E se la scienza riesce sempre più a decifrare i segreti della memoria, sarà un giorno in grado di sconfiggere malattie come l'Alzheimer?
- Piccole meraviglie. Pesciolini, larve, polpi in miniatura, minuscoli organismi gelatinosi: un solo cucchiaio di acqua di mare può racchiudere un'incredibile varietà di forme di microfauna marina.
- Trieste. La "città meridionale più a nord d'Italia" mostra il suo volto contraddittorio: sospesa tra Italia e Balcani, mitteleuropea ma marinara, rigorosa ma pigra, oggi Trieste cerca di affermarsi come polo scientifico-tecnologico d'Italia, ma la sua vera natura resta pressoché inafferrabile.
- Nell'alto dei cieli. A quasi vent'anni dal suo lancio nello spazio, il telescopio Hubble continua a scrutare sempre più in profondità fra i segreti dell'universo.
- L'ultima monarchia del Pacifico. Il vento della democrazia soffia sempre più forte sulle Tonga, ma il nuovo sovrano non sembra intenzionato a farsi da parte.
- Dove le pietre camminano. Raccontata in centinaia di film (Zabriskie Point si trova qui), la Valle della Morte è l'area più bassa e più calda degli Stati Uniti. Ma è anche un luogo dove si verificano bizzarri fenomeni geologici: come quello delle rocce che si spostano, non viste, attraverso il deserto.
- Codice postale: Navelli (Aq). Sulla piana di questo paesino abruzzese è tornato a crescere l'oro degli chef, lo zafferano più pregiato del mondo.
- Archivio italiano (Cari estinti): La strategia della memoria. Breve carrellata fotografica sul culto dei defunti nell'Italia della prima metà del secolo scorso.
- Occhio privato: Robert Clark. Alcuni scatti di Robert Clark, collaboratore di National Geographic, che ha percorso quasi 16.000 km per il progetto "Image America".
Grandangolo (Aree protette): Un parco per l'anima. Scrigno di meraviglie naturali, fonte di ispirazione letteraria e spirituale: è il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, cuore dell'Appennino tosco-emiliano.

----- Dicembre 2007 -----
Mappa in allegato: il pianeta dei dinosauri
- Malawi, lotta all'Aids. Sui depliant turistici lo chiamano "il caldo cuore dell'Africa": ma in questo paese, uno dei più poveri del mondo, circa un abitante su cinque è sieropositivo. Ora però la lotta contro la malattia è cominciata. Anche grazie a un progetto italiano.
- Dinosauri estremi. Creste ossee, piastre aguzze, corna, arti sproporzionati: John Updike, uno dei più celebri scrittori americani, ripercorre le capricciose (almeno all'apparenza) dinamiche dell'evoluzione nel dar vita ai più bizzarri fra i dinosauri.
- Cowboy, la leggenda continua. La paga è misera, le condizioni sono durissime e non si va mai in vacanza. Perché allora i cowboy amano così tanto il loro lavoro?
- Gelo e terra. Da millenni, il permafrost (terreno perennemente gelato che si estende in profondità) copre vaste aree del pianeta. Oggi il riscaldamento globale sta causando il disgelo di ampi tratti di permafrost. Il rischio è di liberare grandi quantità di gas serra intrappolate nei ghiacci. E di perdere un habitat di incomparabile bellezza.
- Betlemme senza pace. La cittadina dove nacque Gesù è oggi uno dei luoghi più conflittuali del pianeta: gli israeliani temono l'estremismo dei suoi abitanti, la cui rabbia è alimentata dal muro di cemento che li circonda.
- Codice postale: Castelluccio di Norcia (Pg). Compaiono sulla nostra tavola almeno una volta l'anno per augurarci prosperità, ma le lenticchie più buone vengono da questo antico borgo umbro ai piedi dei Monti Sibillini.
- Archivio italiano (Il Paese dei balocchi): Quando si giocava con il mondo. Breve carrellata fotografica sui giochi dei bambini italiani nella prima metà del secolo scorso.
- Occhio privato: Reiner Riedler. Alcuni scatti di Reiner Riedler, collaboratore dell'edizione tedesca di National Geographic e autore di libri sull'Ucraina e l'Albania.
- Grandangolo (l'orto botanico di Padova): Oltre il giardino. Passato e futuro dell'orto botanico più antico del mondo: oltre quattro secoli di scienza, dalle erbe medicinali alle banche del germanoplasma.

La classifica dei libri più venduti (di domenica 26 agosto 2018)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 26 agosto 2018):

1. (=) Andrea Camilleri: Il metodo Catalanotti (Sellerio)
2. (=) Helena Janeczek: La ragazza con la Leica (Guanda)
3. (=) Marco Malvaldi: A bocce ferme (Sellerio)
4. (=) Joël Dicker: La scomparsa di Stephanie Mailer (La nave di Teseo)
5. (=) Gail Honeyman: Eleanor Oliphant sta benissimo (Garzanti)
6. (=) Nicholas Sparks: Ogni respiro (Sperling & Kupfer)
7. (=) Maurizio de Giovanni: Il purgatorio dell'angelo (Einaudi)
8. (=) Elena Ferrante: L'amica geniale (E/O Edizioni)
9. (=) Me contro Te: Divertiti con Luì e Sofì (Mondadori Electa)
10. (n) Paulo Coelho: Hippie (La nave di Teseo)

[settimana precedente]

venerdì 24 agosto 2018

Le copertine degli albi di Zagor del 1972 e 1973

----- Zagor, albo n. 79: Eskimo -----
Data di uscita: gennaio 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Il capo dei Falchi delle Nevi è un inuit, Eskimo, che, grazie all'uso degli sci e dei kayak, ha costituito una banda quasi invincibile. L'eschimese cattura Zagor, ma gli Hidatsa di Winoba irrompono nel covo dei banditi. Ed è un epico duello fra lo Spirito con la Scure ed Eskimo a far calare il sipario sulla vicenda... In questo numero: a pag. 73, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Donatelli); da pag. 74 a pag. 98, "Uno strano visitatore" (di Nolitta/Bignotti).

----- Zagor, albo n. 80: Zagor Story -----
Data di uscita: febbraio 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Li chiamano "dime novels" e sono romanzetti popolari a basso prezzo. Lo scrittore Eddy Rufus sta riscuotendo un certo successo grazie a una serie di dime novels con protagonista Zagor. Un giorno, Rufus si trasferisce nella capanna di Zagor e Cico allo scopo di trovare spunti per nuove storie. Spunti che non tardano ad arrivare: i tamburi annunciano che gli indiani Wyandot stanno per scendere in guerra contro gli Oneida...

----- Zagor, albo n. 81: La rivolta dei trappers -----
Data di uscita: marzo 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor ha evitato la guerra fra i Wyandot e gli Oneida, ma, di lì a poco, scoppiano le ostilità fra i trapper e i soldati di Darkwood. C'è sicuramente un burattinaio dietro tutti questi conflitti improvvisi e ingiustificati: ma chi è?

----- Zagor, albo n. 82: La strada di ferro -----
Data di uscita: aprile 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
L'ingegner Robson sta costruendo un'altra linea ferroviaria: ma gli indiani Kickapus si rivelano una autentica spina nel fianco. Attaccano il treno sul quale sta viaggiando con Zagor e Cico, diretti verso Rolling Town, un misero agglomerato di baracche abitate da operai. Il treno diventa un mattatoio, e sembra proprio che i nostri a Rolling Town non ci giungeranno mai...

----- Zagor, albo n.83: La maschera bianca -----
Data di uscita: maggio 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
I Kickapus sono ora guidati da un giovane e irrequieto guerriero, Atkor. Questi attacca i visi pallidi per ricevere viveri e coperte (che il governo americano, contravvenendo ai patti, non manda più loro) da parte di un inquietante individuo nascosto dietro una maschera bianca. Quali sono i piani del misterioso personaggio?

----- Zagor, albo n. 84: Indian circus -----
Data di uscita: giugno 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolita
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Indiani di diverse tribù (tra i quali Tonka, l'amico di Zagor) vengono rapiti dal bieco Rod Mac Carthy, che li costringe a esibirsi nell'Indian Circus, una specie di zoo viaggiante nel quale i pellerossa vengono trattati alla stregua di animali selvaggi. Mac Carthy si considera un "Collezionista"...

----- Zagor, albo n. 85: Angoscia! -----
Data di uscita: luglio 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Su richiesta dell'amico Bob Parkman, Zagor e Cico decidono di accompagnare, sotto falso nome, suo figlio Albert, che sta per guidare la sua prima carovana di pionieri. Ma il viaggio verso Ocean City ha in serbo brutte sorprese: alcuni membri della carovana vengono trovati morti con due piccoli segni sul collo. Quale orrore si cela nel carro guidato da tre misteriosi ungheresi?

----- Zagor, albo n. 86: Zagor contro il vampiro -----
Data di uscita: agosto 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Zagor, Cico e Albert Parkman sono ospiti del Barone Bela Rakosi. Ma il giovane Parkman, notte dopo notte, diventa sempre più debole ed è vittima di orribili incubi. E perché il barone ha un'incomprensibile paura dell'aglio e non si fa mai vedere di giorno? Sarà un medico, il dottor Metrevelic, a svelare a Zagor l'agghiacciante verità...

----- Zagor, albo n. 87: Alba tragica -----
Data di uscita: settembre 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Rakosi ha gettato la maschera! Il barone è un vampiro, un non-morto, che dorme di giorno e si ciba di sangue umano la notte. Zagor lo affronta: è un confronto impari perché il vampiro ha una forza sovrumana, e il Re di Darkwood rischia di soccombere. Ma la notte sta finendo... In questo numero: a pag. 29, si conclude l'avventura precedente; da pag. 30 a pag. 98, "Una impresa disperata".

----- Zagor, albo n. 88: Odissea americana -----
Data di uscita: ottobre 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Homerus Bannington è un ricco strampalato che vuole percorrere il corso inesplorato del fiume Tallapoosa e arrivare fino al lago Cherokee. Bannington vuole realizzare una nuova "Odissea", che poi narrerà in versi. In effetti, il viaggio sulla nave Athena si rivela irto di difficoltà: piante carnivore, mostruose scimmie intelligenti, misteriosi pinnacoli di roccia che sembrano dotati di volontà propria...

----- Zagor, albo n. 89: La nebbia infernale -----
Data di uscita: novembre 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Il lago Cherokee si avvicina e con esso la salvezza per i pochi sopravvissuti dell'Athena. Forse la loro odissea andrà a buon fine. Ma una spettrale nebbia violacea si leva dalle acque, e con essa, di fronte agli occhi di Zagor, emergono strane, inquietanti figure... In questo numero: a pag. 53, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri); da pag. 54 a pag. 98, "Assalto alla banca" (di Nolitta/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 90: Zagor, il ribelle -----
Data di uscita: dicembre 1972
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Gli Stati Uniti d'America stanno sterminando un intero popolo: i Seminoles. Gli ultimi irriducibili ribelli, guidati da Manetola riescono ad accordarsi con il capitano Seabrook, che promette di portarli in un'isoletta delle Bahamas, Britannia, dove potranno vivere in pace. Ma i paradisi sono spesso illusori...

----- Zagor, albo n. 91: Libertà o morte -----
Data di uscita: gennaio 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Seabrook ha venduto come schiavi i Seminoles alle autorità inglesi. Ancora una volta, sembra che per i nostri eroi non ci sia speranza. Zagor, però, riesce rocambolescamente a fuggire dai soldati britannici, punisce Seabrook per il suo tradimento ed escogita un incredibile piano per liberare gli indiani...

----- Zagor, albo n. 92: All'ultimo sangue -----
Data di uscita: febbraio 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
I Seminoles sono asserragliati in un fortino. Zagor ha rapito il governatore dell'isola, che impedisce agli inglesi di attaccarli. Ma alcuni cospiratori uccidono il governatore. E allora un diluvio di fuoco si abbatte sul fortino. Zagor, Cico, Manetola e tutti i Seminole sono spacciati. La morte sta per ghermirli! Ma all'improvviso... In questo numero: a pag. 73, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Donatelli); da pag. 74 a pag. 98, "Tempesta su Haiti" (di Nolitta/Bignotti).

----- Zagor, albo n. 93: Vudu! -----
Data di uscita: marzo 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Haiti. È in quest'isola misteriosa che arrivano Zagor, Cico e l'amico nero Bosambo. Un'isola dove domina l'arcana religione del vudu, un misto di cattolicesimo e di riti africani. Un'isola dagli strani odori e dagli strani colori, dove i Loa, gli spiriti, camminano fianco a fianco con gli uomini...

----- Zagor, albo n. 94: La notte dei maghi -----
Data di uscita: aprile 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Un possidente terriero, Alan O'Keefe, ha assoldato un piccolo esercito di mercenari per combattere i fedeli del vudu, che gli hanno rapito il figlio. O'Keefe vuole convincere Zagor a collaborare alla sua crociata. Ma sarà l'anomalo sacerdote del vudu Guedè Danseur ad aprire gli occhi del Re di Darkwood sulle reali intenzioni del ricco latifondista...

----- Zagor, albo n. 95: Zombi! -----
Data di uscita: maggio 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Bignotti/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor ha capito che O'Keefe è soltanto un pazzo sanguinario, deciso a sterminare i seguaci di quella che giudica una religione falsa e menzognera. O'Keefe lo fa imprigionare, ma ormai i sacerdoti del vudu sono esasperati dalle sue violenze e lo vogliono ripagare della sua stessa moneta. A chi appartengono i passi lenti, strascicati che si avvicinano al covo di O'Keefe? In questo numero: a pag. 38, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Bignotti); da pag. 39 a pag. 98, "Una crociera misteriosa" (di Nolitta/Ferri).

----- Zagor, albo n. 96: Hammad, l'egiziano -----
Data di uscita: giugno 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Digging Bill ha ritrovato per caso la mappa del luogo nel quale, secoli prima, era affondata l'Esmeralda, la nave del capitano Maldonado. E ha ingaggiato il comandante Fishleg e la sua Golden Baby per recuperarla. Ma altri sono interessati, anzi ossessionati, dal tesoro dell'Esmeralda: per esempio, uno spietato boss criminale egiziano...

----- Zagor, albo n. 97: Oceano -----
Data di uscita: luglio 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
L'imprevisto accade... Cico brucia per errore la mappa del tesoro dell'Esmeralda! Ma interviene Ramath, che, con le sue facoltà psicocinetiche, evoca il capitano Maldonado e si fa dire l'ubicazione del tesoro. Zagor, per individuare il relitto che ancora lo custodisce, indossata una tuta da palombaro, scende nei fondali marini, addentrandosi in un nuovo, affascinante universo...

----- Zagor, albo n. 98: Bandiera nera -----
Data di uscita: agosto 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Dagli abissi del tempo spuntano i pirati dello spietato Capitan Serpente, discendenti di quelli affrontati centinaia di anni prima dal capitano dell'Esmeralda, Maldonado. Catturano facilmente Fishleg e gli altri marinai: alcuni li utilizzeranno come schiavi, altri li daranno i pasto agli squali. Ma non Zagor, che porta l'inferno nel covo dei pirati...

----- Zagor, albo n. 99: Capitan Serpente -----
Data di uscita: settembre 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Il duello tra lo Spirito con la Scure e Capitan Serpente ha un esito imprevisto, ma ancor più sorprendente sarà il contenuto dell'unico forziere recuperato dal relitto dell' Esmeralda! Al termine della drammatica avventura, sulla rotta verso casa, la nave che riporta Zagor e Cico negli States fa una sosta a Puerto Juarez, nello Yucatan, in Messico. Qui i due incontrano l'affascinante Conchita, che fa colpo su Cico e coinvolge i nostri amici nella lotta fra i guerriglieri messicani che lottano per l'indipendenza e i soldati fedeli al re di Spagna. In questo numero: a pag. 43, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri); da pag. 44 a pag. 114, "Puerto Juarez" (di Nolitta/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 100: Il mio amico Guitar Jim -----
Data di uscita: ottobre 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
In un saloon di Galveston, Zagor e Cico incontrano Guitar Jim, ormai deciso a tornare sulla retta via. Ma nel locale arriva anche il misterioso Julio Ordoñez, che recluta volontari per andare a Solitude Valley dove, a suo dire, intende ritrovare un vecchio amico, di nome Medina. La pista verso l'entroterra è insidiata dagli Apaches e solo un nutrito gruppo di uomini armati può sperare di percorrerla indenne. Guitar Jim si offre per unirsi alla spedizione, mentre lo Spirito con la Scure ha un diverbio con gli uomini di Ordoñez e Guitar Jim inaspettatamente lo colpisce alle spalle. E' ancora un criminale, dunque? La risposta sarà chiara (ma non priva di sfumature) quando Zagor lo raggiungerà sulle montagne dell'interno, arrivando appena in tempo per salvare lui e gli altri del gruppo dalla furia degli Apaches... e per scoprire che non sono i pellerossa gli avversari più infidi!
Questo albo contiene una storia completa a colori di 126 pagine.

----- Zagor, albo n. 101: Tragico carnevale -----
Data di uscita: dicembre 1973
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Nel loro viaggio di ritorno a Darkwood, Zagor e Cico arrivano a New Orleans, in Louisiana, da poco diventata territorio americano, proprio mentre sta per iniziare il Carnevale. Ma la festa si muta presto in tragedia: Donovan, il comandante del presidio militare della città, viene ucciso a sangue freddo, durante la sfilata dei carri. E il maggior sospettato è proprio Cico...