domenica 30 settembre 2018

La classifica dei libri più venduti (di domenica 30 settembre 2018)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 30 settembre 2018):

1. (4) Antonio Scurati: M. Il figlio del secolo (Bompiani)
2. (n) Rosella Postorino: Le assaggiatrici (Feltrinelli)
3. (2) Andrea Camilleri: Ora dimmi di te (Bompiani)
4. (1) Wilbur Smith e David Churchill: Grido di guerra (Longanesi)
5. (3) Elena Ferrante: L'amica geniale (E/O Edizioni)
6. (5) Helena Janeczek: La ragazza con la Leica (Guanda)
7. (8) Michael Connelly: L'ultimo giro della notte (Piemme)
8. (6) Lilli Gruber: Inganno (Rizzoli)
9. (n) Aldo Cazzullo: Giuro che non avrò più fame. L'Italia della Ricostruzione (Mondadori)
10. (r) Gail Honeyman: Eleanor Oliphant sta benissimo (Garzanti)

[classifica precedente]

Libri (e fumetti) letti nel mese di settembre... e quelli da leggere ad ottobre!


I libri (e fumetti) che ho letto e recensito a settembre 2018:
- 29: Wilbur Smith e David Churchill - Grido di guerra
- 27: Maxi Zagor, albo n. 34 - Aquila Nera
- 24: Volto Nascosto, albo n. 13 - Medaglia d'oro
- 23: Giorgio Faletti - Fuori da un evidente destino
- 17: Volto Nascosto, albo n. n. 12 - La liberazione
- 16: Angela Marsons - Una morte perfetta
- 12: Marco Buticchi - La nave d'oro
- 10: Volto Nascosto, albo n. 11 - Il prigioniero di Menelik
- 7: Tex, albo n. 695 - L'ultima vendetta
- 4: Christopher Hitchens - Dio non è grande. Come la religione avvelena ogni cosa
- 3: Volto Nascosto, albo n. 10 - Il presidio
- 1: Zagor, albo n. 638 - Ombre sulla "Golden Baby"

...Ed i libri in lettura per ottobre 2018 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Marco Buticchi: Il segreto del faraone nero [già in lettura]
- Stephen King: La bambina che amava Tom Gordon
- Marco Marcialis: La strada della violenza
- Robert Dugoni: Cosa nasconde la radura
- Don Winslow: Il potere del cane

[mese precedente]

sabato 29 settembre 2018

[Recensione] Grido di guerra

Grido di guerra
di: Wilbur Smith e David Churchill

Titolo originale: War Cry
Formato: Kindle
Dimensioni file: 1474 KB
Pagine: 468
Editore: Longanesi (27 agosto 2018)
ASIN: B07DX5PCKD
Data di acquisto: 6 agosto 2018 [prenotazione]
Letto dal 23 al 29 settembre 2018

----- Sinossi -----
Autunno 1938. Dopo un breve periodo di pace incostante, il mondo intero è nuovamente di fronte all'abisso di un sanguinoso conflitto. Ma il cuore di Saffron Courteney è in tumulto per la guerra non meno devastante esplosa dentro di sé. Cresciuta nel Kenya coloniale degli anni '20 sotto l'occhio attento del padre, Leon, imprenditore di successo oltre che famoso veterano della Grande guerra, Saffron Cour­teney ha avuto un'infanzia idillica, finché un evento drammatico l'ha costretta a maturare molto, forse troppo in fretta. È ormai una giovane donna testarda e indipendente quando il destino dà una nuova svolta inaspettata alla sua vita...
L'uomo che ama disperatamente, per il quale ha rischiato uno scandalo e perso gli amici più cari, porta il nome di Gerhard von Meerbach, il cui fratello è un magnate della nascente industria automobilistica tedesca nonché membro attivo del partito nazista. Nella sua lotta per rimanere fedele a se stesso e ai propri ideali di giustizia e libertà, Gerhard sarà presto costretto a opporsi alle forze del male che hanno preso il sopravvento sulla sua nazione e la sua stessa famiglia, legata da uno scomodo segreto a quella dei Courteney. Scaraventata nell'occhio del ciclone della Seconda guerra mondiale, anche Saffron si trova di fronte a scelte crudeli sul suo futuro, quello dei suoi cari e del suo Paese.
Sullo sfondo dell'Europa dilaniata dal conflitto e della sublime bellezza dei paesaggi africani, Saffron e Gerhard assistono, entrambi in prima linea ma su fronti opposti, allo scontro tra i rispettivi mondi. Potrà il loro legame sopravvivere al capitolo più efferato della storia dell'uomo?

----- L'incipt del libro -----
Erano trascorsi due mesi dalla dichiarazione di guerra; il sole autunnale brillava nel terso cielo azzurro della Baviera, talmente splendido che sembrava invitare a bere birra e cantare canzoni con voci stentoree e gioiose. L'Oktoberfest però era stata annullata e la limousine Double Phaeton che stava risalendo il vialetto d'accesso della villa di Grünwald, appena fuori Monaco, recava notizie tutt'altro che liete.
L'auto si fermò. Lo chauffeur aprì la portiera del passeggero a un distinto signore, prossimo alla settantina, che un maggiordomo in livrea fece entrare in casa. Dopo un istante Athala, contessa di Meerburg, alzò gli occhi mentre l'avvocato di famiglia, Viktor Solomons, entrava in salotto. Capelli e barba erano ormai argentei e il passo meno vigoroso di un tempo, ma il taglio impeccabile del completo, il candore scintillante del colletto inamidato alla perfezione e l'ineccepibile lucentezza delle scarpe rispecchiavano una mente precisa, acuta e perspicace come non mai.
Si fermò davanti alla poltrona di Athala, le rivolse un rispettoso cenno del capo e disse: "Buongiorno, contessa".

----- La mia recensione -----
"Io so due cose, Gerhard. So che ero orgoglioso di servire il mio Paese, il nostro Paese, e so che odio Hitler e tutto ciò che rappresenta. Ma, anche se a Hitler piace molto fingere che il partito nazista e la Germania siano una cosa sola - il che, fra l'altro, è uno dei tanti motivi per cui lo disprezzo -, si sbaglia. La Germania esisterà ancora quando lui e i suoi malvagi scagnozzi non ci saranno più, e l'unica cosa che chiedo a Dio è di concedermi di sopravvivere abbastanza a lungo per poter vedere quel giorno e vedermi restituire il mio Paese".
Ennesimo capolavoro di Wilbur Smith incentrato sulla saga dei Courteney... adesso scritto (molto probabilmente per la sua età ormai avanzata) a quattro mani con David Churchill. Come sempre succede nelle opere dello scrittore sudafricano, l'avventura ed i bellissimi paesaggi del continente nero la fanno da padrone... ma questa volta conosceremo anche gli orrori della Seconda guerra mondiale.
Nel volume n. 16 della saga dei Courteney (e terzo del ciclo dei "Courteney-Ballantyne"), protagonista assoluta è la giovanissima Saffron Courteney: dopo essere cresciuta pacificamente in Kenia a contatto con la natura e con le tribù locali, si ritrova catapultata al centro dell'azione della guerra ma avrà lo stesso il tempo di conoscere l'Amore con la A maiuscola, l'onore, il coraggio e, purtroppo, anche il tradimento (soprattutto in seno alla sua stessa famiglia) e, come detto prima, gli orrori del secondo conflitto mondiale. E tutto lascia presagire che "Grido di guerra"avrà un seguito...
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho evidenziato

----------
Gli altri libri di Wilbur Smith da me letti e recensiti:
- Ciclo egizio di Taita: Il Dio del fiume - vol. n. 1 (5 maggio 2015), Il settimo papiro - vol. n. 2 (7 maggio 2015),  Figli del Nilo - vol. n. 3 (14 marzo 2015), Alle fonti del Nilo - vol. n. 4 (20 giugno 2015), Il Dio del deserto - vol. n. 5 (3 agosto 2015); L'ultimo faraone. vol. 6 (11 aprile 2017)
- altri libri: L'uccello del sole (14 maggio 2015), La legge del deserto (15 novembre 2015); Stirpe di uomini (30 marzo 2017); Il trionfo del sole (5 luglio 2017)

lunedì 24 settembre 2018

Shanghai Devil: albi n. 11 e 12


----- Shanghai Devil, albo n. 11: Il guerriero invincibile -----
Data di uscita: 9 agosto 2012
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Giuseppe Barbati e Bruno Ramella
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,90 euro
A Pechino, l'ambasciatore giapponese e quello tedesco restano vittime di due sanguinari attentati. La situazione sta precipitando e le forze alleate cercano di raggiungere la capitale, ma procedono lentamente e tra mille ostacoli. Ugo, tornato a Tientsin nella speranza di rintracciare Lady Jane Stanton, apprende che la spia britannica si è trasferita nella capitale cinese da tempo. I misteri che circondano il commando assassino, cui Ugo sta dando la caccia, si infittiscono. Pare persino che vi sia implicato un italiano... Sconfortato, il Nostro non sa più come procedere, quando, durante la notte, Chuang Lai dà l'assalto alla città con il suo esercito di boxer...

----- Shanghai Devil, albo n. 12: Il trionfo del caos -----
Data di uscita: 11 settembre 2012
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Massimo Rotundo
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,90 euro
A Pechino, il quartiere delle legazioni straniere è sotto assedio. Il disordine regna sovrano, ma i nostri amici vanno diritti per la loro strada, ciascuno deciso a raggiungere il proprio scopo. Ugo cerca i colpevoli della morte di suo padre. Ha Ojie cerca Tai Mien nella speranza di sconfiggere Suxi e riportare sul trono l'ex imperatore. Risto non cerca niente e trova una banca...

domenica 23 settembre 2018

[Recensione] Fuori da un evidente destino

Fuori da un evidente destino
di: Giorgio Faletti

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1687 KB
Pagine: 450
Editore: Baldini & Castoldi (27 aprile 2015)
ASIN: B010VOTLNQ
Data di acquisto: 17 settembre 2015
Letto dal 16 al 23 settembre 2018

----- Sinossi -----
Il passato è il posto più difficile a cui tornare. Jim Mackenzie, pilota di elicotteri per metà indiano, lo impara a sue spese quando si ritrova dopo parecchi anni nell'immobile città ai margini della riserva Navajo in cui ha trascorso l'adolescenza e da cui ha sempre desiderato fuggire con tutte le sue forze. Jim è costretto a districarsi fra conti in sospeso e parole mai dette, fra uomini e donne che credeva di aver dimenticato e presenze che sperava cancellate dal tempo. E soprattutto è costretto a confrontarsi con la persona che più ha sfuggito per tutta la vita: se stesso. Ma il coraggio antico degli avi è ancora vivo ed è un'eredità che non si può ignorare quando si percorre la stessa terra. Nel momento in cui una catena di innaturali omicidi sconvolgerà la sua esistenza e quella della tranquilla cittadina dell'Arizona, Jim si renderà conto che è impossibile negare la propria natura quando un passato scomodo e oscuro torna per esigere il suo tributo di sangue.

----- L'incipt del libro -----
L'unico suono della città era il fischio del treno.
Da sempre, sulla ferrovia che tagliava in due Flagstaff col suo colpo di scimitarra, passavano diverse volte al giorno i treni merci della Amtrack.
Le locomotive sfioravano la stazione in mattoni rossi con il loro cauto passo di rotaia e nella fatica del viaggio sembravano animali in ansia solo per la strada, senza nessuna cura per quello che si trascinavano dietro.
Erano lunghe litanie di vagoni, che parevano arrivare dal niente e che nello stesso posto sembravano diretti, con il loro carico di container dai colori slavati e coperti di scritte bianche.

----- La mia recensione -----
"Ma il coraggio è anche questo. La consapevolezza che l'insuccesso fosse comunque il frutto di un tentativo. Che talvolta è meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partite mai".
Terzo libro, datato 2006, di Giorgio Faletti. Dopo i due precedenti gialli, l'autore si/ci immerge in atmosfere magiche e rituali dei nativi americani e, con una location degna dei migliori film western, ci racconta di una antica maledizione che ha allungato i suoi orribili tentatoli sino ai giorni nostri.
La prima parte, molto lenta, serve da introduzione e presentazione dei vari e più disparati personaggi coinvolti nella tenebrosa vicenda; nella seconda ed ultima, vedremo la crescita umana e spirituale di Jim Mackenzie, il protagonista del romanzo, come egli riuscirà finalmente a trovare il suo posto nel mondo e, infine, condivideremo la sua amara scelta (purtroppo l'unica possibile da prendere) per mettere la parola fine alla maledizione.
Romanzo molto bello anche se non allo stesso livello dei due precedenti romanzi di Faletti: l'idea che sta alla base della maledizione (il killer silente e senza pace arrivato da un tempo antico) è carina ed originale, ma non è stato supportato da un finale troppo prevedibile e abbastanza frettoloso.
- Voto: (4 su 5)

----------
I precedenti libri di Giorgio Faletti che ho letto e recensito:
- 21 ottobre 2017: Niente di vero tranne gli occhi
- 29 febbraio 2016: Io uccido

La classifica dei libri più venduti (di domenica 23 settembre 2018)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 23 settembre 2018):

1. (=) Wilbur Smith e David Churchill: Grido di guerra (Longanesi)
2. (=) Andrea Camilleri: Ora dimmi di te (Bompiani)
3. (=) Elena Ferrante: L'amica geniale (E/O Edizioni)
4. (n) Antonio Scurati: M. Il figlio del secolo (Bompiani)
5. (4) Helena Janeczek: La ragazza con la Leica (Guanda)
6. (9) Lilli Gruber: Inganno (Rizzoli)
7. (5) Andrea Camilleri: Il metodo Catalanotti (Sellerio)
8. (n) Michael Connelly: L'ultimo giro della notte (Piemme)
9. (7) Jeffery Deaver: Il taglio di Dio (Rizzoli)
10. (n) Valerio Massimo Manfredi: Quinto comandamento (Mondadori)

[settimana precedente]

venerdì 21 settembre 2018

Tex - Romanzo a fumetti n. 8: Cinnamon Wells

Tex - Romanzo a fumetti n. 8: Cinnamon Wells

Data di uscita: 18 settembre 2018
Soggetto e sceneggiatura: Chuck Dixon
Disegni e copertina: Mario Alberti
Colori: Matteo Vattani
Prezzo di copertina: 8,90 euro

A Cinnamon Wells una banda di rapinatori uccide lo sceriffo durante la fuga. Il giovane vicesceriffo mette insieme una squadra per dare la caccia ai banditi. Sulla pista di sangue, per loro fortuna, trovano Tex Willer. Ma davanti a loro c'è un deserto senz'acqua...

Maxi Zagor n. 34: Aquila nera

Maxi Zagor n. 34: Aquila nera

Data di uscita: 20 settembre 2018
Soggetto e sceneggiatura: Jacopo Rauch
Disegni: Gianni Sedioli
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 6,90 euro

Zagor e Cico, dopo il loro soggiorno in Alaska, hanno deciso di raggiungere in nave Los Angeles e riprendere, da lì la strada verso Darkwood. Con l'occasione, contano anche di far visita ai loro amici don Lope de La Sierra, Ines e Rolando, conosciuti durante una loro precedente avventura in California. Appena sbarcati a Monterey, però, hanno una brutta sorpresa, la famiglia di Don Lope è stata sterminata da un manipolo di misteriosi uomini armati. Inoltre, in seguito al susseguirsi di tragici eventi, ovunque soffia il vento della ribellione: i californiani vogliono conquistare l'indipendenza dal Messico... mentre un antico, insospettabile avversario di Zagor, fomenta la rivolta per conto del governo americano!

La mia (brevissima) recensione: Un Maxi, terzo ed ultimo volume di una trilogia "lontana da Darkwood", che rende omaggio, con un anno di anticipo (essendo apparso per la prima volta ad agosto 1919 nel romanzo "La maledizione di Capistrano"), al personaggio di Zorro, al suo mito ed a tutto ciò che egli ha rappresentato, ossia gli ideali di libertà, giustizia ed equità sociale. Zorro veste di nero, così come il nostro Aquila Nera, il personaggio al centro di questo tomo. Ma le similitudini tra i due "eroi mascherati" finiscono qui: mentre l'eroe creato da Johnston McCulley fa affidamento sulla sua spada, quello magnificamente creato da Jacopo Rauch è abilissimo nell'uso della Scure... ed e inutile dirvi chi sia stato il suo istruttore, anche perché l'identità di Aquila Nera è svelata quasi subito (a pag. 98)! Storia bellissima ed in puro stile western; anzi, vi dirò di più: togliete Zagor, togliete pure Aquila Nera... e vi ritroverete una tipica avventura "alla Tex". Per il resto, che altro dire? Trama ben costruita (bello il colpo di scena finale) e disegni più che sublimi.
Voto:  (5 su 5)

giovedì 20 settembre 2018

Le copertine degli albi di Zagor del 1980 e 1981

----- Zagor, albo n. 174: La grande paura -----
Data di uscita: gennaio 1980
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
I pesci-cannibale sono stati geneticamente mutati in laboratorio da uno scienziato di nome Rogers. I suoi finanziatori sono due loschi individui, Kramer e Adams, che vogliono spopolare la regione e impadronirsi di ricchi giacimenti d'oro. La morte regna sul Darkwood River...

----- Zagor, ablo n. 175: La pista del West -----
Data di uscita: febbraio 1980
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin
Disegni: Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor accetta di guidare una carovana di mormoni, che vogliono raggiungere la Green Valley, oltre la temibile Sierra Blanca. Ma alla carovana si aggregano individui poco raccomandabili, guidati da un certo Keegan. E si raccontano strane leggende sulla Sierra Blanca, che sembra popolata di misteriose presenze...

----- Zagor, albo n. 176: Sierra Blanca -----
Data di uscita: marzo 1980
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin
Disegni: Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Tempo prima, una carovana era stata bloccata dall'inverno nella Sierra Blanca, per colpa delle macchinazioni della guida Keegan. Ma quegli sventurati pionieri sono sopravvissuti mangiando i corpi dei più deboli, e regredendo a uno stato primitivo. E hanno fame. Tanta fame...

----- Zagor, albo n. 177: Il ritorno di Giutar Jim -----
Data di uscita: aprile 1980
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Guitar Jim va a Darkwood a trovare Zagor e Cico. Nella notte, alcuni uomini armati lo aggrediscono nella capanna degli amici; il baldanzoso chitarrista li uccide, ma è evidente che c'è sotto qualcosa. Si tratta di una donna, Rowena Bloom, di cui Guitar Jim si è innamorato mesi prima, a Charleston. Una donna che nasconde un mistero...

----- Zagor, albo n. 178: L'orchidea rossa -----
Data di uscita: maggio 1980
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli/Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
A Charleston, Zagor, Cico e Guitar Jim incontrano il potente uomo politico Louis Dorn, che svela loro che la bella Rowena è, in realtà, una spia al soldo di una potenza straniera. Rowena ha fatto rubare a Guitar Jim dei progetti segreti. Ma Cico ha una clamorosa intuizione... In questo numero: a pag. 61, si conclude l'avventura precedente (di Castelli/Donatelli); da pag. 62 a pag. 98, "Guai in vista" (di Nolitta/Ferri).

----- Zagor, albo n. 179: Hellingen! -----
Data di uscita: giugno 1980
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Skylab è il centro scientifico in cui le autorità hanno rinchiuso il professor Hellingen, nella speranza di sfruttare il suo genio. Perry lo raggiunge, con Zagor, Cico e Icaro La Plume, la cui ultima macchina volante viene abbattuta da un misterioso corpo celeste. Ma a Skylab regna la morte: i membri della base sono stati tutti sterminati e il loro corpo è come mummificato...

----- Speciale Cico, albo n. 2: American Cico -----
Data di uscita: giugno 1980
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
La lunga veglia per cercare di catturare un misterioso sbafatore notturno che ha divorato le provviste di Zagor e Cico (e la cui identità sarà una sorpresa!), spinge il simpatico messicano a raccontare a Zagor le sue prime avventure negli States, fra carcerazioni ingiuste, giudici forcaioli, lavori assurdi e datori di lavoro fuori di testa...

----- Zagor, albo n. 180: Il raggio della morte -----
Data di uscita: luglio 1980
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e Copertina: Gallieno Ferri
Con la collaborazione di: Franco Bignotti
Questa volta Hellingen sembra invincibile. Si è alleato con i mostruosi alieni Akkroniani, giunti dallo spazio profondo per procurarsi sangue umano. Vuole conquistare il mondo con il loro aiuto e inserisce un programmatore mentale nella testa di Zagor, che diventa così uno strumento della sua volontà.

----- Zagor, albo n. 181: Terrore dal sesto pianeta -----
Data di uscita: agosto 1980
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri e Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor si libera del condizionamento di Hellingen e cerca di contrastare la colonizzazione aliena del nostro pianeta. Manda a chiamare Perry, ma... basteranno i militari? Gli Akkroniani sembrano invulnerabili: nessuna arma terrestre può ucciderli...

----- Zagor, albo n. 182: Magia senza tempo -----
Data di uscita: settembre 1980
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri e Franco Bignotti
Copertina: Gallieno Ferri
Custodi del Gran Segreto sono gli stregoni che, da decenni, custodiscono le armi sacre di Rakum, l'Eroe Rosso, colui che aveva sconfitto gli Akkroniani la prima volta che erano venuti sulla Terra. L'ultimo custode, Keokukche, nel corso di una mistica cerimonia, fa sì che Zagor riceva le armi dallo stesso Rakum. Lo Spirito con la Scure è il prescelto: spetta a lui sconfiggere gli Akkroniani...

----- Zagor, albo n. 183: Sfida al campione -----
Data di uscita: ottobre 1980
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin
Disegni: Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Vita dura per i teatranti nelle terre di Frontiera! I Sullivan, con i loro spettacoli, non riscuotono molto successo, e quindi Romeo, per portare qualche soldo in famiglia, è costretto a fare il pugile. Ma il giovane non è tagliato per la boxe. Per aiutare gli amici, Zagor accetta di salire sul ring e affrontare il terribile Rocky Thorpe, detto il "Bisonte del Missouri"...

----- Zagor, albo n. 184: La partita è chiusa -----
Data di uscita: novembre 1980
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin/Tiziano Sclavi
Disegni: Francesco Gamba/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
È epico ed emozionante il confronto tra Rocky Thorpe e Zagor, che sconfigge il "Bisonte del Missouri", grazie a un pugno fenomenale, che lo fa volare fuori dal ring. Ma il truce Mac Govern, il manager di Thorpe, ha un losco piano... In questo numero: a pag. 62, si conclude l'avventura precedente (di Pezzin/Gamba); da pag. 63 a pag. 98, "Strane scomparse" (di Sclavi/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 185: La montagna degli Dei -----
Data di uscita: dicembre 1980
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Ha creato un nuovo Olimpo, con palazzi e templi simili a quelli dell'antica Grecia. E' folle e si fa chiamare Basileo. Ha bisogno di un nuovo Ercole, che sieda al suo fianco sul trono dell'Olimpo; ne ha provati tanti, ma tutti lo hanno deluso... Basileo decide allora di sottoporre Zagor alle dodici fatiche che un tempo affrontò il leggendario semidio. Come se la caverà lo Spirito con la Scure?

----- Zagor, albo n. 186: Il popolo della notte -----
Data di uscita: gennaio 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi/Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
A Starbuck, un paesino vicino alla foresta di Darkwood, Cico incontra un misterioso individuo che gli offre due collane (una per lui e una per Zagor), in grado, a suo dire, di tenerlo sempre fuori dai guai. Però, perché funzionino, ha bisogno di una goccia di sangue. Del loro sangue... In questo numero: a pag. 65, si conclude l'avventura precedente (di Sclavi/Donatelli); da pag. 66 a pag. 98, "Il popolo della notte" (di Castelli/Ferri).

----- Zagor, albo n. 187: Il ritorno del vampiro -----
Data di uscita: febbraio 1981
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Molnar, uno dei servi di Bela Rakosi, con il sangue di Zagor, vuole far rivivere il suo padrone. Lo Spirito con la Scure e Cico, insieme al dottor Metrevelic, vanno a Bergville, il luogo della resurrezione del vampiro. Ma ormai è troppo tardi per evitarla: il Signore delle Tenebre è tornato a camminare sulla Terra...

----- Zagor, albo n. 188: Il regno delle tenebre -----
Data di uscita: marzo 1981
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Rakosi concupisce Aline, figlia di Metrevelic e moglie di Albert Parkman. La rapisce e il suo paese, Bergville, si trasforma in una città fantasma. Gli abitanti sono stati vampirizzati, diventando tutti suoi schiavi. Su Bergville si stende la lunga ala della notte...

----- Zagor, albo n. 189: L'orrendo contagio -----
Data di uscita: aprile 1981
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli/Giorgio Pezzin
Disegni: Gallieno Ferri/Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor, Cico e Metrevelic riescono a sconfiggere gli schiavi del vampiro, ma ormai sembra troppo tardi. Rakosi sta per trasformare Aline in una non-morta come lui. Se tutto va come l'orrenda creatura ha previsto, la sventurata ragazza diventerà la sua sposa-vampira... In questo numero: a pag. 66, si conclude l'avventura precedente (di Castelli/Ferri); da pag. 67 a pag. 98, "La taverna del lupo" (di Pezzin/Gamba).

----- Zagor, albo n. 190: La valle degli spiriti -----
Data di uscita: maggio 1981
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin
Disegni: Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
È un alchimista di Norimberga. Si chiama Hegel Von Axel. Rapisce Cico e tre trapper (Doc, Chapman e Rochas) per indurre Zagor ad aiutarlo in un'impresa molto difficile. Devono recuperare il Calice di Hugbert, un oggetto dai favolosi poteri...

----- Zagor, albo n. 191: L'uomo eterno -----
Data di uscita: giugno 1981
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Pezzin/Tiziano Sclavi
Disegni: Francesco Gamba/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Sono esseri mostruosi gli abitanti della Valle degli Spiriti, dove si trova il Calice di Hugbert. Sono state le radiazioni dell'oggetto a renderli così. Grazie a Zagor, Von Axel riesce a impadronirsi del calice, che può donare la vita eterna: riuscirà lo Spirito con la Scure a impedire che l'alchimista diventi immortale? In questo numero: a pag. 80, si conclude l'avventura precedente (di Pezzin/Gamba); da pag. 81 a pag. 98, "Una notte movimentata" (di Sclavi/Donatelli).

----- Speciale Cico, albo n. 3: Un pellerossa chiamato Cico -----
Data di uscita: giugno 1981
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Che ci crediate o no, per un certo periodo della sua vita, Cico ha vissuto con gli indiani Sioux, che lo hanno soprannominato "Porcello Baffuto" e lo hanno trattato come uno della tribù. Certo, il nostro messicano era un indiano un po' particolare, che si muoveva con l'agilità di un elefante, non sapeva cacciare neanche un coniglio e scambiava un crudele rito d'iniziazione con un party a sorpresa...

----- Zagor, albo n. 192: I tagliatori di teste -----
Data di uscita: luglio 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Alcuni spietati individui tagliano la testa agli indiani di Darkwood! Le tribù della foresta, sobillate dal nuovo irrequieto capo dei Wyandot, Akenat, vogliono scendere sul sentiero di guerra contro i bianchi. Ma il responsabile è soltanto Harakam, un potente individuo che nasconde un orribile segreto...

----- Zagor, albo n. 193: Zagor l'immortale -----
Data di uscita: agosto 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Tsantsas: così si chiamano le teste che gli indios amazzonici Jivaros hanno l'abitudine di ridurre in macabri trofei. E Harakam si serve proprio di due Jivaros per trasformare in tsantsas le teste degli indiani di Darkwood, sfogando, in questo orribile modo, la sua ira verso i pellerossa che anni prima lo hanno scalpato...

----- Zagor, albo n. 194: Il teschio di fuoco -----
Data di uscita: settembre 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Un misterioso libro ricevuto da Pierre, un trapper canadese amico di Zagor. Un nano malvagio e mostruoso che ruba il libro. Una terra sconosciuta, a nord dei Grandi Laghi, proibita al popolo degli uomini: la terra di Golnor! Lì, Zagor affronterà un durissimo avversario... In questo numero: a pag. 22, si conclude l'avventura precedente; da pag. 23 a pag. 98, "Il teschio di fuoco".

----- Zagor, albo n. 195: Il Signore Nero -----
Data di uscita: ottobre 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Golnor è una dimensione parallela dove si fronteggiano il Bene (rappresentato da Galad, l'ultimo dei Riol) e il Male, incarnato dal Signore Nero, e dal suo mago, Mord. Se il Signore Nero riuscirà a impossessarsi del Libro del Tempo, tornerà a essere l'incontrastato dominatore di Golnor...

----- Zagor, albo n. 196: L'orda del male -----
Data di uscita: novembre 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Franco Donatelli/Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor, Cico, Galad e il simpatico gnomo Panko hanno risvegliato il mago buono Elchin, e hanno recuperato il Libro del Tempo. Allora Mord scatena contro di loro i Guerrieri del Male, un'armata di mostruosi scheletri che riescono persino a uccidere Zagor... In questo numero: a pag. 57, si conclude l'avventura precedente (di Sclavi/Donatelli); da pag. 58 a pag. 98, "Il mago della pioggia" (di Sclavi/Gamba).

----- Zagor, albo n. 197: Thunderman! -----
Data di uscita: dicembre 1981
Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
Disegni: Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Alfred Bannister ha rubato la macchina della pioggia appartenente al simpatico imbroglione Charles Dickwick. Questa si attiva in prossimità della Roccia che Brucia, una pietra radioattiva che conferisce ad Alfred il potere di scagliare fulmini dalle mani. Trasformato in un micidiale super-uomo, il malvagio individuo indossa un macabro costume con un teschio disegnato sul petto e si fa chiamare Thunderman, l'Uomo Tuono!

lunedì 17 settembre 2018

Shanghai Devil: albi n. 9 e 10


----- Shanghai Devil, albo n. 9: Complotto di spie -----
Data di uscita: 12 giugno 2012
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Raffaele Della Monica
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,90 euro
Risto è stato catturato dai tedeschi e rinchiuso nel Comando della Marina del Kaiser, dove il perfido capitano Weise minaccia di torturarlo se non gli rivelerà l'identità segreta di Shanghai Devil. Ma nella stessa notte in cui Risto si decide a confessare, il Comando viene assalito da Tai Mien e dalle sue Lanterne Blu. Ugo, intanto, organizza un furto di armi tedesche, per consegnarle ai Boxer in cambio della libertà di suo padre, loro ostaggio. Ma i servizi segreti inglesi gli stanno addosso. È tempo, per Shanghai Devil e Tai Mien, di riunire le forze...

----- Shanghai Devil, albo n. 10: L'ora degli assassini -----
Data di uscita: 11 luglio 2012
Editore: Sergio Bonelli Editore
Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Giuseppe Barbati e Bruno Ramella
Copertina: Corrado Mastantuono
Prezzo di copertina: 2,90 euro
Un misterioso commando semina la morte nelle retrovie dei boxer e non si fa scrupolo di uccidere degli innocenti. Ugo, Risto, Ha Ojie e Tai Mien, con le sue Lanterne Blu, battono la pista degli assassini che purtroppo hanno lasciato ben poche tracce. Una di queste conduce a Taku, ma Tai Mien intende raggiungere Pechino al più presto. Prima di separarsi da Ugo, gli svela la sua identità segreta. Giunto a Taku, Ugo apprende da un losco trafficante cinese che il commando è composto da militari tedeschi. Per quanto dubiti dell'informazione, Ugo si lancia all'inseguimento, spalleggiato dal tenente Knox e dal suo squadrone di fucilieri britannici. Ma lungo la strada sono appostati i boxer di Chuang Lai...