domenica 16 settembre 2018

Le copertine degli albi di Zagor del 1978 e 1979

----- Zagor, albo n. 150: Il segno del coraggio -----
Data di uscita: uscita: gennaio 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta/Alfredo Castelli
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Si chiama Red Warrior. È il capo dei ribelli Shawnee e crede esclusivamente nel suo fucile, non negli dèi. E neppure nel potente Spirito con la Scure, che ha (apparentemente?) ucciso... Privo dell'aiuto di Zagor, Walter Maddenbrook si trova a combattere da solo contro una banda di ferocissimi indiani... In questo numero: a pag. 39, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Tenenti-Ferri); da pag. 40 a pag. 98, "Intrigo internazionale" (di Castelli/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 151: La fortezza di Smirnoff -----
Data di uscita: febbraio 1978
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Il duca Smirnoff ha rubato la formula di un potente esplosivo al piccolo stato di Badenlandia, e la custodisce in una imprendibile cittadella canadese, all'interno di una camera blindata. Zagor e Cico accettano di recuperarla, e si servono dell'aiuto del Conte di Lapalette, abilissimo ladro e scassinatore, e degli indiani Sequin. Ma non sarà un'impresa facile...

----- Zagor, albo n. 152: Missione compiuta! -----
Data di uscita: marzo 1978
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli/Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
Con l'aiuto dei Sequin, i nostri riescono a lasciare incolumi la cittadella di Smirnoff, dopo aver preso la formula. Ma il duca giura vendetta allo Spirito con la Scure. E uno sconvolgente finale rimetterà in gioco tutto: qual era la vera missione di Zagor e Cico? Al termine di questa avventura, lo Spirito con la Scure deve accorrere a Tampa Town, dove ogni trenta anni, secondo una leggenda, misteriosi fantasmi rapiscono un bambino... In questo numero: a pag. 41 si conclude l'avventura precedente (di Castelli/Donatelli); da pag. 42 a pag. 98, "Il mistero di Tampa Town" (di Castelli/Pini Segna).

----- Zagor, albo n. 153: Fantasmi! -----
Data di uscita: aprile 1978
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
Ogni trent'anni, a Tampa Town, viene rapito un bimbo appena nato. E questa volta tocca al figlio di Dick Hammer, un amico di Zagor. Per risolvere il mistero, il Re di Darkwood raggiunge un'isola avvolta dalle nebbie, nota come Isola delle Trenta Bare. Sono veri gli agghiaccianti racconti del folle Jeremiah? E chi sono gli uomini volanti che si aggirano nella notte?

----- Zagor, albo n. 154: Senza tregua -----
Data di uscita: maggio 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Brutta giornata per Cico: prima ha uno scontro con il Going-Going, l'animale mangiatutto, poi con Drunky Duck (che gli recapita la posta vestito da gigantesca rana!). Stavolta, però, il folle postino di Darkwood porta cattive notizie: il colonnello medico Norman Perry, vecchio amico di Zagor, è rinchiuso nella "Casa della Gente Felice", il manicomio di Charleston!

----- Zagor, albo n. 155: Tropical Corp -----
Data di uscita: giugno 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Zagor e Cico riescono a liberare Perry dal manicomio, e scoprono l'agghiacciante verità. In vista di un'operazione bellica nell'Asia Centrale, il Ministero della Guerra ha creato una milizia speciale, il Tropical Corp, che viene stanziato a Darkwood, agli ordini del colonnello Caniff. Seguendo un folle piano, Caniff ha fatto spargere i germi di una terribile malattia tropicale, la febbre gialla...

----- Zagor, albo n. 156: Febbre gialla -----
Data di uscita: luglio 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli e Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Gli indiani di Darkwood muoiono, sterminati dalla febbre gialla. Perry e lo stregone Molti Occhi si prodigano per trovare una cura. Zagor, però, viene rapito dagli uomini del Tropical Corp e trasferito a Fort McKinley, il loro quartier generale, dove gli iniettano il virus della terribile malattia. Il nostro eroe è morente. Ma l'impossibile accade...

----- Zagor, albo n. 157: La taverna del gufo -----
Data di uscita: agosto 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
A Elkins, una cittadina del West Virginia, Trampy ha allestito un gioco a quiz ("Indovinala grillo"), che sta avendo un grande successo. Però arriva Cico, che gli fa da paggetto, e il quiz va a catafascio. Inseguito dalla solita folla urlante, il messicano incontra Drunky Duck, che gli consegna una lettera di Fishleg: il capitano della Golden Baby aspetta lui e Zagor alla cupa Taverna del Gufo... In questo numero: a pag. 35, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Donatelli); da pag. 36 a pag. 98, "La Taverna del Gufo" (di Nolitta/Ferri).

----- Zagor, albo n. 158: Delitto a bordo -----
Data di uscita: settembre 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Il messaggio che Zagor ha ricevuto non era di Fishleg, ma della sua affascinante nipote Virginia, che vuole raggiungere lo zio per comunicargli di avere ricevuto una cospicua eredità. I tre raggiungono la nave di Fishleg, ormeggiata nel porto di Norfolk. Ma un passeggero, il cinese Ling, viene misteriosamente assassinato...

----- Zagor, albo n. 159: L'idolo cinese -----
Data di uscita: ottobre 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Il mistero della morte di Ling è svelato dall'antiquario Choo-Fan, il nuovo cliente di Bat Batterton. L'imperatore della Cina lo aveva prescelto per essere la nuova guida della comunità cinese di Norfolk, e per questo Ling doveva consegnagli il sigillo imperiale. Ma gli uomini del crudele Wong-Lot, rivale di Choo-Fan, lo hanno ucciso. I nostri ritrovano il sigillo e lo consegnano all'antiquario, ma Wong-Lot ha ancora una carta da giocare...

----- Zagor, albo n. 160: Il sigillo dell'imperatore -----
Data di uscita: novembre 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Wong-Lot ha rapito la bella Virginia: la libererà soltanto se gli verrà consegnato il sigillo. Grazie a Ramath il fachiro (che entra in una sorta di contatto telepatico con Virginia e contemporaneamente proietta il suo corpo astrale per guidare Zagor), lo Spirito con la Scure riesce a raggiungere il luogo nel quale la ragazza è tenuta prigioniera, ma viene catturato dagli uomini di Wong-Lot...

----- Zagor, albo n. 161: Il tiranno del lago -----
Data di uscita: dicembre 1978
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta e Decio Canzio
Disegni: Gallieno Ferri/Franco Donatelli e Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Big Bay, sulla sponda meridionale del Lago Superiore. Le acque del lago sono battute dal "Destroyer", una avveniristica corazzata che sta spargendo il terrore tra i pescatori e tra le navi militari americane. Zagor e Cico sono venuti per aiutare l'amico Daniel Bowie. Nella regione, il partito dei secessionisti è molto forte: in tanti vorrebbero tornare con l'Inghilterra... In questo numero: a pag. 30, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Ferri); da pag. 31 a pag. 98, "Il tiranno del lago" (di Nolitta-Canzio/Donatelli-Gamba).

----- Zagor, albo n. 162: Pattuglia eroica -----
Data di uscita: gennaio 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
Lo scopo del "Destroyer" è chiaro: creare disordini nella zona dei Grandi Laghi, affinché passi sotto il controllo dell'impero britannico. Zagor allora si mette alla testa di una pattuglia di volontari: devono entrare in territorio inglese, localizzare la nave e farla esplodere. Ma vengono fermati dalle guardie di frontiera...

----- Zagor, albo n. 163: Affondate il "Destroyer"! -----
Data di uscita: febbraio 1979
Soggetto: Guido Nolitta
Sceneggiatura: Decio Canzio
Disegni: Franco Donatelli e Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
La pattuglia di coraggiosi viene decimata da una serie di attentati! C'è un traditore nel gruppo: forse è Jagger, sorpreso dal tenente Neal a sabotare la bomba che deve fare esplodere il "Destroyer". Comunque, i nostri riescono a raggiungere il covo della micidiale corazzata, e saranno Zagor e Neal a farla esplodere...

----- Zagor, albo n. 164: Colpo di scena -----
Data di uscita: marzo 1979
Soggetto: Guido Nolitta
Sceneggiatura: Decio Canzio
Disegni: Franco Donatelli e Francesco Gamba
Copertina: Gallieno Ferri
Per colpa di un insospettabile traditore, i nostri sono catturati dagli uomini del "Destroyer", il cui leader è il sanguinario Butcher. Zagor viene ferocemente torturato, ma riesce a scappare e ribalta la situazione a suo favore...

----- Zagor, albo n. 165: La resa dei conti -----
Data di uscita: aprile 1979
Soggetto: Guido Nolitta e Decio Canzio
Sceneggiatura: Decio Canzio
Disegni: Franco Donatelli e Francesco Gamba/Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
I nostri si sono impossessati del "Destroyer" e stanno per farlo saltare in aria. Ma attenzione a cantare vittoria: Butcher riesce a tornare a bordo della nave e sembra intenzionato a distruggere quelli che, per lui, sono semplicemente dei "malefici yankee"... In questo numero: a pag. 36, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta-Canzio/Donatelli-Gamba); da pag. 37 a pag. 98, "Morte di uno sceriffo" (di Canzio/Pini Segna).

----- Zagor, albo n. 166: Incendio a Forte Jericho -----
Data di uscita: maggio 1979
Soggetto e sceneggiatura: Decio Canzio
Disegni: Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
Adolfo Verybad, lo scienziato tanto bizzarro quanto geniale, ha creato un siero che rende temporaneamente invisibile chi lo beve. Se ne è impadronito l'evaso Jim Kelly, che lo usa per compiere furti e omicidi. Zagor cattura Kelly, ma i militari di Forte Jericho vogliono utilizzare il siero di Verybad a scopo bellico. Indignato, il signore di Darkwood decide di compiere un gesto clamoroso...

----- Zagor, albo n. 167: L'uomo invisibile -----
Data di uscita: giugno 1979
Soggetto e sceneggiatura: Decio Canzio/Guido Nolitta
Disegni: Pini Segna/Gallieno Ferri
Copertina: Gallieno Ferri
Gli uomini invisibili si moltiplicano. Zagor e Cico, sulla via del ritorno a Darkwood, sono aggrediti da un altro figuro, che ha rubato delle fiale a Verybad. Una di esse finisce, però, nelle mani di Zagor che, può lottare ad armi pari con il criminale. Nel finale, poi, entra in scena un altro uomo invisibile, dall'identità sorprendente... In questo numero: a pag. 64, si conclude l'avventura precedente (di Canzio/Pini Segna); da pag. 65 a pag. 98, "Il messaggio dei Munsee" (di Nolitta/Ferri).

----- Speciale Cico, albo n. 1: Cico Story -----
Data di uscita: giugno 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Da settimane non fa che piovere sulla foresta di Darkwood. Per scacciare la noia, Zagor chiede a Cico di raccontagli il suo passato. Scopriamo così che il panciuto messicano è nato a Veracruz e ha affrontato un'interminabile serie di lavori diversi, prima di diventare il fedelissimo pard dello Spirito con la Scure: è stato lustrascarpe, musicista e persino torero. In seguito a un complotto militare, è poi dovuto fuggire in Texas, dove lo aspettavano altre buffe e incredibili avventure...

----- Zagor, albo n. 168: La tribù scomparsa -----
Data di uscita: luglio 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Zagor e Cico ricevono un messaggio da Miwok, il capo dei Munsee. Mentre vanno da lui, si imbattono nell'ingegner Robson, che sta costruendo nella zona una nuova ferrovia, ma è perseguitato da un misterioso ricattatore, che uccide senza lasciare traccia. Zagor non può fermarsi, perché deve correre ad aiutare gli amici indiani. Una volta giunto nel loro villaggio, non trova, però, nessuno. Tranne...

----- Zagor, albo n. 169: Il vendicatore alato -----
Data di uscita: agosto 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Ben Stevens è vivo! Il Re delle Aquile, che sembrava morto in seguito al precedente scontro con Zagor, è stato invece salvato da Prometeus, uno scienziato geniale che ha innestato le ali di un'aquila nel corpo di un giovane indiano, rendendolo (suo malgrado, perché Proteus è un uomo pacifico) un feroce uomo-alato. Il ragazzo, soprannominato Proteus, obbedisce a Ben Stevens ed è stato spinto a uccidere gli uomini di Robson. Sembra invincibile: nessuno può fermarlo...

----- Zagor, albo n. 170: Banditi senza volto -----
Data di uscita: settembre 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
Una vecchia conoscenza, il re vikingo Guthrum, ha lasciato, con alcuni fedeli compagni, il suo villaggio in Florida, per attriti con le tribù indiane locali. E vuole raggiungere Nuova Vita, una leggendaria colonia vikinga che, secondo un'antica pergamena, sarebbe stata fondata anni prima nel Tennessee. Pur non senza perplessità, Zagor e Cico si uniscono a Guthrum...

----- Zagor, albo n. 171: Viaggio senza ritorno -----
Data di uscita: ottobre 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Pini Segna
Copertina: Gallieno Ferri
Il viaggio verso Nuova Vita si rivela travagliatissimo. I nostri si scontrano prima con un gigantesco serpente di mare, poi con cerbiatti ferocissimi e con un'enorme e voracissima ameba. Ma, alla fine, raggiungono la colonia vikinga: i cancelli si aprono, gli abitanti sono pronti ad accogliere i loro fratelli nordici. O no?

----- Zagor, albo n. 172: L'ultimo vikingo -----
Data di uscita: novembre 1979
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta/Alfredo Castelli
Disegni: Pini Segna/Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
L'arrivo a Nuova Vita è sconvolgente. Zagor, Cico, Guthrum e gli altri rimangono sconvolti quando scoprono che i vikinghi della colonia, per adattarsi al luogo, hanno subìto un orrendo cambiamento: i vapori della zona li hanno trasformati in ferocissimi lupi mannari! E allora si scatena una allucinante lotta per la vita... In questo numero: a pag. 77, si conclude l'avventura precedente (di Nolitta/Pini Segna); da pag. 78 a pag. 98, "Cico va alla pesca" (di Castelli/Donatelli).

----- Zagor, albo n. 173: Piccoli assassini -----
Data di uscita: dicembre 1979
Soggetto e sceneggiatura: Alfredo Castelli
Disegni: Franco Donatelli
Copertina: Gallieno Ferri
La foresta di Zagor è in pericolo. Il fiume principale che la attraversa, il Darkwood River, è stato invaso da pesci-cannibale, voraci come piranha. Gli indiani interpretano la sciagura come un castigo degli dèi, e vogliono rivoltarsi contro i bianchi e non riconoscono più l'autorità di Za-gor-te-nay...

Nessun commento:

Posta un commento