lunedì 24 dicembre 2018

[Recensione] La ragazza perfetta

La ragazza perfetta
di: Gilly MacMillan

Titolo originale: The perfect girl
Formato: copertina rigida
Pagine: 382
Editore: Newton Compton Editori (6 ottobre 2016)
ISBN-13: 9788854194786
Data di acquisto: ricevuto come regalo di Natale 2018
Letto dal 18 al 24 dicembre 2018

----- Sinossi -----
Agli occhi di tutti coloro che la conoscono, Zoe Maisey, prima bambina prodigio e poi genio della musica, è una ragazza perfetta. Eppure, diversi anni fa Zoe ha causato la morte di tre adolescenti. Ha scontato la sua pena, e ora potrebbe guardare al proprio futuro. La sua storia e la sua nuova vita iniziano la sera in cui tiene il concerto più importante della sua carriera. Sei ore dopo, a mezzanotte, sua madre morirà... La ragazza perfetta è un'esplorazione profonda della mente di un'adolescente talentuosa, con un'intelligenza fuori dal comune ma anche con un passato che sembra impossibile lasciarsi alle spalle.

----- L'incipt -----
Prima dell'inizio del concerto sono in piedi in fondo alla chiesa, nei pressi dell'ingresso, e osservo la navata. Tra le volte del soffitto si annidano ombre, anche se all'esterno la luce non è ancora calata; e alle mie spalle il grande portale in legno è stato chiuso.
Davanti a me, gli ultimi arrivati hanno appena preso posto. I banchi sono quasi tutti pieni, e le voci danno vita a un brontolio sommesso.
Rabbrividisco. Con il caldo afoso del pomeriggio, sudata e stanca dopo le prove, ho dimenticato che in chiesa poteva fare freddo, anche se fuori era un forno. Per questa sera ho scelto di indossare un abitino nero con le spalline sottili, ma ora ho la pelle d'oca sulle braccia.
Le porte della chiesa sono state chiuse bloccando fuori il caldo, perché non vogliamo essere disturbati dai rumori esterni. Questo sobborgo di Bristol non è certo rinomato per i suoi abitanti festosi, eppure gli spettatori hanno sborsato un bel gruzzolo per i biglietti.
E non si tratta solo di questo. Il concerto di stasera è la mia prima apparizione in pubblico da quando ho lasciato il carcere: la prima della mia nuova vita, la mia seconda occasione.
Come ha detto la mamma circa un centinaio di volte, oggi: "Questo concerto deve essere il più perfetto possibile".

----- La mia recensione -----
"Fate attenzione a ciò che desiderate, perché tutto ha un prezzo".
Bel romanzo corale in cui, come nel più classico dei copioni, tutto non è come sembra e, fatto non secondario, tutti i protagonisti nascondono un segreto.
Il titolo è leggermente fuorviante: non c'è nessuna "ragazza perfetta"; anzi, ribadendo ciò che ho detto poco fa, nessuno dei personaggi coinvolti è perfetto.
Romanzo che, in un certo senso, è diviso in due parti: nella prima parte c'è la presentazione di Zoe Maisey, delle sue precedenti vicende giudiziarie e degli altri coprotagonisti; nella seconda (dalla morte della madre della stessa Zoe in poi), ecco il giallo vero e proprio... O almeno è quello che il lettore si aspetterebbe visto che, già dalle prime pagine, si capisce come siano andate effettivamente le cose e chi sia il colpevole. Perciò, anche se il libro è presentato come "un grande thriller", a conti fatti non abbiamo nessun thriller, nessuna tensione e nessunissimo colpo di scena!!!
- Voto: (3 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento