sabato 19 gennaio 2019

Tex Willer, albo n. 3: Il segreto del medaglione

Tex Willer, albo n. 3: Il segreto del medaglione

Data di uscita: 19 gennaio 2019
Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Roberto De Angelis
Copertina: Maurizio Dotti
Prezzo di copertina: 3,20 euro

Un fatidico incontro nelle selvagge gole del Rainbow Canyon. Tex incontra la principessa Pawnee Tesah, da lui conosciuta anni prima, sottraendola agli uomini di Coffin e unendosi a lei nella caccia al tesoro nascosto. Ma Coffin non si rassegna. Attira Tex in trappola e gli spara a bruciapelo. Ora Tesah è nelle sue mani...

venerdì 18 gennaio 2019

Nuova uscita: Enrico Letta - Ho imparato

Enrico Letta: Ho imparato

Formato: copertina flessibile
Pagine: 188
Editore: Il Mulino (17 gennaio 2019)
ISBN-13: 978-8815280046
Data di acquisto: 16 gennaio 2019 [prenotazione]

"La strada che ha preso l'Italia non mi piace. Vorrei che si cambiasse direzione. In questo libro provo a elaborare idee e lanciare proposte concrete. Per interrompere una sequenza fatta di errori e illusioni, tra sovranismi e rottamazioni, che ha portato a un'Italia sempre più ripiegata su se stessa. Per affrontare le sfide dell'immigrazione, del declino economico e culturale, della sostenibilità ambientale, e per un'Italia davvero protagonista di una nuova Europa. Le mie riflessioni si fondano su tre convinzioni. La prima è che per superare questo presente bisogna innanzitutto capire come ci si è arrivati. La seconda è che si deve superarlo andando avanti e non indietro. La terza, la più importante, è che non c'è niente di più bello che imparare".

mercoledì 16 gennaio 2019

[Recensione] Appunti di un venditore di donne

Appunti di un venditore di donne
di: Giorgio Faletti

Formato: Kindle
Dimensioni file: 928 KB
Pagine: 397
Editore: Baldini & Castoldi (27 aprile 2015)
ASIN: B010VOPSPG
Data di acquisto: 30 aprile 2018
Letto dall'11 al 16 gennaio 2019

----- Sinossi -----
1978: a Roma le Brigate Rosse hanno rapito Aldo Moro, in Sicilia boss mafiosi come Gaetano Badalamenti soffocano ogni tentativo di resistenza civile, all'ombra della Madonnina le bande di Vallanzasca e Turatello fanno salire la tensione in una città già segnata dagli scontri sociali. Ma anche in questo clima la dolcevita del capoluogo lombardo, che si prepara a diventare la Milano da bere degli anni Ottanta, non conosce soste. Si moltiplicano i locali in cui la società opulenta, che nella bella stagione si trasferisce a Santa Margherita e Paraggi, trova il modo di sperperare la propria ricchezza. È proprio tra ristoranti di lusso, discoteche, bische clandestine che fa i suoi affari un uomo enigmatico, reso cinico da una menomazione inflittagli per uno sgarbo. Si fa chiamare "Bravo". Il suo settore sono le donne. Lui le vende. La sua vita è una notte bianca che trascorre in compagnia di disperati, come l'amico Daytona. L'unico essere umano con cui pare avere un rapporto normale è un vicino di casa, Lucio, chitarrista cieco con cui condivide la passione per i crittogrammi. Fino alla comparsa di Carla che risveglierà in "Bravo" sensazioni che l'handicap aveva messo a tacere. Ma per lui non è l'inizio di una nuova vita bensì di un incubo che lo trasformerà in un uomo braccato dalla polizia, dalla malavita e da un'organizzazione terroristica. Un noir fosco su uno dei momenti più drammatici del dopoguerra italiano, in una Milano che oscilla tra fermenti culturali e bassezze morali.

----- L'incipt del libro -----
Io mi chiamo Bravo e non ho il cazzo.
Questa poteva essere la mia presentazione. Il fatto di andare in giro con un soprannome invece che con un nome vero e proprio non significa niente. Ognuno è quello che è, a prescindere dalle scie burocratiche che si tira appresso come le stelle filanti dopo un veglione di Carnevale. La mia vita non sarebbe cambiata una virgola, qualunque nome avessi avuto da offrire insieme a una mano da stringere. Niente di più e niente di meno. Non una salita o una discesa, non un braccio di mare calmo o agitato dove affannarsi o di cui rimpiangere l'affanno. Non avere un nome era un provvido come d'ombra in cui celarsi, un volto appena intravisto, una figura appena percepita, il nulla, il nessuno. Dal momento in cui io ero quello che ero, una simile condizione racchiudeva nello specifico tutto ciò che serviva, senza opzioni e senza deroghe.
Per quanto riguarda quellìaltro particolare anatomico, vale la pena di soffermarsi un poco.
Io non sono nato così...

----- La mia recensione -----
"La legge degli uomini è una linea tracciata con una mano nemmeno troppo ferma. C'è chi supera il confine e chi lo rispetta. Io ho la convinzione di viverci sopra sollevato di una spanna, senza poggiare mai i piedi da una parte o dall'altra. Non mi pongo problemi perché il mondo che ho intorno non me ne pone. Può piacere o no, ma questo sono io".
Quinto libro (datato 2010) scritto da Giorgio Faletti... e quarto che leggo di questo autore poliedrico: ho saltato Io sono Dio, ma me ne sono accorto solo in un secondo momento. Provvederò quanto prima a colmare questa mia lacuna!
In questo romanzo, più che la trama vera e propria, a farla da padrone è la bellissima ma tetra Milano degli anni di piombo (siamo agli inizi del 1978 ed al rapimento di Aldo Moro da parte delle BR). L'inizio è lento, anche perché tutta la storia è raccontata in prima persona dal protagonista... ma poi, nella seconda parte, gli eventi precipitano ed il lettore è catturato dal vortice narrativo senza che gli venga concesso un attimo di tregua.
Il pregio di Faletti è tutto nel suo stile unico e diretto (senza tanti ed inutili giri di parole). Bellissimi i continui colpi di scena (però manca la sorpresa finale che, di solito, è quella che spiazza del tutto) ed il fatto di mescolare perfettamente finzione e realtà (il sequestro Moro, gli anni di piombo ed i primi "vagiti" di Tangentopoli).
- Voto: (4 su 5)

----------
I precedenti libri di Giorgio Faletti che ho letto e recensito:
- 23 settembre 2018: Fuori da un evidente destino
- 21 ottobre 2017: Niente di vero tranne gli occhi
- 29 febbraio 2016: Io uccido

martedì 15 gennaio 2019

National Geographic Italia - gennaio 2019

National Geographic Italia - gennaio 2019

Vol. 43 - N. 1 (n. 252 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina: Questa immagine composita mostra un ingrandimento di tessuto funzionante di midollo spinale (sullo sfondo) che è stato replicato in un chip (in primo piano) usato per studiare le malattie. craig cutler (mano con chip); samuel sances, cedar-sinai (sfondo)

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Allunghiamo la salute. Dal 1900 a oggi la speranza di vita degli italiani è quasi raddoppiata. Era intorno ai 45 anni, mentre ora supera ampiamente gli 80. Già oggi una persona su quattro ha più di 65 anni, e si stima che nel 2050 saranno più di una su tre. A questo straordinario progresso hanno contribuito molti fattori: migliori condizioni igieniche, migliore alimentazione, la drastica riduzione della mortalità neonatale e puerperale, passi avanti decisivi in campo medico, chirurgico e farmacologico, dagli antibiotici ai vaccini. In un secolo, dunque, sono cambiate le priorità. Come diceva un mio vecchio amico primario di chirurgia, "la medicina ha allungato la vita, adesso dobbiamo allungare la salute". E ora, almeno nella nostra fetta di mondo, i nemici pubblici sono malattie cardiovascolari, cancro e malattie neurodegenerative che insorgono soprattutto in età avanzata, come Parkison e Alzheimer. La buona notizia è che mai come oggi la nostra civiltà ha investito tante risorse nella ricerca medica, che ci stanno avvicinando a una rivoluzione impensabile anche solo trent'anni fa, prima del Progetto genoma umano. Ed è dell'imminente rivoluzione della medicina personalizzata che parliamo in questo numero, con un occhio rivolto a immunoterapia oncologica, staminali, genome editing, e l'altro alla ricerca di nuovi principi attivi attraverso un'analisi scientifica dei rimedi usati nelle medicine tradizionali, come è accaduto con l'artemisinina per la cura della malaria. In medicina il futuro è alle porte. Con l'auspicio che sia garantito a sempre più persone l'accesso alle cure.

- Ogni corpo è unico. Cure su misura, diverse per ogni singola persona, basate sui più recenti progressi nel campo della ricerca genetica e della raccolta di dati clinici. Questa è la cosiddetta medicina di precisione, un nuovo approccio che potrebbe cambiare per sempre la sanità in tutto il mondo.
- La farmacia dell'imperatore. Fin dal III secolo a.C., la Cina accumula osservazioni mediche documentate sui malanni che affliggono l'essere umano e le loro possibili cure. Un vero e proprio tesoro al quale la medicina moderna comincia ora ad attingere in maniera sistematica e molto proficua.
- La città solidale. Abbiategrasso è la prima città dementia-friendly d'Italia.
- Morire di parto oggi. Gli Stati Uniti, assieme alla Serbia, sono il paese sviluppato con il tasso più alto di mortalità materna.
- Home Pharma. Cosa c'è nel vostro armadietto dei medicinali? Una ricerca fotografica globale.
- Meno dottori e più tecnologia: ecco la sanità del futuro. La medicina del domani sarà personalizzata, basata sul monitoraggio del paziente e orientata alla prevenzione.
- Dottor fotografo. Max Aguilera-Hellweg aveva deciso di salvare vite invece di limitarsi a guardarle attraverso una macchina fotografica. Finché una telefonata non gli ha fatto cambiare idea.

domenica 13 gennaio 2019

La classifica dei libri più venduti (di domenica 13 gennaio 2019)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 13 gennaio 2019):

1. Lucinda Riley: La ragazza della luna
2. Elena Ferrante: L'amica geniale
3. Jeff Kinney: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico
4. Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
5. Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
6. Donato Carrisi: Il gioco del Suggeritore
7. Pif: ... che Dio perdona a tutti
8. Luis Sepúlveda: Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
9. Alberto Angela: Cleopatra
10. Elena Ferrante: Storia della bambina perduta

[settimana precedente]

venerdì 11 gennaio 2019

[Recensione] Il gioco del Suggeritore

Il gioco del Suggeritore. Ciclo di Mila Vasquez, vol. 4
di: Donato Carrisi

Formato: Kindle
Dimensioni file: 1048 KB
Pagine: 292
Editore: Longanesi (3 dicembre 2018)
ASIN: B07K8P5W2F
Data di acquisto: 8 novembre 2018 [prenotazione]
Letto dal 5 all'11 gennaio 2019

----- Sinossi -----
La chiamata al numero della polizia arriva verso sera da una fattoria isolata, a una quindicina di chilometri dalla città. A chiedere aiuto è la voce di una donna, spaventata. Ma sulla zona imperversa un violento temporale, e la prima pattuglia disponibile riesce a giungere soltanto ore dopo. Troppo tardi.
Qualcosa di sconvolgente è successo, qualcosa che lascia gli investigatori senza alcuna risposta possibile ma soltanto un enigma.
C'è un'unica persona in grado di svelare il messaggio celato dentro al male, ma quella persona non è più una poliziotta. Ha lasciato il suo lavoro di cacciatrice di persone scomparse e si è ritirata a vivere un'esistenza isolata in riva a un lago, con la sola compagnia della figlia Alice.
Tuttavia, quando viene chiamata direttamente in causa Mila Vasquez non può sottrarsi. Perché questa indagine la riguarda da vicino. Più di quanto lei stessa creda.
Ed è così che comincia a prendere forma un disegno oscuro, fatto di incubi abilmente celati e di sfide continue. Il male cambia nome, cambia aspetto, si nasconde nelle pieghe fra il mondo reale e quello virtuale in cui ormai tutti trascorriamo gran parte della nostra vita, lasciando tracce digitali impossibili da cancellare.
È un gioco, ed è soltanto iniziato. Perché lui è sempre un passo avanti.
A dieci anni dall'esordio con il bestseller internazionale Il suggeritore, la sfida ricomincia...

----- L'incipt del libro -----
La chiamata al numero della polizia fu registrata alle diciannove e quarantasette del 23 febbraio. Una voce di donna al cellulare chiedeva con tono concitato l'invio di una pattuglia presso una fattoria isolata, a una quindicina di chilometri dalla città.
In quel momento, sulla zona imperversava un violento temporale.
Alla domanda dell'operatore sul motivo dell'emergenza, la donna rispose che un uomo si era introdotto nella proprietà. Stazionava all'esterno, sotto la pioggia, al buio. Il marito era uscito per convincerlo ad andarsene, ma l'intruso non voleva saperne.
Se ne stava fermo a fissare la casa, muto.
La donna non poté fornire una descrizione dello sconosciuto perché da dove si trovava, anche a causa dello schermo di acqua scrosciante, riusciva a malapena a distinguerlo nel bagliore dei fulmini. Riferì che era arrivato a bordo di una vecchia station-wagon verde, e concluse dicendo che le sue due bambine erano spaventate.

----- La mia recensione -----
"Cercare un bambino scomparso era come seguire un arcobaleno nero. Alla fine non c'era ad attenderti una pignatta d'oro, ma solo un mostro silenzioso, ingordo di sangue e d'innocenza".
I libri con protagonista Mila Vasquez (e, per certi versi, anche con il coprotagonista Simon Berish) si stanno rivelando tutti uno più cupo e criptico dell'altro... e questo nuovo capitolo non fa eccezioni: è più drammatico dei precedenti.
Tutto ruota intorno ad un gioco online anche se poi, ma questo lo scopriremo solo strada facendo, smaschererà un gioco ad incastri con Mila che dovrà rincorrere i fantasmi del suo (oscuro e tragico) passato.
Ancora una volta, la prosa (e con essa la tecnica narrativa) di Donato Carrisi è sublime ed a tratti davvero ipnotica, ed il tema trattato (la realtà virtuale e l'uso, buono o cattivo, che se ne fa) è quanto di più attuale si possa chiedere.
Bellissimo il finale... anche, e soprattutto, perché lascia aperta una porta per un successivo libro su Mila Vasquez. Magari anche con le parti dei due personaggi principali invertite: io, infatti, sarei curioso di leggere un libro con Simon Berish finalmente al centro dell'attenzione e Mila come sua spalla.
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le parti che ho evidenziato

----------
I libri di Donato Carrisi che ho letto e recensito:
- L'uomo del labirinto. Ciclo di Mila Vasquez, vol. 3 (18 dicembre 2017)
Il Suggeritore. Ciclo di Mila Vasquez, vol. 1 (11 maggio 2017)
Il cacciatore del buio. Ciclo di Marcus e Sandra, vol 2 (15 febbraio 2017)
Il maestro delle ombre. Ciclo di Marcus e Sandra, vol. 3 (20 dicembre 2016)
L'ipotesi del male. Ciclo di Mila Vasquez, vol. 2 (27 agosto 2016)
La ragazza nella nebbia (11 gennaio 2016)
Il tribunale delle anime. Ciclo di Marcus e Sandra, vol. 1 (27 ottobre 2014)
La donna dei fiori di carta (9 luglio 2014)

domenica 6 gennaio 2019

La classifica dei libri più venduti (di domenica 6 gennaio 2019)

Questi i libri più venduti (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 6 gennaio 2019):

1. Elena Ferrante: L'amica geniale
2. Alberto Angela: Cleopatra
3. Pif: ... che Dio perdona a tutti
4. Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
5. Donato Carrisi: Il gioco del Suggeritore [attualmente in lettura dal sottoscritto]
6. Aldo Cazzullo: Giuro che non avrò più fame
7. Jeff Kinney: Diario di una Schiappa. Una vacanza da panico
8. Bruno Vespa: Rivoluzione
9. Michelle Obama: Becoming: La mia storia
10. Luis Sepúlveda: Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa

[settimana precedente]

mercoledì 2 gennaio 2019

[Recensione] A noi vivi

A noi vivi
di: Robert A. Heinlein

Formato: copertina morbida
Pagine: 294
Editore: Urania Mondadori (novembre 2005)
ISBN: 977112052836
Data di acquisto: regalo di Natale 2018
Letto dal 28 dicembre 2018 al 2 gennaio 2019

----- L'incipt -----
- Attento! - L'urlo eruppe involontariamente dalle labbra di Perry Nelson mentre ruotava il volante. Ma il conducente della berlina verde non lo udì, o non reagì. Gli attimi che seguirono attraversarono la mente di Perry come un filmato al rallentatore. Vide la ruota anteriore sinistra della berlina passargli accanto; poi la ruota destra della sua auto strisciò oltre il guardrail, la macchina le scivolò dietro e rimase in bilico sull'orlo della recinzione. Perry guardò oltre il cofano e vide la spiaggia, quaranta metri sotto di lui. Una ragazza bionda con un costume da bagno verde stava cercando di prendere al volo un pallone. Aveva fatto un salto, le braccia in avanti, una gamba protesa.
Era molto graziosa. Dietro di lei un'onda si ruppe sulla sabbia. La cresta si infranse, grondando panna montata. Perry guardò di nuovo la ragazza. Stava ancora cercando di prendere il pallone. Quando ricadde al suolo, lui scivolò fuori dall'auto e fece una giravolta in aria, nella direzione opposta. Si trovò di fronte le rocce ai piedi della scogliera. Le vide avvicinarsi e separarsi fino a diventare entità distinte. Una roccia lo scelse e gli andò dritta incontro. Era bella, piatta da un lato e scintillante sotto il sole. Una punta acuminata gli si parò davanti e cominciò a crescere, fino ad abbracciare l'intero mondo.

----- Sinossi -----
"È a noi vivi che spetta portare a termine il lavoro lasciato incompiuto da quelli che qui combatterono" disse il presidente Abramo Lincoln nel celebre discorso di Gettysburg (19/11/1863), pensando al futuro della nazione. Ed è a noi vivi - lettori di "Urania" e della fantascienza d'autore - che spetta meditare sul progetto utopico di Robert A. Heinlein, già tutto racchiuso nel primo romanzo scritto dal grande autore americano, rimasto inedito per decenni. Un libro che comincia nel più classico dei modi, quando il 12 luglio 1939 Perry Nelson finisce fuori strada per una gomma bucata e precipita verso il mare. L'ultima cosa che vede è una ragazza con un costume da bagno verde, ma quando riapre gli occhi c'è un'altra donna con lui, il paesaggio è montano e la data è il 7 gennaio 2086.

----- La mia recensione -----
"Tu hai detto che ieri sera era il 12 luglio 1939. Bene, oggi è il 7 gennaio 2086".
Romanzo d'esordio (e si vede) di Robert Anson Heinlein. Ma più che un romanzo sembra, e lo stesso autore ne ha dato conferma, soltanto una lunga serie di conferenze sui più svariati temi: guerra, economia, religione.
Comunque, quello che colpisce di questo libro, scritto nel 1938 ma pubblicato solo nel 2004, è che l'autore ha previsto gran parte degli avvenimenti futuri: la nascita dell'Unione Europea e dell'Euro e la crisi ideologica/religiosa/economica dell'inizio del XXI secolo.
La trama è carina ed intenza ma è rovinata dal lungo e monotono "pippone" sull'economia del mondo del 2086..
- Voto: (3 su 5)

----------
Dello stesso autore:
- 14 luglio 2016: Starship Troopers

Zagor n. 642: Monument Valley

Zagor n. 642: Monument Valley

Corrispondente a Zagor Zenith Gigante n. 693
Data di uscita: 2 gennaio 2019
Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini
Disegni: Bane Kerac
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 3,50 euro

Durante il viaggio di ritorno da una trasferta lungo la costa del Pacifico, Zagor e Cico si imbattono nei resti di una carovana che è stata attaccata dagli indiani. Un superstite, il professor Angus McFly, studioso di lingua e storia greca, racconta di essere stato membro di una spedizione archeologica di cui lui faceva parte insieme ad altri colleghi dell'università di Harvard. I pellerossa che hanno fatto strage dei suoi compagni hanno rapito una donna, miss Julia Schulz, anche lei una studiosa al seguito della spedizione. Lo Spirito con la Scure si mette subito, con gli altri due, in cerca dei predoni e della prigioniera. Ma che cosa cercavano, degli archeologi, nei deserti del Sud Ovest? La risposta che viene fornita a Zagor è tale da lasciare a bocca aperta...

martedì 1 gennaio 2019

Libri (e fumetti) letti nel mese di dicembre... e quelli da leggere a gennaio!


I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito a dicembre 2018:
- 28 dicembre: Francesco Visconti - 100 storie nerazzurre
- 26 dicembre: Zagor n. 318 - Il segreto del capitano
- 24 dicembre: Gilly Macmillan - La ragazza perfetta
- 18 dicembre: J.K. Rowling - Animali fantastici 2 - I crimini di Grindelwald. Screenplay originale
- 18 dicembre: Bella & Bronco n. 2 - Caccia al ladro
- 17 dicembre: Stephen King - La tempesta del secolo
- 17 dicembre: Shanghai Devil n. 10 - L'ora degli assassini
- 15 dicembre: Tex Willer n. 2 - La banda di Red Bill
- 11 dicembre: Javier Zanetti - Vincere, ma non solo
- 11 dicembre: Shanghai Devil n. 9 - Complotto di spie
- 8 dicembre: Bella & Bronco n. 1 - I lestofanti
- 4 dicembre: Moreno Burattini - Discorsi sulle nuvole. Saggi e assaggi sul fumetto
- 4 dicembre: Shanghai Devil n. 8 - Atto di coraggio
- 3 dicembre: Moreno Burattini - Io sono Zagor
- 1 dicembre: Zagor n. 641 - Lacrime nere

...Ed i libri in lettura per gennaio 2019 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Robert A. Heinlein: A noi vivi [già in lettura]
- Antonio Gramsci: La questione meridionale
- Donato Carrisi: Il gioco del Suggeritore
- Giorgio Faletti: Appunti di un venditore di donne
- Marco Marcialis: La strada della violenza
- Aldo Cazzullo: Possa il mio sangue servire. Uomini e donne della Resistenza
- Stephen King: On Writing. Autobiografia di un mestiere