domenica 18 agosto 2019

National Geographic Italia: i numeri di novembre e dicembre 2008

----- Dicembre 2008 -----
- Borneo, il futuro in gioco. Non è più solo la deforestazione a devastare quest'isola del Sud Est asiatico: la nuova minaccia sono le lucrose piantagioni di palma da olio. Ma forse, per la straordinaria biodiversità del Borneo c'è ancora una speranza.
- Cattedrale di cristallo. Il sottosuolo del Chihuahua, in Messico, cela una meraviglia geologica: una grotta che custodisce, come uno scrigno, i cristalli più grandi del pianeta.
- Il popolo dei canyon. Nel 1500, per sfuggire agli spagnoli, i Tarahumara si rifugiarono nei canyon messicani della Sierra Madre. Riusciranno oggi a sfuggire alle insidie della modernità?
- La guerra del ghiaccio. Ogni anno, su una spiaggia della Georgia Australe, migliaia di elefanti marini si radunano per la stagione della riproduzione, e tra i maschi si accende una lotta spietata e sanguinosa. Solo i vincitori avranno diritto a riprodursi.
- Etiopia, la speranza negli occhi. Nella culla dell'umanità, dove c'è una delle più alte percentuali di ciechi e ipovedenti al mondo, due ONG italiane costruiscono pozzi, scuole, ambulatori.
- La scomparsa della notte. L'illuminazione artificiale permette all'uomo, specie diurna, di vivere e lavorare anche al buio. Ma ha un rovescio della medaglia: l'inquinamento luminoso, che altera i ritmi della natura e ci impedisce di ammirare la bellezza del cielo stellato.
- Non spegnete le stelle. Nella nostra penisola, il più grande spettacolo della natura è invisibile: non esiste un luogo in tutta Italia dal quale si possa ammirare il cielo stellato in tutto il suo splendore. E sono poche le amministrazioni che considerano l'inquinamento luminoso come un problema.
- Ambiente Italia: Casale Monferrato (AL). Un parco della memoria per ricordare le vittime di una catastrofe silenziosa e troppo a lungo trascurata: la contaminazione da amianto.
- Archivio italiano (Novant'anni dopo): Mario Monicelli e "La mia Grande Guerra". Breve carrellata fotografica dedicata alla Prima guerra mondiale, con un testo del grande regista.

----- Dicembre 2008 -----
Mappa in allegato: Il Mediterraneo orientale, crocevia della storia (lato A) e Il sacro suolo di Gerusalemme (lato B)
- Bologna. È vero che, da una certa finestra, Bologna sembra Venezia? E il Roxy bar di Vasco Rossi, esiste davvero? Sono alcune delle infinite curiosità dei tanti studenti che, anno dopo anno, continuano ad affollare il capoluogo emiliano, una città sospesa tra una storia gloriosa e le sfide di domani.
- Il vero volto di Erode. Sterminatore di bambini. Monarca assetato di sangue e di potere. Questo è il ritratto che la storia ci ha tramandato di Erode. Ma le ultime scoperte archeologiche ci raccontano un uomo che non si macchiò della strage degli innocenti e reinventò l'architettura della Terra Santa.
- Ladri di storia. Nulla sembra fermare il sacco dei tesori archeologici in Cisgiordania. Ecco come, un pezzo alla volta, si cancella il passato della Palestina.
- L'uomo che non era Darwin. La strabiliante vita di Alfred Russel Wallace, l'autodidatta che viaggiando nell'Arcipelago Malese a caccia di animali rari da rivendere scoprì la teoria dell'evoluzione contemporaneamente a Darwin.
- Angeli dei poveri. La salute di molti villaggi delle campagne indiane è affidata a un manipolo di donne analfabete, della classe degli Intoccabili, cui un progetto sanitario di base ha insegnato a salvare vite umane. Compresa la propria.
- Marte. Fin dagli albori dell'umanità, il pianeta rosso ha sempre suscitato fascino, curiosità e timore. Oggi, grazie a sonde sempre più sofisticate e a fotografie più dettagliate, Marte sta diventando un luogo familiare. Ma il mistero della presenza di forme di vita resta tuttora insoluto.
- Ambiente Italia: Sabaudia (LT). Abusi edilizi, progetti di sviluppo e sospetti di interessi criminali attorno al lago su cui si affaccia la cittadina, nel Parco nazionale del Circeo.
- Speranze nuove per un pianeta troppo caldo. Intervista a Mark Lynas, giornalista, scrittore e ambientalista britannico.
- Archivio italiano (Messina 1908): La scoperta del terremoto. Breve carrellata fotografica sul terremoto di Messina del 28 dicembre 1908.
- Occhio privato: Stefano Unterthiner. Brevissima carrellata fotografica dedicata a Stefano Unterthiner, fotografo e scrittore italiano, fresco vincitore del premio BBC Wildlife Photographer of the Year 2008.

Nessun commento:

Posta un commento