sabato 28 dicembre 2019

"Zagor, Lo Spirito con la Scure - La leggenda di Zagor", in edicola con Gazzetta e Corriere

La Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera presentano il meglio di Zagor, per la prima volta in una prestigiosa edizione cartonata di 160 pagine. Una serie di volumi antologici interamente a colori, arricchiti da apparati redazionali inediti, per raccontare la storia dello Spirito con la Scure e conoscere il suo avventuroso universo. In ogni uscita in omaggio quattro figurine esclusive, per completare l'album dedicato alle leggendarie copertine di Zagor che sarà regalato con il secondo volume.
Zagor vive in una foresta incantata e immaginaria chiamata Darkwood. Combatte cattivi d'ogni genere con una pistola, una scure, due pugni che metterebbero al tappeto un toro e una morale inflessibile. Al suo fianco il pacioso messicano Cico Felipe Cayetano Lopez Martinez y Gonzalez... e tutti i cognomi che passarono per la testa di Guido Nolitta quando inventò uno dei caratteristi meglio riusciti, e più divertenti, della storia del fumetto, uscito da chissà quali comiche americane.
Ma poi, lanciato il famoso urlo indecifrabile, e volteggiando da un ramo all'altro grazie a liane che nel Nord America non dovrebbero esistere, Zagor si ritrova tra zombi haitiani e navi extraterrestri, indiani e scienziati pazzi, vudu e cacciatori di pellicce, vampiri e uomini di ferro, sceriffi e supereroi in costume, foreste misteriose e Atlantide, selvaggi e mostri della palude, vichinghi e mostri, pirati e uomini lupo... Un attimo: che cosa succede?
Succede che Zagor è tutto. Come se una macchina dello spazio-tempo portasse via noi lettori oltre l'orizzonte conosciuto, oltre la Frontiera, in una dimensione soprannaturale, Zagor è una serie che racchiude in sé tutti i percorsi dell'immaginazione, in una combinazione credibile, appassionante e unica. Si dice "sospensione dell'incredulità" e mai personaggio è stato più adatto a definire il concetto con il quale il lettore (lo spettatore) accetta l'improbabile e l'impossibile come dati di fatto. Per cui lo Spirito con la Scure è un western ma anche fantascienza, fantastico, horror, comico, commedia, fantasy, supereroico, thriller, storico, sentimentale. È l'avventura nel senso più ampio.
Zagor nasce il 15 giugno 1961 su un albetto a strisce della Collana Lampo , intitolato La foresta degli agguati. Il primo titolo di una serie infinita. Qualche anno dopo, nel luglio 1965, nasce la Collana Zenith Gigante: albi dalla dimensione bonelliana che all'inizio ristampano le strisce, rimontate su tre piani, e poi cominciano a presentare le produzione originale. Dopo Tex (1948) e Diabolik (1962), Zagor è il personaggio italiano più longevo ininterrottamente in edicola. Nato dalla fantasia di Sergio Bonelli: Guido Nolitta era lo pseudonimo scelto (pare, puntando un dito sull'elenco telefonico), per distinguersi dal padre Gianluigi Bonelli, creatore di Tex. Gallieno Ferri è stato il creatore grafico di Zagor: uno straordinario artista dal segno popolare ed emozionale come pochi altri. Zagor è un grande romanzo americano dalle coordinate impossibili e infinite della fantasia. Zagor è il piacere di una narrazione enfatica e melodrammatica, di personaggi improbabili e veri, di dialoghi teatrali e avvolgenti, di scenari spettacolari e romanzati. Se l'ispirazione arriva da Tarzan e dall'Uomo Mascherato, eroi della cultura pop amati da Bonelli/Nolitta, c'è un'altra interpretazione sul suo significato. Lo Spirito con la Scure è in fondo quello che Bonelli avrebbe voluto essere, uno eroe buono e quasi invincibile (mentre il successivo Mister No, più umano e prosaico, è quello che era in realtà). Graficamente, però, Zagor è Ferri: i lineamenti del volto e il fisico possente sono suoi.
Tutte le latitudini dell'avventura sono in questo straordinario personaggio che racchiude l'essenza del fumetto. Alle più grandi storie firmate dai suoi creatori è dedicata Zagor - Lo Spirito con la Scure, allegata ogni settimana alla Gazzetta dello Sport e al Corriere della Sera . Una collana arricchita dagli interventi (e dalle memorie) del supervisore e sceneggiatore Moreno Burattini, da un'enciclopedia zagoriana, e dal tesoro inestimabile degli archivi Bonelli.

In questo primo numero:
- Zagor, il ritorno della leggenda con la scure (di Fabio Licari)
- Zagor racconta (1969). Testo di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il galeone naufragato nel deserto
- Dagli archivi Bonelli

Data di uscita: 27 dicembre 2019
Pagine: 160
Figurine in allegato: 5, 20, 109, 135
Prezzo di copertina: 2,99 euro


Questo il piano dell'opera (primi numeri):
1. La leggenda di Zagor - 27/12/2019
2. Gioco mortale + Album di figurine in Regalo - 03/01/2020
3. Il mio nome è Satko - 10/01/2020
4. Il genio del male - 17/01/2020
5. L'uomo con la frusta - 24/01/2020
6. Il collezionista - 31/01/2020
7. Caccia al tesoro - 07/02/2020
8. Il sentiero di Mohican Kack - 14/02/2020
9. Arriva Supermike! - 21/02/2020
10. L'ultima sfida - 28/02/2020
11. All'ombra della piramide - 06/03/2020
12. La dimora spettrale - 13/03/2020
13. Il mostro del lago - 20/03/2020
14. Il ritorno di Hellingen! - 27/03/2020
15. Rotta verso l'ignoto - 03/04/2020
16. Il regno di Guthrum - 10/04/2020
17. Il sarcofago di cristallo - 17/04/2020
18. La falce del druido - 24/04/2020
19. La sfida di Winter Snake - 01/05/2020
20. La lunga marcia - 08/05/2020

Prezzo della prima uscita: 2,99 euro
Prezzo dalla seconda uscita: 6,99 euro

Nessun commento:

Posta un commento