venerdì 3 aprile 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 15: Rotta verso l'ignoto

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 15: Rotta verso l'ignoto

A bordo del vascello "Golden Baby", Zagor e Cico vivono un'avventura ai confini del mondo...

Data di uscita: 3 aprile 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 51, 81, 152, 179
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Formidabili quegli anni: il metodo Marvel e quello Bonelli (di Fabio Licari)
- Rotta verso l'ignoto (1970). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Il tesoro dell'imperatore del Messico - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

National Geographic Italia - aprile 2020

National Geographic Italia - aprile 2020
Numero speciale: 50º anniversario della Giornata della Terra

Vol. 45 - N. 4 (n. 267 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina (doppia): Nella parte sinistra, un'illustrazione ottimistica che raffigura un mondo in salute tra mezzo secolo; nella parte destra, se non prendiamo alcun provvedimento, il cambiamento climatico sarà devastante per l'Africa.

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Earth Day 2070, la nostra salute e quella del pianeta. Scrivo queste righe poche ore dopo che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato il lockdown, la chiusura di tutto il paese, a esclusione dei servizi essenziali, a causa della pandemia di Sars-CoV-2 che sta flagellando l'Italia, e non solo. Le prossime settimane saranno decisive per contenere l'impatto del virus, che sta mettendo a dura prova il nostro sistema sanitario. Così l'argomento di questo numero, dedicato alla salute del pianeta nel 50º anniversario della Giornata della Terra, sembra passare in secondo piano. Ma è solo un'apparenza. In realtà, il trasferimento di un virus dagli animali all'uomo ha molto a che fare con la nostra impronta sul pianeta. Basterebbe aver letto Spillover, memorabile saggio di David Quammen sui cacciatori di virus. Oppure aver sentito parlare Ilaria Capua, virologa e direttrice del One Health Center of Excellence della University of Florida a Gainesville, della sua visione di un'unica dimensione della salute, che contempli l'uomo, gli animali domestici e selvatici, le piante e l'ambiente. Il perché è presto detto. Il coronavirus responsabile della pandemia in corso è stato originato da mutazioni di un virus dei pipistrelli che gli hanno permesso di trovare un nuovo ospite: noi. Ma ci è arrivato grazie a una combinazione di cause che comprendono a pieno titolo il nostro impatto sul pianeta, dalla deforestazione alla distruzione degli habitat, con l'alterazione di due terzi delle terre emerse, fino alla fragilità di una società ipertecnologica che si è però trovata impreparata ad affrontare una minaccia improvvisa, anche se per nulla imprevista. Perché già diversi anni fa, dopo la prima epidemia di Sars, alcuni ricercatori avevano avvisato che nei pipistrelli c'erano diversi coronavirus pronti a fare il salto di specie. Probabilmente quest'anno, il 22 aprile, non ci saranno manifestazioni oceaniche per invocare maggiore attenzione per l'ambiente. Si sta spegnendo persino l'eco sollevata da un movimento globale come Friday for Future. Ma non dobbiamo dimenticarcene, perché quando sarà finito questo incubo dovremo rimettere mano alla salute del pianeta. Non solo per la minaccia, altrettanto seria, del riscaldamento globale, ma anche per limitare il rischio che arrivino altre pandemie. Nel frattempo, buona fortuna a tutti noi.

ABBIAMO SALVATO IL MONDO
- Guida dell'ottimista: troveremo il modo. Nel 2070 la vita sarà diversa (e più calda), ma sapremo limitare le emissioni di CO2, ricongiungerci con la natura e vivere bene.
- Nuove sfide per tutti noi. Le terribili previsioni formulate negli anni '70 ci hanno spinto ad agire, migliorandoci la vita in tanti modi. Ora abbiamo nuovi problemi da affrontare.
- In viaggio verso il 2070. Attraverso gli USA su un'auto elettrica scopriamo le innovazioni che possono garantirci un futuro migliore.
- In lotta per il futuro. Di fronte agli effetti drammatici dei cambiamenti climatici i giovani passano all'azione. E pretendono più impegno dagli adulti.
- 50 anni di progresso. Nelle nazioni ricche le condizioni di aria, terra ed acqua sono migliorate: ora la sfida è estendere queste conquiste anche al resto del nostro pianeta.

ABBIAMO PERSO IL MONDO
- Guida del pessimista: condannati al disastro. L'incapacità di contrastare il cambiamento climatico sta devastando il pianeta. L'innovazione può salvarci, ma non sarà piacevole.
- Terre perdute. Quando i luoghi che amiamo cambiano per cause naturali o per mano dell'uomo, il danno emotivo può essere molto forte.
- Il mondo nel 2070. Come cambierà il clima nel nostro pianeta nei prossimi 50 anni?
- 50 anni di danni. Gli incendi che hanno devastato l'Australia sono solo uno dei segni della grave crisi in cui versa il nostro pianeta da mezzo secolo.

mercoledì 1 aprile 2020

Zagor, albo n. 708: La mente assassina

Zagor, albo n. 708: La mente assassina

Corrispondente a Zagor Gigante n. 657
Data di uscita: 1 aprile 2020
Pagine: 100
Soggetto e sceneggiatura: Moreno Burattini e Roberto Altariva
Disegni: Esposito Bros. e Fabrizio Russo
Copertina: Alessandro Piccinelli

La figlia del mutante, Sophie Randall, giunge a Darkwood in cerca di Zagor. Lungo la sua strada ha ucciso decine di vittime in un modo orribile: costringendole al suicidio con il suo terribile potere telepatico. Adesso trova sulla pista il villaggio di Tonka, dove lo Spirito con la Scure tenta il tutto per tutto per impedirle di fare ancora del male. Nella seconda parte dell'albo, comincia una nuova avventura con al centro una comunità di ex-schiavi fuggiti dalle piantagioni del Sud, che si scontra con gli abitanti di un paese vicino.

Libri (e fumetti) letti nel mese di marzo... e quelli da leggere ad aprile!


I libri (ed i fumetti) che ho letto e recensito a marzo 2020:
- 31 marzo: [letto ma non recensito] Antonio Manzini - L'amore ai tempi del Covid-19
- 31 marzo: Andrea Vitali - Una finestra vistalago
- 19 marzo: Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 7 - Caccia al tesoro
- 15 marzo: Zagor Classic, albo n. 13  I rinnegati
14 marzo: Diabolik - Celebrity
- 26 marzo: Teresa Driscoll - L'amica perfetta
- 19 marzo: Julia Navarro - La fratellanza della Sacra Sindone
- 8 marzo: Stephen King e Peter Straub - La casa del buio
- 5 marzo: Zagor, albo n. 707 - La figlia del mutante

Ed i libri in lettura per aprile 2020 (ma non necessariamente in quest'ordine... e non è neanche detto che siano questi):
- Roberto Saviano: Zero Zero Zero [già in lettura]
- George R.R. Martin: Tempesta di spade. Il trono di spade, vol. 5
- George R. R. Martin: I fiumi della guerra. Il trono di spade, vol. 6
- George R. R. Martin: Il portale delle tenebre. Il trono di spade, vol. 7
- Marco Buticchi: Il respiro del deserto
- Edgar Allan Poe: Nuovi racconti straordinari

martedì 31 marzo 2020

[Recensione] Una finestra vistalago

Una finestra vistalago
di: Andrea Vitali

Formato: Mobi (1174 KB)
Pagine: 362
Editore: Garzanti (26 agosto 2011). ediz. #iorestoacasa 2020
ASIN: B0064BZMUM
Data di acquisto: scaricato gratis il 14 marzo 2020
Letto dal 26 al 31 marzo 2020

----- Sinossi -----
Di Arrigoni Giuseppe ce ne sono tanti a Bellano, un paese del lago di Como. Impossibile conoscerli tutti. Anche nella vita di Eraldo Bonomi, operaio tessile del locale cotonificio, ce ne sono troppi. E sarà proprio un Arrigoni Giuseppe a segnare il suo destino, dove brillano l'amore per la bella Elena e la militanza politica nel PSIUP.
Il colpo di fulmine per Elena fa del Bonomi un uomo pericoloso, che sfiora segreti, scopre altarini, esuma scheletri sapientemente nascosti negli armadi di una provincia che sembra monotona, in quei paesi dove l'omonimia può essere fonte di equivoci ma anche, a volte, il viatico verso la libertà.
Mirabilmente costruito, Una finestra vistalago è un appassionante romanzo corale e polifonico. L'avidità sessuale e la religione del denaro accendono passioni e lotte, moltiplicando chiacchiere, pettegolezzi e bugie.
Seguendo l'evoluzione di questo paese-microcosmo popolato di gente comune, Andrea Vitali ci fa assaporare la storia del nostro paese dagli anni Cinquanta ai turbolenti Settanta. Sulla scia di Piero Chiara e Mario Soldati, si conferma narratore seducente, maestro dell'antica arte del racconto italiano: trame ricche di azione ma dagli indugi sapienti, intrighi dove spesso la burla sfiora la tragedia, vicende che, attraverso la superficie, raccontano la profondità.

----- La mia recensione -----
Di Andrea Vitali avevo letto, qualche anno fa, soltanto La verità della suora storta e mi era piaciuto moltissimo. Purtroppo, non posso dire la stessa cosa di questo...
La location è sempre Bellano (questa volta siamo negli anni 50-70 del secolo scorso) e l'atmosfera che vi si respira è sempre quella... ma, con Una finestra vistalago, son rimasto decisamente con l'amaro in bocca: troppi personaggi (alcuni di loro che, addirittura, appaiono dal nulla ed altri che spariscono non si sa dove), storia eccessivamente ingarbugliata e finale deludente.
Anzi, per dirla tutta, un finale vero e proprio non c'è ma sembra, più che altro, una sorta di spiraglio lasciato aperto per un ipotetico seguito. Sarà così? Boh?
- Voto: (2 su 5)

domenica 29 marzo 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 29 marzo 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 29 marzo 2020):

1. (n) David Quammen: Spillover
2. (1) Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
3. (n) Donato Carrisi: La casa delle voci
4. (2) Elena Ferrante: L'amica geniale
5. (4) Elena Ferrante: Storia della bambina perduta
6. (8) Gianrico Carofiglio: La misura del tempo
7. (=) Antonio Manzini: Ah l'amore l'amore
8. (5) Michael Connelly: La fiamma nel buio
9. (6) Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
10. (9) Stefania Auci: I leoni di Sicilia

[settimana precedente]

sabato 28 marzo 2020

Speciale Zagor n. 32: La valle dell'Eden

Speciale Zagor n. 32: La valle dell'Eden

Data di uscita: 28 marzo 2020
Pagine: 164
Soggetto e sceneggiatura: Riccardo Secchi
Disegni: Marcello Mangiantini
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 6,50 euro

Inseguendo Dempsey, un bandito che è fuggito dopo un tentativo di rapina facendosi scudo con una donna tenuta in ostaggio, Zagor raggiunte un villaggio abitato da immigrati scandinavi, che lo curano essendo egli rimasto gravemente ferito. Il potere quasi miracoloso di un filtro che lenisce immediatamente le sue ferite convince lo Spirito con la Scure che la comunità, apparentemente pacifica e disarmata, nasconda un qualche segreto magico... ma scoprire la verità si rivela un pericolo mortale!

venerdì 27 marzo 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 14: Il ritorno di Hellingen!

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 14: Il ritorno di Hellingen!

Una base segreta nel cuore di un'isola misteriosa: Hellingen torna in scena per conquistare il mondo!

Data di uscita: 27 marzo 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 36, 92, 127, 140
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Un clipper a disposizione (di Moreno Burattini)
- Il ritorno di Hellingen! (1968) Testi di Guido Nolitta, disegni di Franco Donadelli
- Verso il mare (1970). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Il tesoro dell'imperatore del Messico - prima parte
- Dagli archivi Bonelli

giovedì 26 marzo 2020

[Recensione] L'amica perfetta

L'amica perfetta
di: Teresa Driscoll

Formato: Kindle (600 KB)
Pagine: 328
Editore: Newton Compton Editori (27 febbraio 2019)
ASIN: B07KTKBW55
Data di acquisto: 1 marzo 2019
Letto dal 19 al 26 marzo 2020

----- Sinossi -----
Numero 1 in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Italia. Autrice del bestseller Ti sto guardando.
Mentre sta viaggiando in treno con il marito, a chilometri di distanza da suo figlio Ben, di appena quattro anni, Sophie riceve un'agghiacciante telefonata. A chiamare è un'infermiera: due bambini sono arrivati in ospedale a causa di un tragico incidente. Uno di loro è Ben. Sophie pensava di potersi fidare di Emma, la nuova amica che si era offerta di badare a suo figlio. Fin dal primo momento, aveva percepito in lei qualcosa di affine, come se le loro anime fossero legate. E nonostante le dicerie e le maldicenze che giravano nella piccola cittadina su di lei, Sophie era certa delle buone intenzioni di Emma. Almeno fino a quella telefonata. Potrebbe aver compiuto un'imperdonabile leggerezza mettendo la vita di suo figlio nelle mani della persona sbagliata? In una drammatica corsa contro il tempo per fare ritorno a casa, Sophie sta per scoprire la verità. E la sua vita non sarà mai più la stessa.
Un'autrice da mezzo milione di copie vendute. Tra i migliori libri dell'anno per il Sunday Express.
Pensava di potersi fidare...
«È come stare sulle montagne russe dalla prima all'ultima pagina».
«Avvincente, toglie il fiato e non ti esce dalla testa finché non si arriva alla parola fine».

----- L'incipit del libro -----
Oggi, ore 16:00
Perché un pettirosso? Non capisco...
Sono nella toilette del treno, a gambe ben divaricate, china sul minuscolo lavabo di acciaio inossidabile, cercando con tutte le forze di… respira… devi… solo… respirare… dannazione… e di capire cosa diavolo ha a che fare con tutto questo un pettirosso.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"La gente ti dice di cercare di non pensarci. Il tuo istinto è di non pensarci. Ma non funziona così. Il trucco sta nell'imparare ad accettare di doverci pensare. Accettarne tutto l'orrore".
Di Teresa Driscoll avevo già letto Ti sto guardando, il suo romanzo d'esordio, e mi era piaciuto parecchio. Purtroppo non posso dire la stessa cosa con questo qui.
Il romanzo, infatti, parte con le migliori intenzioni... e finisce con un buco nell'acqua! L'amica perfetta, senza portarla per le lunghe, voleva essere un thriller psicologico, invece è solo un lungo elenco di cliché, banalità, colpi di scena ampiamente prevedibili e, soprattutto, situazioni al limite del ridicolo. E, alla fine, arrivi all'ultima pagina, e ti accorgi che anche la trama non è per nulla originale, anzi...
- Voto: (2 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

domenica 22 marzo 2020

I Bitcoin sbarcano su Carta Hype


Carta Hype, della famiglia di Banca Sella, recentemente ha stretto una forte collaborazione con la milanese Conio per il lancio del trading di Bitcoin.
Questa nuova funzionalità, per il momento, è ancora in fase sperimentale (ma per fine marzo 2020 dovrebbe essere estesa un po' a tutti i possessori di Carta Hype); io, avendo aderito ad inizio anno alla versione Plus, ho già ricevuto la mail per poter attivare i Bitcoin sul mio conto; eccola qui:


Ed ecco, di seguito, alcune schermate del mio iPhone 11 relative all'attivazione della funzionalità "Bitcoin":



Certo, è ancora prematuro esprimere un giudizio senza aver testato per bene il servizio... per cui, mi riservo di aggiornare questo post tra un paio di mesi (datemi giusto il tempo di compare e/o vendere qualcosina). Nel frattempo, comunque, vi lascio alcuni link che potrebbero risultarvi utile:
- [da Il Sole 24 Ore] Hype lancia con Conio il wallet digitale per l'acquisto di bitcoin dalla app
- [da Cointelegraph] Banca Sella ha lanciato un servizio dedicato al trading di Bitcoin
- [da Milano Finanza] Con Hype bitcoin a portata di tutti
- [da Digital Day] Usare Bitcoin non è mai stato così facile: HYPE aggiunge il wallet Bitcoin alla sua app
- Bitcoin su Wikipedia
- Bitcoin su Carta Hype: le funzioni

----------
Leggi anche:
- [21 marzo 2019] Su Carta Hype arriva l’assicurazione per il proprio Smartphone
- [2 settembre 2018] Carta Hype: il conto online super facile... e senza costi!

La classifica dei libri più venduti (di domenica 22 marzo 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 22 marzo 2020):

1. (=) Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
2. (=) Elena Ferrante: L'amica geniale
3. (=) Carlo Lucarelli: L'inverno più nero
4. (6) Elena Ferrante: Storia della bambina perduta
5. (=) Michael Connelly: La fiamma nel buio
6. (=) Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
7. (8) Antonio Manzini: Ah l'amore l'amore
8. (10) Gianrico Carofiglio: La misura del tempo
9. (r) Stefania Auci: I leoni di Sicilia
10. (9) Me contro Te: Le fantafiabe di Luì e Sofì

[settimana precedente]

venerdì 20 marzo 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 13: Il mostro del lago

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 13: Il mostro del lago

Il lago Erie è scosso da una terrificante apparizione: Zagor si mette in caccia del mostro...

Data di uscita: 20 marzo 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 32, 98, 164, 178
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Franco Donatelli, l'altra versione di Zagor (di Fabio Licari)
- Ritorno dall'aldilà (1965). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Odio! (1968). Testi di Guido Nolitta, disegni di Franco Donatelli
- Il mondo di Zagor. Dietro la porta di ferro - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

giovedì 19 marzo 2020

[Recensione] La fratellanza della Sacra Sindone

La fratellanza della Sacra Sindone
di: Julia Navarro

Formato: copertina rigida
Pagine: 380
Editore: MondoLibri su Licenza Mondadori (2005)
ISBN-13: 8022264746410
Data di acquisto: regalo di Natale 2018
Letto dall'8 al 19 marzo 2020

----- Sinossi -----
Domate le fiamme divampate nel duomo di Torino, viene rinvenuto il cadavere carbonizzato di un uomo senza lingua, e non è il primo a rimanere coinvolto nei numerosi incidenti che hanno colpito la cattedrale nel corso degli anni. È un particolare che mette in allarme l'istinto del capitano Valoni, il capo del Comando per la tutela del patrimonio artistico. L'incendio apparentemente sembra essere stato causato da un banale corto circuito, alcune opere d'arte sono andate distrutte, ma il tentativo di furto sembra da escludere. Allora quali erano le reali intenzioni dell'uomo senza lingua? Valoni è convinto che al centro di tutto vi sia la più importante reliquia della Cristianità conservata nella cattedrale: la Sacra Sindone.

----- L'incipit del libro -----
Il re Abgar Ukkama a Gesù Salvatore buono apparso nella regione di Gerusalemme, salute!
Ho udito parlare di te e delle guarigioni che tu operi senza alcun medicamento e senza erbe. Giacché, a quanto si dice, tu fai vedere í ciechi e camminare gli storpi; tu purifichi i lebbrosi, scacci gli spiriti impuri e i demoni, guarisci gli oppressi da malattie croniche e resusciti i morti.
Udendo di te tutte queste cose, mi sono ora convinto che una di queste due cose è vera: o tu che operi queste meraviglie sei Dio stesso disceso dal cielo, oppure tu, compiendo queste cose, sei il Figlio di Dio.
Ti ho scritto perciò per supplicarti di venire da me a guarirmi dalla malattia che mi affligge. Ho anche udito che gli ebrei mormorano contro di te e vogliono farti del male: sebbene la mia città sia molto piccola, è tuttavia onorabile e basterà a tutti e due.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"In fin dei conti gli uomini erano uomini, indipendentemente da quale Dio pregassero. E lui nelle file dei nemici aveva visto onore, giustizia, dolore, gioia, saggezza e miseria esattamente come nelle proprie file. Non erano diversi, semplicemente combattevano sotto bandiere diverse".
Che delusione questo romanzo. Ritmo lento (troppo lento) ed a tratti noioso, personaggi piatti fino all'inverosimile e finale prevedibilissimo. Peggio di cosi...
Unica nota positiva è la ricostruzione delle vicissitudini della Sacra Sindone. Ma è troppo poco per farmi amare questo romanzo...
- Voto: (2 su 5)

lunedì 16 marzo 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 15 marzo 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 15 marzo 2020):

1. (6) Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
2. (4) Elena Ferrante: L'amica geniale
3. (n) Carlo Lucarelli: L'inverno più nero
4. (n) Marta Losito: C'è molto di più
5. (n) Michael Connelly: La fiamma nel buio
6. (n) Elena Ferrante: Storia della bambina perduta
7. (=) Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
8. (1) Antonio Manzini: Ah l'amore l'amore
9. (3) Me contro Te: Le fantafiabe di Luì e Sofì
10. (2) Gianrico Carofiglio: La misura del tempo

[settimana precedente]

domenica 15 marzo 2020

Recensione dell'inchiostro J. Herbin Bleu des Profondeurs


Visto che, causa Coronavirus, dobbiamo restare a casa (e mi raccomando... RESTATE davvero a casa!), approfittiamone per curare i nostri interessi. I miei sono la lettura, la musica e, ovviamente, gli strumenti per la scrittura manuale: penne stilografiche, inchiostri e carte varie.
Oggi, quindi, ecco la mia recensione dell'inchiostro Bleu des Profondeurs della francese J. Herbin.
Partiamo, come sempre dal calamaio/boccetta e dalla sua particolarità.


Il calamaio (ma si trova anche in cartucce ad attacco standard), costa 8,50 euro, ha una capacità di 30 ml, è ed contenuto in una semplice scatolina di cartone quasi cubica. Una volta aperta questa scatolina, ecco il calamaio: è tutto in vetro (unico pezzo di plastica è il tappo) e, come dicevo prima, ha un'interessante caratteristica: sulla parte superiore, davanti all'apertura in cui si inserisce la stilografica, ha una sorta di "scalanatura" su cui poter appoggiare la penna. L'apertura è bella ampia e, perciò, è adatta anche a penne più grosse. Il tappo, sebbene sia in plastica, tiene molto bene.


Veniamo ora all'inchiostro.
Bleu des profondeurs è un blu notte molto bello: è abbastanza scuro (sembra un vero e proprio blu nero) e, di conseguenza, lo trovo molto adatto in situazioni formali: uffici e compilazione di documenti ed assegni. Da segnalare che non contiene conservanti.


Ha una piacevolissima ombreggiatura, scorre molto bene ed ha un ottimo flusso. E, dulcis in fundo, da quando lo sto usando (ininterrottamente da quasi un mese) sulle mie penne, tutte con pennini F ed EF, non ho mai avuto false partenze. Al massimo, ma non sempre, ho avuto l'impressione come di una scarsa lubrificazione (che comunque si aggiustava andando avanti nella scrittura).
I tempi di asciugatura sono eccezionali: quasi 5 secondi sulle comunissime carte da fotocopie... e questo vuol dire anche che difficilmente avremo il terribile effetto "trapasso" sull'altro lato del foglio. Altra cosa positiva il fatto di essere abbastanza resistente all'acqua: se colpito da acqua o altri liquidi, tutto quello che scriveremo con questo inchiostro sarà comunque ben visibile e facilmente leggibile.


Chiudo, come sempre, con la mia prova di scrittura: su un foglio di carta Rhodia (la più pregiata tra le carte), ed utilizzando sia l'inchiostro J. Herbin Bleu des Profondeurs e sia la mia ottima penna stilografica Lamy Al Star "Ocean Blue" con pennino F, ho fatto un po' di ghirigori ed ho scritto l'incipit de Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien. Prova superata ed inchiostro promosso a pieni voti... che, quindi, entra a far parte dei miei inchiostri preferiti.


[clicca qui per tutte le altre recensioni di stilografiche, inchiostri ed altri strumenti di scrittura]

sabato 14 marzo 2020

[Recensione] Diabolik - Celebrity Hunted. Caccia all'uomo

Diabolik - Celebrity Hunted. Caccia all'uomo

Formato: Kindle (9515 KB)
Editore: Amazon Kindle (9 marzo 2020)
ASIN: B085NSVLR5

Autore: Mario Gomboli
Illustrazioni: Enzo Facciolo

----- Sinossi -----
Edizione Speciale in collaborazione con Amazon Prime Video. Diabolik - Celebrity Hunted. Caccia all'uomo, il fumetto ispirato alla nuova serie Amazon Original, con Francesco Totti, Fedez e Luis Sal, Claudio Santamaria e Francesca Barra, Costantino della Gherardesca, Diana Del Bufalo e Cristiano Caccamo, disponibile in esclusiva dal 13 marzo solo su Prime Video, per i clienti Prime.

----- La mia (brevissima) recensione -----
Recensione si fa per dire, visto che si tratta di un libretto di poco più di una decina di pagine... È soltanto un promo di una nuova serie TV di Amazon Prime. Tutto qui.
- Voto:  (1 su 5)

Zagor: due uscite in edicola


----- Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 12: La dimora spettrale
Data di uscita: 13 marzo 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato:41, 75, 89, 158
Prezzo di copertina: 6,99 euro
Nella lugubre magione di Windy Cliff si aggira il fantasma di una strega...
In questo numero:
- Il mio Zagor. La tragedia e la fiaba (di Moreno Burattini)
- La dimora spettrale (1967). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Una tragica missione (1965). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Dietro la porta di ferro - prima parte
- Dagli archivi Bonelli

----- Zagor Classic, albo n. 13: I rinnegati
Data di uscita: 13 marzo 2020
Pagine: 84
Soggetto e sceneggiatura: Gianluigi Bonelli
Disegni e copertina: Gallieno Ferri
Colori: GFB Comics
Prezzo di copertina: 3,50 euro
Un gruppo di pellerossa senza scrupoli vuole trascinare le nazioni indiane in una sanguinosa guerra, tocca allo Spirito con la Scure intervenire per scongiurare il peggio!

domenica 8 marzo 2020

[Recensione] La casa del buio

La casa del buio
di: Stephen King e Peter Straub

Formato: Kindle (933 KB)
Pagine: 654
Editore: Sperling & Kupfer (24 febbraio 2014)
ASIN: B00IJLRHSK
Data di acquisto: regalo di Natale 2018
Letto dal 19 febbraio all'8 marzo 2019

----- Sinossi -----
A French Landing c'è un'enorme casa, tutta nera e avvolta in un buio maligno. E un mostro che adesca i bambini e li restituisce... in parte. Anche Jack, che da ragazzo si avventurò in un'altra realtà alla ricerca del Talismano, abita lì. È l'unica speranza per i piccoli rapiti. Mentre si moltiplicano i cadaveri straziati di poveri innocenti, passo dopo passo (incalzato da angosciose apparizioni che, forse, stanno cercando di ristabilire un contatto fra mondi diversi) Jack si ritrova a contemplare il vero volto del serial killer...

----- L'incipit del libro -----
Qui e ora, come diceva un vecchio amico, siamo nel presente che scorre, dove neppure una vista sgombra garantisce una visione perfetta.

----- La mia recensione -----
"È come ritrovarsi nel bel mezzo di un film dell'orrore e scoprire che è tutto vero e non saper cosa fare. Che cosa dovrebbe fare? Quando scopri che la donna che ami è impazzita - o quanto meno, ha perso ogni contatto con la realtà - che cosa si deve fare? Come si affronta una simile situazione?".
La casa del buio, romanzo del 2001 del duo King-Straub, è il seguito de Il talismano (pubblicato nel 1983) e vede il protagonista (il piccolo Jack Sawyer) ormai diventato adulto. Bella trama e bello, come sempre, il mondo fantastico (quello della Torre Nera) creato da Stephen King, ma lo svolgimento in stile "cinematografico", è lento, molto lento. Il finale, inoltre, mi è parso anomalo rispetto al contesto "fantasy" del romanzo: in fin dei conti, se ci pensate bene, Jack Sawyer ha ucciso il malvagio Lord Malshun solo con un colpo di mazza di baseball. Io, perlomeno, mi sarei aspettato una lotta tra potenze ultraterrene; invece...
Che delusione.
- Voto: (3 su 5)

National Geographic Italia: i numeri di marzo ed aprile 2009

----- Marzo 2009 -----
- Insospettabile Abruzzo. Alcune zone ricordano il Tibet, altre Yellowstone: con un terzo del suo territorio protetto, dal punto di vista naturalistico è tra le regioni più ricche d'Europa. Ma la sua varietà di piante e animali è un segreto condiviso da pochi.
- Si comincia da casa. Come tagliare le emissioni di CO₂ in casa propria? L'esperimento di un giornalista americano.
- Verde speranza. L'Italia è tra le ultime in Europa nella lotta al riscaldamento globale. Ma c'e chi guarda al futuro.
- Sulle orme del giaguaro. Come evitare che il più grande felino delle Americhe si aggiunga a tigri e leoni nel triste elenco delle specie a rischio? L'unico sistema sembra quello di creare una serie di "strade" verdi lungo cui migrare tra un habitat protetto e l'altro: il Paseo del Jaguar, il sentiero del giaguaro.
- Sinai. Per mezzo secolo la penisola è stata teatro del conflitto fra Egitto e Israele. Poi, il sud del Sinai è diventato il divertimentificio del Medio Oriente, grazie alla pace firmata nel 1979. Una pace che le bombe non sono riuscite a distruggere.
- Titani blu. Giganti del mare (da adulte raggiungono i 25 metri di lunghezza) le balenottere azzurre sono state poste sotto tutela fin dagli anni Sessanta. Eppure, la loro popolazione stenta ancora a riprendersi. Per scoprire perché, un team di ricercatori solca l'Atlantico per seguire la migrazione di alcune balene, fra le quali una tutta bianca...
- Ambiente Italia: Taranto. Secondo alcuni dati, la città pugliese sarebbe la più inquinata in assoluto dell'Europa occidentale. Colpa delle industrie, che riversano nell'aria enormi quantità di ossido di carbonio, CO₂ e diossina.
- Archivio italiano (splendori e scempi): C'era una volta il Bel Paese. Breve carrellata fotografica sugli scempi paesaggistici italiani tra la Prima guerra mondiale e gli anni '70 del secolo scorso.

----- Aprile 2009 -----
- Lei, il re. Fu uno dei più grandi sovrani d'Egitto, e il suo lungo regno fu caratterizzato da pace e prosperità. Hatshepsut, però, era una donna: cosa la spinse a rompere ogni convenzione governando come un uomo? Il ritrovamento della sua mummia riscrive una delle più affascinanti pagine della storia egizia.
- Australia a secco. Pascoli inariditi. Incendi a catena. Agricoltura in ginocchio. A causa della prolungata siccità, il Bacino Murray Darling, la dispensa dell'Australia, sta sperimentando in anticipo sul resto del mondo gli effetti del riscaldamento globale.
- Oasi di ghiaccio. L'arcipelago norvegese delle Svalbard è un vero e proprio paradiso per orsi, uccelli, foche e altri animali, abitato da appena 2.500 esseri umani. Per quanto tempo ancora durerà questo idillio?
- Raccolto amaro. Le braccia che sorreggono la nostra agricoltura vengono dall'Africa sub-sahariana, dall'Asia, dai paesi neocomunitari. Ma le condizioni in cui vivono i cosiddetti "lavoratori immigrati stagionali" spesso sono peggiori di quelle che hanno lasciato nei paesi d'origine.
- Santa Russia. Dopo il crollo del comunismo, milioni di russi in cerca di identità hanno riabbracciato la fede degli antenati. Oggi la rinata Chiesa ortodossa è una potenza, nonché una preziosa alleata del Cremlino di Putin.
- La scomparsa degli anfibi. Gli scienziati sono lapidari: è in atto un'estinzione di massa. E chi ne fa le spese sono gli anfibi, i più vulnerabili ai cambiamenti climatici e alle malattie.
- Ambiente Italia: Cinque Terre. Un paradiso di acqua e roccia punteggiato da una manciata di splendidi borghi, abitato da "montanari di mare" di grande intraprendenza, che hanno saputo trarre il meglio da un paesaggio aspro e difficile.
- Archivio italiano (Animali): Un mondo parallelo. Breve carrellata fotografica sugli animali da compagnia e da esibizione negli anni 1915-1957.

La classifica dei libri più venduti (di domenica 8 marzo 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 8 marzo 2020):

1. (=) Antonio Manzini: Ah l'amore l'amore
2. (4) Gianrico Carofiglio: La misura del tempo
3. (2) Me contro Te: Le fantafiabe di Luì e Sofì
4. (3) Elena Ferrante: L'amica geniale
5. (6) Stefania Auci: I leoni di Sicilia
6. (n) Elena Ferrante: Storia di chi fugge e di chi resta
7. (=) Elena Ferrante: Storia del nuovo cognome
8. (9) Georges Simenon: Il signor Cardinaud
9. (n) Roberto Costantini: Una donna normale
10. (5) Tracy Chevalier: La ricamatrice di Winchester

[settimana precedente]

sabato 7 marzo 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 11: All'ombra della piramide

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 11: All'ombra della piramide

Nel cuore dell'Indiana sorge il regno nascosto dei fanatici adoratori del Dio Sole...

Data di uscita: 6 marzo 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 11, 61, 130, 187
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Burattini e Zagor sui sentieri di Darkwood (di Fabio Licari)
- All'ombra della piramide (1967). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il villaggio della paura (1967). Testi di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. I cento tesori di Jean Lafitte - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

National Geographic Italia - marzo 2020

National Geographic Italia - marzo 2020

Vol. 45 - N. 3 (n. 266 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina: La fossa rifiuti del termovalorizzatore di Copenaghen, in Danimarca, può contenere 22.000 tonnellate e usa tecnologia avanzata per convertire i rifiuti in energia.

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Ripensare le risorse. Secondo un recente rapporto della Banca Mondiale, ogni anno nel mondo si producono oltre 2 miliardi di tonnellate di rifiuti solidi urbani. Se si potessero caricare tutti su camion, la coda di mezzi farebbe 24 volte il giro del mondo. Pro capite, fanno 740 grammi al giorno, con grandi disparità: si va dai 110 grammi dei paesi poveri ai 4,5 chili di noi ricchi. E, secondo le previsioni, da qui al 2050 la massa di rifiuti generata da Homo sapiens aumenterà del 70%. Uno dei problemi principali è che il 99% dei beni che acquistiamo finisce nella spazzatura nel giro di sei mesi. E il più delle volte non va nemmeno vicino a essere riciclato. Uno degli esempi più clamorosi è la crisi della sabbia e della ghiaia da costruzione, che estraiamo dagli alvei dei fiumi al ritmo di 50 miliardi di tonnellate all'anno. Secondo un articolo pubblicato su Nature a metà dello scorso anno, abbiamo raggiunto il punto in cui la domanda di sabbia e ghiaia supera il naturale ripristino di queste risorse. E, se non bastasse, l'attività estrattiva ha un impatto disastroso sugli ecosistemi e sulle infrastrutture. È evidente che non sono le migliori premesse per progettare un'economia circolare, un'idea che, per ora, più che una prospettiva a portata di mano sembra un'utopia da fantascienza, come riconosce anche Robert Kunzig nel servizio di copertina di questo numero. Eppure da qualche parte bisognerà pur cominciare. Perciò in queste pagine vi raccontiamo l'importanza di avviare una rivoluzione nel nostro modo di pensare, sfruttare e recuperare le risorse. Perché non c'è un pasto gratis. E il pianeta ci sta già presentando il conto.

- Un mondo senza rifiuti. Meno sprechi e materiali che si riciclano all'infinito. L'economia circolare è davvero realizzabile?
- I segreti delle api. Il fotografo Ingro Arndt ci regala uno sguardo inedito dall'interno dell'alveare.
- Le ragazze di Chibok. Sopravvissute ad un rapimento di Boko Haram in Nigeria, ora reclamano un futuro.
- Cultura o barbarie? I macachi sono parte del teatro tradizionale giapponese, ma come vengono trattati?
- Nomadi rabari. L'antico stile di vita di questo popolo indiano rischia di scomparire per sempre.
- Le pioniere. La storia del National Geographic raccontata attraverso le donne che ne sono state protagoniste.
Fotodiario: Intrappolate nel ghiaccio. Dal 2010 Ryota Kajita fotografa le curiose formazioni di bolle di gas, che si formano sia sopra che sotto gli strati di ghiaccio su fiumi, laghi, stagni e acquitrini dell'Alaska.
- Explore: La missione della scienza. Einstein sosteneva che il dovere degli scienziati è spingerci all'azione. Così la pensa anche Ann Duran, autrice della serie Cosmos.
- Explore: la corsa continua. In viaggio verso nord per un servizio su una gara estrema con i cani da slitta, la fotografa Katie Orlinsky scopre una particolare simpatia per gli animali che non raggiungono il traguardo.