domenica 5 gennaio 2020

[Recensione] La compagnia bianca

La compagnia bianca
di: Arthur Conan Doyle

Titolo originale: The White Company
Formato: Mobi
Pagone: 310
Editore: Nord (1 marzo 2001)
ISBN-13 cartaceo: 978-8842911791
Data di acquisto: 8 giugno 2013
Letto dal 23 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020

----- Sinossi -----
Il protagonista della storia è Sir Nigel Loring, cavaliere inglese, comandante della Compagnia Bianca, un piccolo, invincibile esercito al servizio dell'erede al trono d'Inghilterra, che in compagnia del suo fido scudiero Alleyne, destinato anch'esso a grandi e onorevoli imprese, all'indomito arciere Samkin, al gigantesco John di Hordle e al focoso Simon il Nero, dalla Francia alla Spagna affronta appassionanti tornei, battaglie sanguinose, tradimenti, assedi, cavalleresche imprese e grandi conquiste.

----- L'incipit del libro -----
La grande campana di Beaulieu chiamava a  raccolta. I rintocchi arrivavano fin nel cuore della foresta. Era un suono familiare in quella regione, familiare come il cicaleccio della ghiandaia e il fischio del tarabuso. Ma l'Angelus era terminato e i Vespri ancora lontani. I contadini e i pescatori si interrogavano perplessi: perché la campana suonava a quell'ora?
I monaci affluivano all'abbazia dai luoghi di lavoro, anche dai più lontani, come le miniere di Sowley o il granaio di San Leonardo.
Non erano sorpresi dal richiamo: la notte prima un messaggio aveva girato tutte le proprietà, raccomandando di trovarsi alla casa madre per le tre del pomeriggio.

----- La mia recensione -----
"Mantieniti coraggioso e puro, audace con i forti e umile coi deboli. Così, che tu sia ricambiato o meno, ti sarai reso degno dell'amore di una donna; ed è questo a cui deve aspirare un vero cavaliere".
In questo libro di sir Arthur Conan Doyle, il celebre creatore del personaggio di Sherlock Holmes, si parla di cavalieri (siamo nel Medioevo), di guerre e di amore... Però ha una trama che non mi ha lasciato niente di niente: zero pathos, insomma!
Per giunta, la compagnia che dà il nome al titolo compare solo verso la fine... e soltanto per essere sterminata!
- Voto:  (2 su 5)

----------
Altri libri di Arthur Conan Doyle che ho letto e recensito:
- 13 maggio 2013: Tutto Sherlock Holmes

Nessun commento:

Posta un commento