venerdì 7 febbraio 2020

National Geographic Italia - febbraio 2020

National Geographic Italia - febbraio 2020

Vol. 45 - N. 2 (n. 265 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina: Le due torri della Porta di Mare, con il ponte di legno al centro, visto dall'interno dell'Arsenale di Venezia. Fotografia di Alessandro Gandolfi

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): La dimora dell'arte. May you live in interesting times, che tu possa vivere in tempi interessanti. Si intitolava così l'edizione 2019 della Biennale di Venezia, con un'espressione inglese benaugurante solo all'apparenza che, si dice, deriverebbe da un'antica maledizione cinese. La vita, infatti, scorre più serena in tempo di pace e tranquillità che durante le turbolenze. E a ben vedere l'acqua alta dei record che si è abbattuta sulla città poco prima che si chiudesse la grande kermesse internazionale dell'arte all'Arsenale ne pare quasi il simbolo. L'Arsenale. Noi ci siamo andati perché quest'anno compie 800 anni. In realtà di più, come scrive Jacopo Giliberto, ma è del 1220 il primo documento scritto che ne fa menzione, una descrizione dei possedimenti del Vescovo di Castello. Oggi non è una meta se non per i 600.000 visitatori della Biennale, un'esigua minoranza rispetto ai 25 milioni di turisti che ogni anno affollano le calli. Eppure, resta l'emblema della grandezza della Serenissima, del tempo in cui la più grande fabbrica del Medioevo, con i suoi 16.000 falegnami, poteva sfornare una nave da guerra in poche ore. Perché è a questo monumentale, appartato cantiere navale, in fondo, che si deve il dominio commerciale e militare di Venezia sui mari, e di qui lo sfarzo dei palazzi nobiliari affacciati su Canal Grande, forse persino l'opulenza di San Marco. E se oggi l'Arsenale è la dimora dell'arte, chissà che non torni a essere una bandiera dell'impegno a proteggere i fragili equilibri di Venezia. Che - come ha dichiarato Karole Vail, direttrice della Peggy Guggenheim Collection, su Artnet.com - ha bisogno più che mai anche del sostegno del mondo dell'arte.

- Ripensare la bellezza. Oggi ogni donna può diventare un modello di fascino.
- Arsenale di Venezia. Compie 800 anni la più grande fabbrica del Medioevo, uno dei luoghi più amati dai veneziani.
- L'ultima nave negriera. Nel 1860 la Clotilda fece sbarcare illegalmente, 108 africani sulle coste dell'Alabama. Oggi i discendenti di quegli ultimi prigionieri strappati alla loro terra di nascita ci raccontano le loro storie.
- Prateria spezzata. Il progetto è ambizioso: riportare le praterie del Montana al loro antico splendore. Ma non tutti sono d'accordo.
- Flamingo Bob. Come un fenicottero è diventato paladino dell'ambientalismo.
- Fotodiario: Fiori che non appassiscono. Assemblando piante ed altri materiali, il fotografo Abelardo Morell crea immagini floreali che non sfioriscono mai.

Nessun commento:

Posta un commento