martedì 2 giugno 2020

Immuni: come scaricarla e come funziona


Finalmente è arrivata la tanto attesa Immuni, l'App che rispettando la privacy permette il tracciamento del Covid-19 (anche se sarebbe più giusto parlare di tracciamento dei contagi). Per il momento, facendo un po' da cavie, le prime regioni a poterla usare saranno Abruzzo, Liguria, Marche e la mia Puglia.
Io, abitando in provincia di Lecce, questa mattina ho subito scaricato l'App e, di conseguenza, vi riporto qui sotto tutto quello che bisogna sapere su di essa.


Requisito fondamentale per il vostro Smartphone: deve essere un Android o un iPhone con il sistema operativo aggiornato: iOS 13.5 per l'iPhone (e le foto di questo post si riferiscono proprio al mio iPhone 11) e versione 6 e Google Play Service aggiornato alla versione 20.18.13 per gli Android.
Una volta scaricata ed installata, si nota subito che Immuni ha una grafica minimalista ma assolutamente intuitiva: le primissime schermate, tra caselle varie da spuntare, mostrano alcune informazioni sulle sue finalità e sulla privacy; infine, si sceglie la regione e la provincia di residenza. Tutto qui!


Importantissimo (ma sarà direttamente Immuni a ricordarvelo): abilitate la richiesta di notifiche e, soprattutto, state attenti alle false comunicazioni da altre App che non siano la stessa Immuni.
La schermata principale (Home) di Immuni mostra, partendo dall'alto:
- lo stato dell'App (Servizio attivo nel mio caso);
- una casella con le informazioni su come proteggersi dal virus;
- una casella con le istruzioni sul funzionamento dell'app.


Ed è direttamente in quest'ultima casella che apprendiamo come Immuni associ ad ogni telefono un codice casuale (che cambia continuamente). I telefoni che si "incontrano", perciò, si scambiano (via Bluetooth low energy, per risparmiare la batteria dello Smartphone) soltanto questi codici casuali e nient'altro. A questo punto, ogni telefono controlla se ha precedentemente "incontrato" i codici condivisi da chi è risultato positivo al coronavirus... in tal caso si verrà immediatamente avvertiti.
Nella sezione Impostazioni, infine, troviamo la parte relativa al Caricamento dati... ma, ovviamente, sarà fondamentale l'assistenza di un operatore sanitario autorizzato. Ed è sempre in questa sezione che si potrà cambiare la provincia, lasciare una valutazione/recensione e dare un'occhiata all'informativa sulla privacy ed ai termini di utilizzo.


Per quanto mi riguarda, questo è tutto quello che c'è da sapere su Immuni. Resta solo da aspettare che il servizio diventi attivo dal prossimo 8 giugno (ma già domani ci sarà un piccolo test) per decidere se attivare l'App e così partecipare al tracciamento del Covid-19.


Per scaricare Immuni sul proprio Smartphone: Android - iPhone.
Info su Immuni: Link 1Link 2.

Nessun commento:

Posta un commento