giovedì 18 giugno 2020

Un Bonelli al giorno... con i numeri 1!


A fine marzo, ossia quando in piena emergenza da Covid-19 si doveva restare chiusi a casa, Sergio Bonelli Editore ha regalato i numeri 1 dei suoi fumetti più noti in Pdf. Il primo numero ad essere reso disponibile per il download, il 23 marzo, è stato "Il totem misterioso", lo storico n. 1 di Tex (ma in versione Tex Classic). Il giorno dopo, quindi, è toccato a "La foresta degli agguati", il n. 1 del nostro Zagor. Successivamente, ogni fumetto è stato reso disponibile per il download gratuito per ventiquattr'ore.
Queste le parole con cui Michele Masiero, direttore editoriale della SBE, presentò l'iniziativa: "Sono giornate difficili per tutti noi, e sappiamo che questo è solo un piccolo gesto. Vogliamo però continuare a essere vicini ai nostri lettori: riusciamo nell'impresa grazie al lavoro eccezionale delle edicole e degli edicolanti, che ringraziamo veramente tantissimo, per tutto quello che fanno da sempre e per come si stanno prodigando ulteriormente nelle ultime settimane. Pensiamo, però, di fare cosa gradita ai nostri lettori e - perché no? - a chi vorrà avvicinarsi al mondo delle nuvole parlanti, offrendo un nuovo appuntamento quotidiano: un fumetto ogni mattina, per far sentire la nostra presenza e quella dei nostri personaggi anche all'interno delle loro case. In attesa di rincontrarci dal vivo, non appena sarà di nuovo possibile.

Gli albi (tutti n. 1) che sono stati resi disponibili per essere scaricati gratis (in Pdf) sono stati:
- Tex Classic: Il totem misterioso
- Zagor Classic: La foresta degli agguati
- Mister No: Mister No
- Martin Mystère: Gli Uomini in Nero
- Dylan Dog: L'alba dei morti viventi
- Nathan Never: Agente Speciale Alfa
- Julia: Gli occhi dell'abisso
- Cassidy: L'ultimo blues
- Dampyr: Il figlio del diavolo
- Morgan Lost: L'uomo dell'ultima notte
- Orfani: Piccoli spaventati guerrieri
- Dragonero: Il sangue del drago
- Il Commissario Ricciardi: Dieci centesimi
- Le Storie: Il boia di Parigi

Nessun commento:

Posta un commento