sabato 11 luglio 2020

[Recensione] Se scorre il sangue

Se scorre il sangue
di: Stephen King

Formato: Kindle (952 KB)
Pagine: 510
Editore: Sperling & Kupfer (12 maggio 2020)
ASIN: B087F78DLK
Data di acquisto: prenotazione del 30 aprile 2020
Letto dal 30 giugno all'11 luglio 2020

----- Sinossi -----
Ci sono diversi modi di dire, quando si parla di notizie, e sono tutti leggendari: «Sbatti il mostro in prima pagina», «Fa più notizia Uomo morde cane che Cane morde uomo» e naturalmente «Se scorre il sangue, si vende». Nel racconto di King che dà il titolo a questa raccolta, è una bomba alla Albert Macready Middle School a garantire i titoli cubitali delle prime pagine e le cruente immagini di apertura dei telegiornali. Tra i milioni di spettatori inorriditi davanti allo schermo, però, ce n'è una che coglie una nota stonata. Holly Gibney, l'investigatrice che ha già avuto esperienze ai confini della realtà con Mr Mercedes e con l'Outsider, osserva la scena del crimine e si rende conto che qualcosa non va, che il primo inviato sul luogo della strage ha qualcosa di sbagliato.
Inizia così Se scorre il sangue, sequel indipendente del bestseller The Outsider, protagonista la formidabile Holly nel suo primo caso da solista. Ma il lungo racconto dedicato alla detective preferita di King (come scrive lui stesso nella sua nota finale) è solo uno dei quattro che compongono la raccolta. Da Il telefono del signor Harrigan, dove vita e tecnologia si intrecciano in modo inusuale, a La vita di Chuck, ispirato a un cartellone pubblicitario, fino a Ratto (che gioca con la natura stessa del talento di uno scrittore) le storie di questa raccolta sono sorprendenti, fuori dagli schemi, a volte sentimentali, forse anche fuori dal tempo. In una parola, sublimemente kinghiane.

----- La mia recensione -----
"Tra i giornalisti c'è il detto: 'Se scorre il sangue, si vende'. E questo perché le storie che interessano di più la gente sono quelle che finiscono male. Omicidi. Esplosioni. Incidenti d'auto. Terremoti. Tsunami. Alla gente piace questa roba, ancora di più da quando la possono filmare con il cellulare".
Visto che questo libro è una raccolta di quattro racconti brevi, eccovi il mio voto ad ogni racconto:
- Il telefono del signor Harrigan: 5. Non particolarmente originale ma è il classico racconto breve alla King.
- La vita di Chuck: 2. Non mi ha entusiasmato più di tanto.
- Se scorre il sangue: 5. È un racconto lungo... poteva benissimo diventare un romanzo vero e proprio. Holly Gibney, personaggio secondario di altre recenti opere di King (Mr Mercedes, Chi perde paga, Fine turno e The Outsider), qui assume il ruolo di protagonista... e convince moltissimo!
- Ratto: 4. Ennesimo omaggio di Stephen King al mestiere di scrittore.
Voto finale (dato dalla media di tutti i precedenti voti): [4 su 5]

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho sottolineato

Nessun commento:

Posta un commento