domenica 25 ottobre 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 18 ottobre 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: ibuk.it di domenica 25 ottobre 2020):

1. (n) Zerocalcare: Scheletri (Bao Publishing)
2. (1) Ken Follett: Fu sera e fu mattina (Mondadori)
3. (n) Simonetta Agnello Hornby: Piano nobile (Feltrinelli)
4. (n) Sveva Casati Modignani: Il falco (Sperling & Kupfer)
5. (2) Antonio Scurati: M. L'uomo della provvidenza (Bompiani)
6. (5) Aldo Cazzullo: A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l'Italia (Mondadori)
7. (8) Alessandro Barbero: Dante (Laterza)
8. (4) Valérie Perrin: Cambiare l'acqua ai fiori (E/O)
9. (3) Carlo Rovelli: Helgoland (Adelphi)
10. (n) Alessia Gazzola: Costanza e buoni propositi (Longanesi)

venerdì 23 ottobre 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 44: Wakopa!

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 44: Wakopa!

Un orrendo delitto, perpetrato dai bianchi, scatena la rabbia dei pellerossa Osage...

Data di uscita: 23 ottobre 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 79, 121, 132, 165
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. "Caro Donatelli, ti annunciamo con piacere...". (di Fabio Licari)
- Il sigillo nascosto (1978). Testo di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri
- La rabbia degli Osage (1975). Testo di Guido Nolitta, disegni di Franco Donatelli
- Il mondo di Zagor. Meriwether Lewis e William Clark - terza parte
- Dagli archivi Bonelli

domenica 18 ottobre 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 18 ottobre 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 18 ottobre 2020):

1. (=) Ken Follett: Fu sera e fu mattina
2. (=) Antonio Scurati: M. L'uomo della provvidenza
3. (7) Carlo Rovelli: Helgoland
4. (=) Valérie Perrin: Cambiare l'acqua ai fiori
5. (9) Aldo Cazzullo: A riveder le stelle
6. (5) Gianrico Carofiglio: Della gentilezza e del coraggio
7. (3) Stephenie Meyer: Midnight Sun
8. (n) Alessandro Barbero: Dante
9. (n) Luciano Ligabue e Massimo Cotto: È andata così: Trent'anni come si deve
10. (6) Maurizio de Giovanni: Troppo freddo per Settembre

venerdì 16 ottobre 2020

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 43: Il sigillo nascosto

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 43: Il sigillo nascosto

Virginia è stata rapita e si trova in pericolo; continua la caccia al sigillo dell'imperatore…

Data di uscita: 16 ottobre 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 72, 139, 147, 162
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Tarzan, il re della giungla. E di Darkwood (di Fabio Licari)
- Il sigillo nascosto (1978). Testo di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Meriwether Lewis e William Clark - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

mercoledì 14 ottobre 2020

Il birraio di Preston

Il birraio di Preston
di: Andrea Camilleri

Formato: copertina flessibile
Pagine: 248
ISBN-13: 978-8838910982
Editore: Sellerio Editore Palermo (6 aprile 1995)
ISBN-13: 9788838910982
Data di acquisto: 30 giugno 2020
Letto dal 7 al 14 ottobre 2020

----- Sinossi -----
Camilleri inventa poco delle vicende che trasforma sulla pagina in vorticosi caroselli di persone e fatti. Qui il fatto vero, conosciuto dalla celebre Inchiesta sulle condizioni della Sicilia del 1875-76, è il susseguirsi di intrighi, delitti e tumulti seguiti alla incomprensibile determinazione del prefetto di Caltanissetta, il toscano Bortuzzi, di inaugurare il teatro di Caltanissetta con una sconosciuta opera lirica, Il birraio di Preston. E anche in questo attenersi al fondo di verità storica c'è probabilmente un senso preciso: in Sicilia non serve attendere che la storia si ripeta per avere la farsa. La storia, per i siciliani, si presenta subito, al suo primo apparire, con la smorfia violenta e assurda della farsa.

----- L'incipit del libro -----
Era una notte che faceva spavento, veramente scantusa. Il non ancora decino Gerd Hoffer, ad una truniata più scatasciante delle altre, che fece trimoliare i vetri delle finestre, si arrisbigliò con un salto, accorgendosi, nello stesso momento, che irresistibilmente gli scappava. Era una storia vecchia, questa della scappatina di pipì: i medici avevano diagnosticato che il picciliddro era lento d’incascio, cioè di reni, fin dalla nascita e che quindi era naturale che si liberasse a letto. Ma il padre, l'ingegnere minerario Fridolin Hoffer, da quell'orecchio mai aveva voluto sentirci, non si dava pace d’avere messo al mondo un figlio tedesco di scarto, e quindi sosteneva che non si trattava di cure ma di kantiana educazione della volontà, per cui ogni mattina che Dio mandava in terra si metteva a ispezionare, sollevando coperta o lenzuolo a secondo di stascione, il letto del figlio e, infilata la mano inquisitoria, al subito immancabile vagnaticcio reagiva con una potente timbulata al bambino la cui guancia colpita a vista d'occhio pigliava a gonfiarsi come un muffoletto di pane ad opera di lievito di birra.

----- La mia recensione -----
"Vogliamo mannàrisi a farsi fottere il mondo? Eccomi in prima fila! Ma pirchì? Per comu? Per quale scascione? Nun me n'importa nenti di nenti. Appena c'è da fare danno, ruvina, minnitta, mi viene la smania, ci devo essere puro io".
Come già sapete, sto leggendo tutte le opere di Andrea Camilleri in ordine cronologico... e questo romanzo, sino a questo momento, è il migliore del maestro. Che dire…? Un capolavoro in cui si rivela tutto il suo genio e la sua capacità di "modellare "la lingua italiana.
Il birraio di Preston è un romanzo corale, coinvolgente e divertente (giuro: ridevo da solo!) contro il potere e l'ordine costituito: infatti, siamo nel dicembre del 1854 e durante (ma anche prima e dopo) l'inaugurazione del teatro cittadino di Vigata, assistiamo ad una mezza rivolta popolare in cui, tra varie divertenti situazioni (alcune al limite del paradosso), succede veramente di tutto e di più.
Tra i tanti personaggi che affollano il libro, spicca maggiormente la figura del delegato Puglisi, una sorte di commissario Montalbano ante litteram.
Particolarità molto interessante del romanzo è il fatto che lo si può iniziare a leggere partendo da qualsiasi capitolo senza che il filo logico del romanzo stesso ne risenta.
- Voto: (5 su 5)

martedì 13 ottobre 2020

L'Italia in giallo...

È una sorta di viaggio nel crimine letterario quello che affronteranno i lettori di Repubblica e La Stampa con Italia in giallo: 16 racconti dei maestri italiani del giallo e del brivido, ognuno in omaggio il sabato e la domenica di ottobre e novembre.
Si è partiti sabato scorso con Febbre, un racconto di Maurizio de Giovanni incentrato sul commissario Ricciardi e la sua facoltà (o condanna?) di ascoltare le parole dei morti. Il giorno dopo ecco il racconto Castore e Polluce di Antonio Manzini.
Questo le prime uscite:

- Maurizio de Giovanni: Febbre (sabato 10 ottobre)
- Antonio Manzini: Castore e Polluce (domenica 11 ottobre)
- Carlo Lucarelli: A girl like you (sabato 17 ottobre)
- Giancarlo De Cataldo: Medusa (domenica 18 ottobre)
- Ben Pastor: Il giaciglio d'acciaio (sabato 24 ottobre)
- Massimo Carlotto: Morte di un confidente (domenica 25 ottobre).

A seguire, sarà la volta di Marco Malvaldi, Cristina Cassar Scalia, Diego de Silva, Loriano Macchiavelli, Alessandro Robecchi, Gaetano Savatteri, Marcello Fois, Giampaolo Simi, Francesco Recami e, domenica 29 novembre, chiusura della serie con la coppia Nicola Fantini e Laura Pariani.

Zagor Classic, albo n. 20: Il messaggio tragico

Zagor Classic, albo n. 20: Il messaggio tragico

Data di uscita: 13 novembre /2020
Pagine: 84
Soggetto e sceneggiatura: Guido Nolitta
Disegni: Gallieno Ferri, Antonio e Enzo Chiomenti
Copertina: Gallieno Ferri
Colori: GFB Comics
Prezzo di copertina: 3,50 euro

Sconfitti gli indiani adoratori del Cervo Bianco e salvati il professor Kruger e i membri della spedizione esplorativa, Zagor e Cico accettano di scortarli sino a dove saranno al sicuro. Proseguendo per Darkwood, Zagor e Cico si trovano poi invischiati in una nuova avventura quando cercano di salvare una giovane squaw e suo fratello da una feroce tribù di indiani oneida...

domenica 11 ottobre 2020

La classifica dei libri più venduti (di domenica 11 ottobre 2020)

Questi i libri più venduti della settimana (fonte: "La Lettura", supplemento del Corriere della Sera di domenica 11 ottobre 2020):

1. (1) Ken Follett: Fu sera e fu mattina
2. (n) Antonio Scurati: M. L'uomo della provvidenza
3. (n) Stephenie Meyer: Midnight Sun
4. (5) Valérie Perrin: Cambiare l'acqua ai fiori
5. (2) Gianrico Carofiglio: Della gentilezza e del coraggio
6. (3) Maurizio de Giovanni: Troppo freddo per Settembre
7. (4) Carlo Rovelli: Helgoland
8. (n) Michael Connelly: La morte è il mio mestiere
9. (n) Aldo Cazzullo: A riveder le stelle
10. (6) Daniela Raimondi: La casa sull'argine

venerdì 9 ottobre 2020

Fresco fresco di consegna: Zagor. Il vampiro

Fresco fresco di consegna: Zagor. Il vampiro
di: Guido Nolitta (soggetto e sceneggiatura) e Gallieno Ferri (disegni e copertina)

Formato: cartonato, colore, 22x31 cm
Pagine: 240
Colori: GFB Comics
Editore: Sergio Bonelli Editore (8 ottobre 2020)
ISBN-13: 978-8869615504
Prezzo di copertina: 25 euro sul sito dell'editore e 23,75 euro su Amazon.it

Una cupa e avvincente storia del celebre personaggio creato da Guido Nolitta e realizzato graficamente da Gallieno Ferri, questa volta alle prese con la figura principe dell'immaginario horror...
Zagor e Cico fanno da scorta a una carovana di pionieri, ma il viaggio verso Ocean City ha in serbo brutte sorprese: alcuni membri della carovana vengono trovati morti, con due piccoli segni sul collo. Quale orrore si cela nel carro guidato da tre misteriosi ungheresi? Cosa troverà lo Spirito con la Scure nella dimora del Barone Bela Rakosi?

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 42: Dal lontano Oriente

Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 42: Dal lontano Oriente

Delitti e segreti attendono Zagor e l'equipaggio della "Golden Baby" nel porto di Norfolk...

Data di uscita: 9 ottobre 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 10, 63, 151, 198
Prezzo di copertina: 6,99 euro

In questo numero:
- Il mio Zagor. Il destino manifesto, e molto horror, di Lewis & Clark (di Fabio Licari)
- Dal lontano Oriente (1978). Testo di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. Meriwether Lewis e William Clark - prima parte
- Dagli archivi Bonelli

mercoledì 7 ottobre 2020

[Recensione] Il banchetto dei corvi

Il banchetto dei corvi. Cronache del ghiaccio e del fuoco, tomo 4
di: George R. R. Martin

----- Il dominio della Regina (vol. 8)
Formato: copertina flessibile
Pagine: 472 pagine
Editore: Mondadori (22 marzo 2016)
ISBN-13: 978-8804662068
Data di acquisto: 19 maggio 2020
Letto dall'8 al 22 settembre 2020
"Più si dà a un Re, più lui vorrà. Stiamo camminando su un ponte di ghiaccio sospeso su un precipizio.Compiacere un Re è già difficile, compiacerne due è pressoché impossibile".
La Guerra dei Cinque Re è finalmente vicina alla conclusione: la Casa Lannister e i suoi alleati appaiono vincitori. Eppure, nei Sette Regni, qualcosa ancora si agita... Mentre corvi in forma umana si raccolgono per un festino di ceneri, nuovi, temerari complotti vengono orditi e nuove, pericolose alleanze prendono forma. In tutto questo, volti sorprendenti (alcuni noti, altri imprevedibili) emergono dalla sinistra penombra delle lotte e del caos appena conclusi, per affrontare le sfide a venire. Nobili e comunardi, soldati e stregoni, assassini e profeti, si alleano per mettere in gioco il loro fato... e la loro vita.

----- L'ombra della profezia (tomo 9)
Formato: copertina flessibile
Pagine: 463
Editore: Mondadori (22 marzo 2016)
ISBN-13: 978-8804662051
Data di acquisto: 19 maggio 2020
Letto dal 23 settembre al 6 ottobre 2020
"Noi tremiamo in bilico su profezie semidimenticate, di meraviglie e terrori che nessun vivente può sperare di comprendere".
In spettrali campi di battaglia e tetre fortezze in rovina, fra città tramutate in cimiteri e terre ridotte a ossari, la spaventosa guerra dei cinque re volge ormai al termine. Eppure, in questa apparentemente consolidata "pace del re", nuove, inattese forze sono pronte a sferrare attacchi cruenti. Guidati dal famigerato re Occhio-di-corvo, gli uomini di ferro, eredi di un culto guerriero dimenticato da secoli, si sono lanciati all'invasione del sudovest del reame, costringendo la regina Cersei e il Trono di spade ad affrontare una nuova, inattesa prova di forza. E dalle brume di una memoria lasciata troppo a lungo sepolta, un'antica, sinistra profezia potrebbe minacciare la stessa regina. Non sembra esistere una fine al banchetto dei corvi. E, forse, l'ora del destino sta per scoccare perfino per le prede più inattaccabili.

----- La mia recensione -----
Visto che i volumi 8 e 9 formano un unico tomo (il quarto: Il banchetto dei corvi) delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, ne faccio un'unica recensione... e, per il momento, senza aver visto la serie televisiva "Il trono di spade".
Questo tomo, per quanto mi riguarda, è il meno riuscito della saga sin qui pubblicata. Coinvolgente ma non avvincente come i precedenti e, per giunta, pieno di troppi tempi morti... In pratica, archiviata la guerra del Tridente in questo tomo non succede niente di niente.
Da segnalare che alcune figure di secondo piano dei precedenti tomi adesso si ritagliano un posto tutto per loro, alcuni dei vecchi personaggi sono letteralmente spariti nel nulla (Daenerys Targaryen, Tyrion Lannister e Sansa Stark su tutti) ed uno creduto morto sgozzato durante le Nozze Rosse ricompare come se nulla fosse (evito di dire il nome, per non rovinarvi la lettura). Per non parlare, infine, delle troppe questioni lasciate in sospeso... perciò, ci toccherà andare avanti con i prossimi tomi!
- Voto:  (3 su 5)

----------
I precedenti tomi che ho letto e recensito:

martedì 6 ottobre 2020

[Recensione] Uomini che odiano le donne. Millennium

Uomini che odiano le donne. Millennium, vol. 1
Di: Stieg Larsson

Titolo originale: Män som hatar kvinnor
Formato: copertina flessibile
Pagine: 676
Editore: Marsilio (14 novembre 2007)
ISBN-13: 978-8831793322
Data di acquisto: regalo di Natale 2019
Letto dall'1 al 6 ottobre 2020

----- Sinossi -----
Sono passati molti anni da quando Harriet, nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger, è scomparsa senza lasciare traccia. Da allora, ogni anno l'invio di un dono anonimo riapre la vicenda, un rito che si ripete puntuale e risveglia l'inquietudine di un enigma mai risolto. Ormai molto vecchio, Henrik Vanger decide di tentare per l'ultima volta di fare luce sul mistero che ha segnato tutta la sua vita. L'incarico di cercare la verità è affidato a Mikael Blomkvist: quarantenne di gran fascino, Blomkvist è il giornalista di successo che guida la rivista Millennium, specializzata in reportage di denuncia sulla corruzione e gli affari loschi del mondo imprenditoriale. Sulle coste del Mar Baltico, con l'aiuto di Lisbeth Salander, giovane e abilissima hacker, indimenticabile protagonista femminile al suo fianco ribelle e inquieta, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger. E più scava, più le scoperte sono spaventose...

----- L'incipit del libro -----
Era diventato un rito che si ripeteva ogni anno. Il destinatario del fiore ne compiva stavolta ottantadue. Quando il fiore arrivò, aprì il pacchetto e lo liberò della carta da regalo in cui era avvolto. Quindi sollevò il ricevitore e compose il numero di un ex commissario di pubblica sicurezza che dopo il pensionamento era andato a stabilirsi sulle rive del lago Siljan. I due uomini non erano solo coetanei, ma erano anche nati nello stesso giorno, fatto che in quel contesto poteva essere considerato come una sorta d'ironia. Il commissario, che sapeva che la telefonata sarebbe arrivata dopo la distribuzione della posta delle undici, nell'attesa stava bevendo un caffè. Quest'anno il telefono squillò già alle dieci e trenta. Lui alzò la cornetta e disse ciao senza nemmeno presentarsi.

----- La mia (brevissima) recensione -----
Primo volume della trilogia Millennium di Stieg Larsson... a cui farà seguito, dopo la sua prematura scomparsa, l'altra trilogia (con gli stessi personaggi) di David Lagercrantz.
Non ho mai voluto vedere il film senza prima aver letto il libro. E finalmente ho colmato la lacuna...
Che dire? Storia davvero appassionante (non dico dark ma poco ci manca... comunque la trama è un bel pugno nello stomaco) e parecchio cruda nei dettagli, panorami che mi hanno incuriosito e finale prevedibile ma non affatto scontato. Sarà anche un "mattone" di poco meno di 700 pagine, ma è molto scorrevole; anzi, la trama, i colpi di scena e la suspense invogliano (quasi) ad andare aventi con la lettura a qualunque ora del giorno e della notte: io ho impiegato 6 giorni esatti esatti a finirlo...
Il personaggio di Lisbeth Salander (con tutta la sua sofferenza e forza interiore) mi è entrata dentro... appena posso cercherò di recuperare anche gli altri due libri di Larsson.
Voto:  (5 su 5)

sabato 3 ottobre 2020

National Geographic Italia - ottobre 2020

National Geographic Italia - ottobre 2020

Vol. 46 - N. 4 (n. 273 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In copertina: Un maschio di Deinonychus difende i neonati e le uova che sta covando

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Ridisegnare i dinosauri. "Di tutte le creature in bilico tra scienza e affetto del pubblico, quello che amo di più è il brontosauro, l'iconico dinosauro che ha subito una seconda estinzione per mano della scienza". Con queste parole Brian Switek, paleontologo e autore di Il mio amato brontosauro, confessa la sua passione per il gigante erbivoro che prima fu considerato una specie a sé e poi fu riclassificato nel genere Apatosaurus. Di recente, però, nel 2015, alcuni paleontologi hanno concluso che Brontosaurus debba considerarsi un genere di sauropode a sé. Il dibattito è ancora aperto, e l'amato colosso di Switek non è ancora stato ufficialmente riabilitato.
Accade di frequente che la scienza modifichi le proprie vedute via via che le conoscenze si approfondiscono; basti pensare al declassamento di Plutone allo status di pianeta nano. E va così, inevitabilmente, anche per i dinosauri. Negli ultimi decenni, la storia degli enigmatici dominatori del Mesozoico (spazzati via dall'impatto di un meteorite 65 milioni di anni fa) è stata riscritta quasi per intero. Grazie a scoperte straordinarie, ma non solo. Grazie anche e soprattutto a una più attenta osservazione dei fossili, che ci hanno rivelato variopinti piumaggi inattesi, insospettabili doti di nuotatori, uova coloratissime con macchie che le rendevano mimetiche. Di alcuni di loro abbiamo scoperto addirittura incredibili dettagli che ne ricostruiscono il ciclo di vita, dallo sviluppo embrionale fino all'età adulta. Ce le racconta Michael Greshko, le pazienti indagini con cui i paleontologi hanno ridisegnato i dinosauri (anche grazie al piccolo, prezioso patrimonio di dinosauri italiani di cui ci parla Federico Fanti). Regalandoci un impeccabile affresco del cammino incerto ma inesorabile della scienza.

- La riscoperta dei dinosauri. Grazie a tecniche innovative e a nuove scoperte di fossili, la scienza rivoluziona le nostre conoscenze sui dinosauri. E in molti casi ci regala un'immagine inedita di antiche creature che pensavamo di conoscere bene. 
- nostri dinosauri. Come era l'Italia nel Mesozoico? E quali creature la abitavano?
- Vite rubate. Ogni anno migliaia di ragazze indiane e del Bangladesh vengono vendute ai bordelli.
- Arpie dell'Amazzonia. Serve uno sforzo collettivo per salvare l'aquila più grande dell'America del Sud.
- L'America dei sentieri. Il modo migliore per visitare e capire gli Stati Uniti? I percorsi escursionistici nazionali.
- Una nuova mappa per gli alieni. Dopo quelle inviate nello spazio nel 1972, ecco le indicazioni aggiornate per raggiungere la Terra. Ma sarà una buona idea?

venerdì 2 ottobre 2020

Zagor: due uscite in edicola

----- Collana "Zagor, Lo Spirito con la Scure", vol. 41: Verybad
Zagor e Cico alla ricerca dell'esplosiva invenzione di un geniale quanto folle professore...
Data di uscita: 12 ottobre 2020
Pagine: 160
Figurine in allegato: 4, 60, 102, 138
Prezzo di copertina: 6,99 euro
In questo numero:
- Il mio Zagor. La bestia che è in noi; dal film al fumetto (di Fabio Licari)
- Il lupo di Stormy Pass (1969). Testo di Guido Nolitta, disegni di Franco Donatelli
- Caccia al ladro (1966). Testo di Guido Nolitta, disegni e copertina di Gallieno Ferri
- La taverna del gufo (1978). Testo di Guido Nolitta, disegni di Gallieno Ferri
- Il mondo di Zagor. René Robert Cavelier de La Salle - seconda parte
- Dagli archivi Bonelli

----- Zagor, albo n. 714: Zombi a Darkwood
Nell'isolata valle di Red Hook i banditi della banda Lizard liberano per errore una creatura che gli indiani venerano come un'oscura divinità, e che scatena una epidemia... zombi! Riuscirà Zagor a fermare il devastante contagio prima che si propaghi a tutta Darkwood?
Corrispondente a Zagor Gigante n. 663
Data di uscita: 2 ottobre 2020
Pagine: 100
Soggetto e sceneggiatura: Samuel Marolla
Disegni: Paolo Bisi
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 3,90 euro