sabato 30 settembre 2017

[Recensione] Ultima notte a Lisbona

Ultima notte a Lisbona
di: Giovanni Valentini

Formato: copertina rigida
Pagine: 155 pagine
Editore: SEM (22 giugno 2017)
ISBN-13: 978-8893900256
Data di acquisto: 22 settembre 2017
Letto dal 29 al 30 settembre 2017

----- Sinossi -----
Quando si incontrano casualmente una sera d'agosto in un ristorante di Lisbona, Alfonso e Carol non possono neppure immaginare che quello sarà l'inizio di una breve ma intensa storia d'amore, di sesso e di passione. Lui, un anziano giornalista italiano in pensione; lei, una giovane studentessa americana che studia a Lecce. Potrebbero essere padre e figlia. Ma un imprevedibile destino li accomuna in questo sentimental-thriller, fitto di misteri, ombre e colpi di scena. Alfonso con la moglie Marianna, Carol con il fidanzato John che le ha chiesto di sposarlo, le due coppie vivono un intreccio di momenti felici e drammatici, sullo sfondo di una città magica e "sfavillante", come la definiva Fernando Pessoa, il poeta portoghese più famoso. Tra visite ai musei e alle gallerie d'arte, reminiscenze letterarie, gite turistiche e campi da golf, il racconto procede in crescendo per diventare sempre più teso e serrato. Fino a quella tragica "ultima notte a Lisbona". La ragazza è perseguitata dagli incubi di un antico trauma familiare e dalle "colpe" di cui s'è macchiata durante la sua permanenza in Salento. Il giornalista vuole proteggerla e difenderla fino in fondo, a costo di tornare a scrivere sul suo vecchio giornale per svolgere un'indagine parallela a quella della polizia. Alfonso dovrà fare i conti, però, anche con un boss della Sacra Corona Unita, la mafia pugliese che prospera sul contrabbando, sul traffico della droga e sulla "tratta" degli immigrati. Non è solo un'attrazione sessuale quella che lega l'anziano giornalista e la giovane studentessa. Nel corso della storia, la loro relazione diventa progressivamente più intima e sentimentale, stabilendo un legame affettivo attraverso cui lui ritrova la figlia che non ha avuto e lei il padre che ha perso. Ma c'è anche l'amore coniugale che rivendica le sue ragioni e pretende i suoi vincoli, nella contrapposizione naturale fra gioventù e anzianità, con il sottofondo malinconico del fado che coinvolge gli abitanti e i visitatori di Lisbona.

----- La mia recensione -----
"Quell'amore senile, fra un anziano giornalista e una giovane studentessa nel fiore degli anni, aveva fatto nascere un rapporto di sintonia più intimo e profondo. Lei ritrovava il padre, morboso e protettivo, al quale nonostante tutto era rimasta attaccata; lui la figlia che non aveva avuto. Un legame esistenziale, quasi incestuoso, che anche a distanza li avrebbe uniti per sempre".
Conosco l'autore per i suoi trascorsi a "Repubblica" e per le sue apparizioni in TV nel ruolo di opinionista (sempre chiaro e preciso, mai banale). Non lo conoscevo dal punto di vista "letterario"... e con questo libro ho colmato la lacuna!
Ultima notte a Lisbona è un breve ma bellissimo giallo-noir "d'ambiente": c'è sì una trama da sbrogliare (che è tutto un crescendo di azione, pathos... e sentimenti) ma, quello che più si fa notare nel libro è la magistrale descrizione dei luoghi visitati dal protagonista (che come Valentini è un giornalista) accompagnata dalle tante citazioni di scrittori famosi (Pessoa su tutti). Altra peculiarità che mi ha fatto innamorare del libro (e scusatemi se pecco un po' di campanilismo): in alcune pagine si parla della mia Lecce... sia in termini positivi (mi riferisco al buonissimo pasticciotto salentino), che negativi (Sacra Corona Unita).
- Voto: (5 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento