mercoledì 4 luglio 2018

[Recensione] La donna nella valigia

La donna nella valigia
di: Giovanni Valentini

Formato: copertina rigida
Pagine: 159
Editore: SEM (7 giugno 2018)
ISBN-13: 978-8893900805
Data di acquisto: 4 giugno [prenotazione]
Letto dall'1 al 4 luglio 2018

----- Sinossi -----
Il ritrovamento di una misteriosa valigia approdata sulla spiaggia di Albufeira, nel sud del Portogallo, dà inizio al nuovo thriller di cui è protagonista Alfonso Delgado, il giornalista italiano in pensione che si è trasferito a Lisbona con la moglie Marianna. Il trolley contiene il corpo di una donna: nuda, minuta, morta. Le prime indagini consentono di stabilire che si tratta della contessa romana Ines Della Corte, partita da Civitavecchia a bordo della nave da crociera Stella Polaris alla volta di Genova-Barcellona-Lisbona e Madeira, in compagnia del marito Giulio Fieramosca e della loro giovane avvocata di famiglia Jole Gentilini. Chi ha rinchiuso la donna nella valigia e l'ha gettata in mare? E perché? L'inchiesta giudiziaria e quella giornalistica di Delgado si sviluppano in parallelo, fra Lisbona e Roma, in un intreccio di retroscena e scoperte, relazioni clandestine e rapporti sentimentali, sesso e denaro. Non è facile ricostruire la dinamica del delitto, commesso su quel "palazzo galleggiante" che ospita 3.800 passeggeri e 600 membri dell'equipaggio. Ma, con l'aiuto di un'amica magistrata a Roma e di una sua avvenente collega portoghese, il giornalista riesce a dipanare la matassa consentendo così agli inquirenti italiani di scoprire la verità.

----- La mia recensione -----
"La curiosità è spesso l'anticamera della morbosità".
Ad un anno esatto da Ultima notte a Lisbona, Giovanni Valentini è riuscito a superarsi! La donna nella valigia è davvero un ottimo romanzo: scritto bene, molto descrittivo e con un giallo-noir che, come la volta precedente, ci presenta gli indizi disseminati lungo tutto il percorso di lettura.
Si tratta, in sintesi, di un romanzo d'attualità e dal tema abbastanza delicato che, prendendo spunto dai (purtroppo) numerosi casi di femminicidio di cui le cronache ci hanno ampiamente documentato (a volte, lasciatemelo dire, in modo assai maniacale e morboso), ci porta all'attenzione il caso di una donna ricca ritrovata cadavere all'interno di un trolley... e da qui parte tutta l'indagine di Alfonso Delgado, il giornalista protagonista sia di questo che del precedente Ultima notte a Lisbona. Inoltre, vanno citati pure gli altri temi che Valentini ha sapientemente "amalgamato" nella sua opera: molestie sessuali, differenze tra il giornalismo d'inchiesta di una volta e quello di adesso (fatto solo di copia/incolla e di gossip a qualunque costo) e polizze vita redatte al'insaputa del beneficiario.
Presenti anche piccoli aneddoti sulla professione giornalistica (e Giovanni Valentini è proprio un giornalista con un lungo trascorso a L'Espresso e Repubblica). E questa è la mia parte preferita del libro: infatti, La donna nella valigia, come ho accennato poco fa, può altresì esser visto come un atto d'accusa, o una denuncia, verso un certo modo di fare giornalismo. E in questi passaggi mi è sembrato di rivedere, soprattutto, il periodo della tormentata fuoriuscita di Valentini da Repubblica.
- Voto: (5 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento