domenica 12 agosto 2018

National Geographic Italia: i numeri di settembre e ottobre 2007

----- Settembre 2007 -----
- Pakistan. Nella nazione nata 60 anni fa dalla partizione dell'India si consuma lo scontro tra l'Islam moderato del sub-continente e il minoritario ma agguerrito fondamentalismo filo-Taliban, che sembra l'unica fonte di certezze in un paese affamato di legalità, istruzione e giustizia sociale.
- L'eruzione che verrà. Il Vesuvio dorme da più di 60 anni, e tutti gli esperti concordano sul fatto che prima o poi si risveglierà. Ma quanto sarà potente la prossima eruzione? Viaggio alle falde del vulcano, tra ipotesi apocalittiche, piani di emergenza e fatalismo.
- Mummie del Nord. Dalle paludi dell'Europa settentrionale, terra di Celti e popoli germanici, tornano alla luce i corpi di antichi sacrifici umani, mentre la tecnologia cerca di rispondere ai molti interrogativi degli archeologi.
- Eldorado Blu. Nelle remote propaggini orientali dell'Indonesia, l'azzurro del mare è punteggiato dalle straordinarie isole di Raja Ampat: un arcipelago semisconosciuto e battuto da violente correnti, che ospita la maggiore biodiversità di coralli dell'intero pianeta.
- Nella terra dei motori. Tra Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia, in un paesaggio che si stende piatto all'orizzonte come un'interminabile pista da corsa, si concentrano le roccaforti della passione tutta italiana nel creare le automobili che fanno sognare il mondo.
- Creature delle tenebre. Ragni senza occhi, millepiedi trasparenti, crostacei ultracentenari: benvenuti nel mondo sotterraneo dei troglobi, organismi ipogei che l'evoluzione ha adattato a una vita di perpetua oscurità.
- Codice postale: Polsi (Rc). Ogni anno centinaia di pellegrini accorrono da tutta la Calabria a questo santuario nel cuore dell'Aspromonte, per una festa che ha antiche radici pagane.
- Archivio italiano (Venezia Cinema): Lido, film e un po' di nostalgia. Brevissima carrellata fotografica dedicata alla Mostra del Cinema di Venezia in occasione del suo 75° anniversario.

----- Ottobre 2007 -----
Mappa in allegato: Il clima che cambia (lato A); Pianeta Terra (lato B)
- La sfida del clima. È ancora possibile ridurre la concentrazione di biossido di carbonio nell'atmosfera e quindi combattere il riscaldamento globale? Secondo uno studio dell'Università di Princeton si può, anche con le tecnologie attuali. Purché ci si muova in fretta, e tutti assieme.
- Sogni verdi. I biocarburanti, ricavati da vegetali come mais e canna da zucchero, possono davvero sostituire petrolio e carbone? Forse sì, ma la vera svolta deve ancora arrivare.
- Con gli occhi del condor. Il suo cuore pulsante è il Rio delle Amazzoni, la sua spina dorsale le Ande: dall'alto, l'America Latina appare un corpo unico come lo sognava Simón Bolívar, e ricco di meraviglie: vulcani, guglie rocciose, laghi di montagna e stormi di fenicotteri fiammeggianti.
- I pirati dello stretto. Nello Stretto di Malacca, punto di passaggio obbligato per un'enorme quantità di merce trasportata via mare, i moderni pirati rapinano carichi, rapiscono marinai e sequestrano navi intere.
- Spazio. Cinquant'anni fa veniva lanciato nello spazio il primo oggetto costruito dall'uomo, lo Sputnik. Oggi un nuovo programma di voli con equipaggio umano potrebbe farci rivivere le emozioni delle missioni Apollo.
- La città del cinema. La fontana di Anita Ekberg. Le borgate di Pasolini. L'Eur di Antonioni. Dal dopoguerra, registi e cineprese escono dagli studi e Roma diventa un immenso set. In occasione della Festa del Cinema, un omaggio alla più cinematografica delle città.
- Codice postale: San Demetrio Corone (Cs). Nella capitale culturale degli arbëreshë, gli italiani di lingua albanese, in Calabria, si celebra ogni anno la "piccola Sanremo d'Arberìa".
- Archivio italiano (Tempo di vino): Vendemmiare stanca. Breve carrellata fotografica dedicata alla vendemmia nel Sud Italia nella prima metà del XX secolo.
- Grandangolo: Cooperazione. La guerra dell'acqua dei nomadi di Solia, un angolo verde che si incunea nella no man's land, la terra di nessuno, tra Kenya, Sudan e Uganda.

Nessun commento:

Posta un commento