giovedì 2 agosto 2018

Zagor n. 637 e Color Zagor n. 7

----- Zagor n. 637: I vigilantes -----
Corrispondente a Zagor Zenith Gigante n. 688
Data di pubblicazione: 2 agosto 2018
Soggetto e sceneggiatura: Antonio Zamberletti e Moreno Burattini
Disegni: Marcello Mangiantini
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 3,50 euro
Ashtonville è nelle mani del banchiere Langley e dei suoi spietati vigilantes. Solo pochi coraggiosi cittadini osano opporsi ai soprusi, le estorsioni e le violenze… E a guidarli c’è Zagor! Con loro si schierano anche Rita Duff, una giovane donna conosciuta dallo Spirito con la Scure in una avventura del passato "La palude dei forzati", Zagor n. 465), e suo fratello Elias, che ha il dono di parlare agli animali. A dar loro man forte si aggiunge anche Parrish, un pistolero un tempo al soldo di Langley, che ha cambiato vita rinunciando alla violenza dopo essersi reso conto del male commesso finendo, però, alcolizzato. Quando Rita viene rapita e tenuta in ostaggio in un fortino dei vigilantes, arriva anche per Parrish il giorno del riscatto.

----- Color Zagor n. 7: La giustizia di Wandering Fitzy -----
Data di pubblicazione: 3 agosto 2018
Soggetto e sceneggiatura: Giorgio Giusfredi
Disegni: Mauro Laurenti
Colori: GFB Comics
Copertina: Alessandro Piccinelli
Prezzo di copertina: 6,30 euro
Nei pressi del Picco del Corvo vive un reietto che gli uomini bianchi chiamano, per il suo volto sfregiato, "il mostro che ride". Una ragazza cieca di nome Adah viene maltrattata perché sua amica e Zagor interviene in suo aiuto, dimostrando di conoscere entrambi fin dai tempi della sua (e loro) adolescenza. Ma chi è questo misterioso eremita con il sorriso scolpito perennemente sul volto? Zagor rievoca il suo passato raccontando a Cico di quando lui e il suo maestro "Wandering" Fitzy frequentavano quelle zone, dello scontro che ebbero contro i guerrieri Cayuga e del misterioso assassino che sfregiava le vittime tagliando sui visi orrendi sorrisi...
- Il mio voto: (4 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento