sabato 27 ottobre 2018

[Recensione] Cosa nasconde la radura

Cosa nasconde la radura - Tracy Crosswhite, vol. 3
di: Robert Dugoni

Titolo originale: In the Clearing
Formato: Kindle
Dimensioni file: 2176 KB
Pagine: 396
Editore: AmazonCrossing (10 ottobre 2017)
ASIN: B071W32TS2
Data di acquisto: 3 febbraio 2018
Letto dal 22 al 27 ottobre 2018

----- Sinossi -----
La detective Tracy Crosswhite è imbattibile quando si tratta di affrontare crimini irrisolti. Dopo aver perso la sorella, assassinata in giovane età, Tracy è entrata nelle forze dell'ordine per amore della giustizia e per permettere alle famiglie e agli amici delle vittime di scrivere la parola fine.
Così quando Jenny, ex compagna dell'accademia di polizia e sua protetta, le chiede di aiutarla a risolvere un vecchio caso che riguarda il dubbio suicidio di un'adolescente nativa americana avvenuto quarant'anni prima, Tracy accetta. Non le basteranno però le prove raccolte dal padre di Jenny, ai tempi agente dello sceriffo. Dovrà anche fare i conti con i torbidi segreti di una comunità solo all'apparenza tranquilla.
Tracy riuscirà a mantenere la promessa fatta alla famiglia della ragazza e a svelare che cosa accadde davvero?

----- L'incipt del libro -----
Buzz Almond informò il centralino che si stava dirigendo sul posto, pigiò sull'acceleratore e sorrise nel sentire il ruggito del motore V-8 da 245 cavalli, la forza G che lo spingeva contro il sedile. In ufficio si diceva che i politici volessero ritirare i dinosauri tracanna-benzina e passare a modelli che consumassero meno. Forse, ma per ora Buzz si teneva stretta una delle vecchie ragazze, una Chevrolet Caprice con il tettuccio rigido, e l'avrebbe fatto finché non gli avessero staccato a forza le dita dal volante.

----- La mia recensione -----
"Non si accenna all'incidente e non se ne parla. Lo si accompagna fuori con discrezione in modo che gli altri possano dedicarsi ai festeggiamenti, e quando la famiglia si riunisce e ricorda quel giorno, non si accenna mai a quella macchia, finché gli anni passano e l'incidente viene dimenticato del tutto".
Terzo capitolo della serie con protagonista la detective Tracy Crosswhite che, sino a questo momento, è nettamente il migliore... ma anche il più "dark".
Libro con due storie parallele ben distinte ma con, in comune, dei genitori che, facendo finta di proteggere i propri figli, hanno come unico obiettivo il proteggere se stessi, i propri interessi economici e, soprattutto, il proprio ego più che smisurato. Ed in entrambe le storie la nostra detective dovrà faticare moltissimo per arrivare alla verità.
Robert Dugoni è stato molto bravo a far scorrere le due storie su binari paralleli e, nel caso specifico della trama principale (quella relativa all'indagine sulla morte della giovane Kimi Kanasket), è stato anche abile a "portarci" avanti e indietro nel tempo senza annoiarci... ma, anzi, con questi continui flashback ci ha permesso di conoscere la verità un poco alla volta, su fatti avvenuti quarant'anni prima, sino all'inevitabile rivelazione finale. Bellissimi anche i continui riferimenti ai primi due volumi della saga, assolutamente necessari per conoscere la genesi e la psicologia di Tracy Crosswhite.
Romanzo dal ritmo prorompente che ti cattura e ti sprona ad andare avanti nella lettura sin dalla prima pagina. Ottima descrizione dei personaggi e dei luoghi... in alcune situazioni ho davvero "sentito" il freddo invernale della radura!
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le mie note e le parti che ho evidenziato

----------
I precedenti libri di Robert Dugoni che ho letto e recensito:
- 12 novembre 2015: Non ho paura del buio (vol. 1)
- 13 settembre 2016: Il tempo per uccidere (vol. 2)

Nessun commento:

Posta un commento