venerdì 22 marzo 2019

[Recensione] Bianco letale

Bianco letale
di: Robert Galbraith (J.K. Rowling)

Titolo originale: Lethal White
Formato: Formato Kindle (1947 KB)
Editore: Salani Editore (4 febbraio 2019)
ASIN: B07MZ4HHDL
Data di acquisto: 4 febbraio 2019
Letto dal 7 al 22 marzo 2019

----- Sinossi -----
Quando il giovane Billy, in preda a una grande agitazione, irrompe nella sua agenzia investigativa per denunciare un crimine a cui crede di aver assistito da piccolo, Cormoran Strike rimane profondamente turbato. Anche se Billy ha problemi mentali e fatica a ricordare i particolari concreti, in lui e nel suo racconto c'è qualcosa di sincero. Ma prima che Strike possa interrogarlo più a fondo, Billy si spaventa e fugge via. Cercando di scoprire la verità sulla storia di Billy, Strike e Robin Ellacott, una volta sua assistente, ora sua socia, seguono una pista tortuosa, che si dipana dai sobborghi di Londra alle stanze più recondite e segrete del Parlamento, fino a una suggestiva ma inquietante tenuta di campagna.
E se l'indagine si fa sempre più labirintica, la vita di Strike è tutt'altro che semplice: la sua rinnovata fama di investigatore privato gli impedisce di agire nell'ombra come un tempo e il suo rapporto con Robin è più teso che mai. Lei è senza dubbio indispensabile nel lavoro dell'agenzia, ma la loro relazione personale è piena di sottintesi e non detti...
Finora il romanzo più epico di Robert Galbraith, Bianco letale è un nuovo capitolo dell'appassionante storia di Cormoran Strike e Robin Ellacott, ancora insieme in un thriller mozzafiato.

----- L'incipit del libro -----
Se i cigni avessero nuotato fianco a fianco sul lago verde scuro, quella sarebbe stata la foto perfetta, il coronamento della sua carriera di fotografo di matrimoni.
Era poco propenso a far spostare la coppia, comunque, perché la morbida luce filtrata dalle chiome degli alberi donava un'aria da angelo preraffaellita alla sposa dai lunghi riccioli biondo rame e sottolineava gli zigomi scolpiti del marito. Non avrebbe saputo dire da quanto tempo non gli capitava di fotografare una coppia così bella. Non c'era nessun bisogno di ricorrere ai trucchi del mestiere con i novelli coniugi Cunliffe, nessun bisogno di scegliere per la signora un'angolazione che nascondesse i rotoli di ciccia sulla schiena (lei era, semmai, appena troppo esile, ma la resa fotografica non ne avrebbe risentito), nessun bisogno di suggerire allo sposo di "farne anche una con la bocca chiusa", dal momento che i denti del signor Cunliffe erano perfettamente dritti e bianchi. L'unica cosa da nascondere, e che si poteva ritoccare una volta scelte le foto definitive, era la brutta cicatrice viola-bluastra, con i segni dei punti di sutura ancora visibili, che solcava l'avambraccio della sposa.

----- La mia recensione -----
"Cosa sono i soldi in fondo? Libertà, sicurezza, piacere, nuove possibilità...".
Quarto capitolo delle indagini di Cormoran Strike e Robin Ellacott, con una trama che non fa soltanto da sfondo alle vicende personali e sentimentali dei due protagonisti ma, soprattutto, è molto più ingarbugliata rispetto ai precedenti capitoli della saga.
Riprendere in mano una nuova storia di Cormoran e Robin è stato un po' come ritrovare due amici di vecchia data di cui conosci già tutto per esserti sempre interessato a loro ed alle loro vite. E, non a caso, ho impiegato un bel po' di tempo a finire il libro perché ho preferito gustarmelo pagina dopo pagina...
Questa volta i nostri due eroi affronteranno un caso niente male davvero: un ragazzo, con evidentissimi problemi mentali, irrompe nell'ufficio di Cormoran per avvisarlo di aver assistito, molti anni prima, ad un orrendo delitto. Visto lo stato di forte agitazione in cui si trova il ragazzo, ognuno di noi potrebbe avere seri dubbi sulla veridicità delle sue dichiarazioni, ma non Cormoran Strike...
In Bianco letale Robert Galbraith (ma sappiamo tutti chi si cela dietro questo pseudonimo, vero?) si è davvero superato: storia molto ben articolata e curata in cui ogni passaggio, ogni personaggio (in gran numero rispetto al solito) ed ogni dettaglio, alla fine della storia, avranno la sua giusta collocazione nella scacchiera degli eventi e delle motivazioni finali.
- Voto: (5 su 5)

Clicca qui e scarica le parti che ho evidenziato

----------
Precedenti recensioni dei libri di Robert Galbraith:
- 20 settembre 2016: La via del male (Le indagini di Cormoran Strike, vol. 3)
- 28 luglio 2016: Il baco da seta (Le indagini di Cormoran Strike, vol. 2)
- 22 dicembre 2015: Il richiamo del cuculo (Le indagini di Cormoran Strike, vol. 1)

Nessun commento:

Posta un commento