mercoledì 15 aprile 2020

[Recensione] Zero Zero Zero

Zero Zero Zero
di: Roberto Saviano

Formato: Kindle (787 KB)
Pagine: 450
Editore: Feltrinelli Editore (8 ottobre 2014)
ASIN: B00OHEDNAY
Data di acquisto: 26 giugno 2015
Letto dal 31 marzo al 15 aprile 2020 [abbandonato]

----- Sinossi -----
La coca la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno e l'ha presa per svegliarsi stamattina o l'autista al volante dell'autobus che ti porta a casa, perché vuole fare gli straordinari senza sentire i crampi alla cervicale. Fa uso di coca chi ti è più vicino. Se non è tuo padre o tua madre, se non è tuo fratello, allora è tuo figlio. Se non è tuo figlio, è il tuo capoufficio. Se non è il tuo capo, è la sua amante, a cui la regala lui al posto degli orecchini e meglio dei diamanti. Chi la usa è lì con te. È il poliziotto che sta per fermarti, il chirurgo che si sta svegliando ora per operare tua zia, l'avvocato da cui vai per divorziare. Il giudice che si pronuncerà sulla tua causa civile e non ritiene questo un vizio, ma solo un aiuto a godersi la vita. La cassiera che ti sta dando il biglietto della lotteria. Se non è lei, è il parroco da cui stai andando per la cresima, l'assessore che ha appena deliberato le nuove isole pedonali, il parcheggiatore che ormai sente l'allegria solo quando tira. Il ricercatore che sta seduto ora a destra del professore, il vigile urbano che suda moltissimo anche se è inverno, il lavavetri con gli occhi scavati. Tuo cognato che non è mai allegro o il ragazzo di tua figlia che invece lo è sempre. Il costruttore della casa in cui vivi, lo scrittore che leggi prima di dormire, la giornalista che ascolterai al telegiornale. Ma se, pensandoci bene, ritieni che nessuna di queste persone possa tirare cocaina, o sei incapace di vedere o stai mentendo. Oppure, semplicemente, la persona che ne fa uso sei tu.

----- La mia (brevissima) recensione -----
Seguo sempre Roberto Saviano, sia in TV che su Repubblica, perchè lo reputo uno dei giornalisti più preparati in circolazione... però, se Gomorra mi era piaciuto tantissimo, non posso dire la stessa cosa di questo. Ho trovato Zero Zero Zero troppo "soporifero", pieno zeppo di troppi nomi e di troppi fatti da ricordare. Alla fine non ce l'ho fatta più... e mi sono arreso quando, sul Kindle, ero al 76% di pagine lette.
- Voto: (2 su 5)

Nessun commento:

Posta un commento