domenica 9 agosto 2020

National Geographic Italia: i numeri di settembre ed ottobre 2009

----- Settembre 2009 -----
- Ciro e i suoi fratelli. A dispetto di quanto si credeva, l'Italia era terra di dinosauri. Lo dimostrano le scoperte paleontologiche avvenute sul nostro territorio negli ultimi anni.
- Prima di New York. Cosa videro gli esploratori europei che nel 1609 misero piede per la prima volta su questo pezzo di terra che i nativi chiamavano Mannahatta?
- Catturando il Sole. Ogni giorno, i suoi raggi potrebbero fornire energia elettrica a sufficienza per sopperire circa 6.000 volte alle necessità del pianeta. Ma l'energia del Sole (pulita, gratuita e illimitata) non è ancora sfruttata appieno. Perché?
- Il paese del Sole? L'Italia è molto indietro nello sfruttamento del solare, ma nel prossimo futuro tutto potrebbe cambiare.
- L'isola degli amori reali. Tra le orde di pinguini reali che nella stagione degli amori prendono d'assalto un'isola a nord dell'Antartide dal nome evocativo, Possession Island.
- Somalia senza pace. Un paese allo sbando, dove pirateria e terrorismo appaiono come alternative possibili alla sofferenza quotidiana. Eppure qualche barlume di speranza giunge dal vicino Somaliland.
- Perché un paese va a rotoli. È la Somalia a detenere il triste record; ma come si decreta il fallimento di uno stato?
- Orchidee. Suscitano ardori, provocano pratiche sessuali bizzarre, ammaliano e diffondono i propri geni. Eppur non si muovono. Come fanno? Raggirano tutti, noi umani compresi.
- Ambiente Italia: Alto Belice. In Sicilia, otto comuni hanno rialzato la testa e trasformato le terre della mafia in realtà produttive.
- Archivio italiano (Bellezza nel tempo): Che noia le miss tutte uguali. Breve carrellata fotografica sui canoni della bellezza femminile dal 1902 al 2005.

----- Ottobre 2009 -----
- Il santo equo e solidale. Sulle orme di Francesco D'Assisi, tra eremi e concerti rock, conventi di clausura e invasioni di turisti e pellegrini, per scoprire che i principi della rivoluzione dolce del santo, e di coloro che ne ripercorrono i passi, basati sulla solidarietà e sul rispetto della natura, sono oggi più attuali che mai.
- Sequoie, i superalberi. Il biologo ed esploratore incaricato della Society Mike Fay si avventura in una camminata di 2.900 chilometri lungo la costa occidentale degli Stati Uniti per valutare le condizioni degli alberi più alti al mondo, le sequoie californiane. E propone la sua soluzione per salvarli.
- Nella tana dell'orso. Per 80 giorni, il fotografo Stefano Unterthiner si è appostato nella taiga finlandese per regalarci un ritratto intimo della vita dell'orso bruno, specie minacciata in gran parte d'Europa che però prospera altrove nel mondo.
- Indonesia. Nonostante i recenti attentati terroristici che hanno colpito il paese, la versione tollerante e "sorridente" dell'Islam, diffusa in tutta la nazione-arcipelago, sembra almeno per ora avere ancora la meglio sulle ambizioni delle milizie fondamentaliste.
- Sahara mai visto. Il Fezzan, nel Sud-Ovest della Libia, è una delle zone più aride e calde del pianeta. Eppure più volte nel corso dei millenni è stata bagnata da piogge abbondanti, attraversata da fiumi e intensamente popolata.
- Caccia grossa. Difficilissime da avvistare, ancor più da fotografare, le sfuggenti balenottere di Eden sfrecciano come siluri nelle acque del Pacifio messicano, per fiondarsi su un lauto banchetto.
- Ambiente Italia: Furtei. Una miniera d'oro vicino a Cagliari viene chiusa dopo poco più di 10 anni di attività, lasciando un territorio devastato e il rischio di un disastro ambientale.
- Archivio italiano (In salute e in malattia): Quando arriva l'influenza. Breve carrellata fotografica sulle pandemie e le malattie che hanno segnato l'Italia dal 1918 al 2000.

Nessun commento:

Posta un commento