domenica 23 agosto 2020

National Geographic Italia: i numeri di gennaio e febbraio 2010

----- Gennaio 2010 -----
- Andamento lento. Sulle ferrovie periferiche viaggia un'Italia dai ritmi più blandi, nel rispetto della natura circostante e spesso con minore inquinamento e un impatto ridotto sul paesaggio.
- Bionica. Braccia, gambe, persino occhi artificiali: l'ingegneria medica sta aiutando molte persone a recuperare almeno in parte le capacità che hanno perduto. Grazie alla tecnologia che consente alle macchine di interagire con il cervello.
- Qua la mano. Ricerca italiana all'avanguardia: a Roma è stata sperimentata una mano artificiale a interfaccia neurale diretta.
- Ai confini del mondo. La turbolenta storia geologica delle Isole Ebridi è scritta nelle scogliere, nelle grotte e nelle insenature che hanno attratto Celti e Vichinghi.
- Trafficanti di natura. È il mercato nero più redditizio e meno rischioso al mondo: il commercio illegale di animali selvatici colpisce le specie più rare e fragili e arricchisce i trafficanti. Come Anson Wong, il re malese dei rettili, incastrato dopo una romanzesca inchiesta internazionale ma oggi di nuovo libero di puntare a un nuovo "prodotto": le tigri.
- Singapore. Nell'arco di una sola generazione, una piccola isola è diventata una potenza tecnologica e un modello di perfezione per tutta l'Asia. Merito del "ministro mentore" Lee, il burattinaio che tuttora tira i fili dietro le quinte della città-stato.
- Spiriti inquieti. In Cina il culto dei morti è una pratica molto complessa, che affonda le sue radici in un passato lontanissimo. Cosa rimane di questi antichi riti nel paese del boom economico?
- Ambiente Italia: Carso. Tra Italia e Slovenia, oltre 350 grotte sono state utilizzate come discariche, distrutte o ostruite. Un patrimonio naturale compromesso, forse per sempre.
- Archivio italiano (In carrozza): La vita che corre sui binari. Breve carrellata fotografica sui viaggi nei treni italiani dal 1860 agli inizi degli anni '90, accompagnata da alcuni brani da "La vicevita" di Valerio Magrelli.

----- Febbraio 2010 -----
- Hierapolis. Misteriosa e opulenta, sconvolta dai sismi, l'antica città che i Romani eressero nell'odierna Turchia continua a regalare scoperte alla missione archeologica italiana.
- La vita in un cubo. Prendiamo una struttura cubica di una trentina di centimetri per lato e mettiamola in tanti ecosistemi diversi. Quante creature vi riusciremmo a contare?
- Biodiversità, tesoro italiano. L'Italia è il paese europeo che conta il maggior numero di specie e di ambienti naturali. Un primato, ma siamo certi che il merito sia nostro?
- Poligami. Un reportage esclusivo sui membri della FLDS, la chiesa mormone ribelle che ancora celebra i matrimoni plurimi.
- La forza della Patagonia. Meno famosa della confinante, omonima regione argentina, la Patagonia cilena è un labirinto quasi inesplorato di fiordi e isolette, sormontato da imponenti ghiacciai, oggi minacciato dai cambiamenti climatici e dallo sfruttamento economico.
- India, vite nomadi. Sono circa 80 milioni di persone: appartengono a popoli antichissimi che da secoli vagano per l'India esercitando mestieri tradizionali. Ora devono affrontare il consueto dilemma: come sopravvivere nel mondo moderno senza smarrire la propria identità?
- Hubble, l'età dell'oro. Dopo vent'anni di attività, il "vecchio" telescopio spaziale si rimette in forma ed esplora con sempre maggiore chiarezza gli angoli più bui e lontani dell'universo.
- Ambiente Italia: Uomini e lupi. Da molti anni da noi il lupo è una specie protetta. E ora non sembra nemmeno più in grave pericolo. Ma quello con l'uomo (soprattutto i pastori) resta un equilibrio delicato, pronto a spezzarsi.
- Archivio italiano (Artisti di strada): La magia dell'imprevisto. Breve carrellata fotografica sugli artisti di strada dalla fine dell'Ottocento al 1695.

Nessun commento:

Posta un commento