mercoledì 10 febbraio 2021

[Recensione] Dalia nera

Dalia nera
di: James Ellroy

Titolo originale: The Black Dahlia
Formato: Kindle (633 KB)
Pagine: 385 pag.
Editore: Mondadori (24 giugno 2014)
ASIN: B00L79MM9U
Data di acquisto: 2 febbraio 2016
Letto dal 27 gennaio al 10 febbraio 2021

----- Sinossi -----
Non si muovono certo in un mondo di illusioni Lee e Dwight, poliziotti, pugili, amici. Eppure il pericolo più grave per loro non arriva dalla folla di relitti umani e delinquenti che li circondano, né dalla violenza e dalla corruzione di Los Angeles, né da Kay, la donna di cui entrambi sono innamorati. È un orrido delitto a sconvolgere per sempre la loro vita: il massacro di Elizabeth Short, la "Dalia Nera", ragazza leggera, allegra, imprudente, prostituta a tempo perso. E quando Lee scompare misteriosamente, per Dwight le indagini si trasformano in una tremenda ossessione, una discesa agli inferi tra gli angeli caduti, un confronto supremo con se stesso e col suo passato. Una sfida a immergersi nel sangue e uscirne immacolati.

----- L'incipit del libro -----
Non l'ho mai conosciuta da viva. Lei, per me, esiste solo attraverso gli altri, nell'evidenza delle loro reazioni alla sua morte. Scavando a ritroso e attenendomi ai fatti posso dire che era una ragazza triste e una puttana. Nella migliore delle ipotesi era una fallita, un'etichetta che, del resto, potrei applicare a me stesso. L'avrei consegnata volentieri a una fine anonima, poche righe su un rapporto della Omicidi, una copia carbone per l'ufficio del magistrato, i formulari per la fossa comune. Ma lei non avrebbe approvato questa conclusione: avrebbe preferito rendere manifesta la sua storia in tutta la sua brutalità.
Le devo molto e poiché io solo conosco i fatti per intero, tocca a me mettere per iscritto queste righe.

----- La mia (brevissima) recensione -----
"Non aveva doti profetiche: semplicemente ci dava dentro per costruirsi la carriera, mentre io arrancavo incerto per la mia strada. Ancora adesso la sua voce ammonitrice mi perseguita: Cherchez la femme. Il nostro sodalizio è stato infatti solo un tassello nel mosaico della dalia. Che alla fine ci ha risucchiato entrambi".
Un capolavoro assoluto del suo genere. James Ellroy è un Maestro (ora scrive romanzi storici dove fiction e realtà vengono mischiati in maniera superlativa).
Questo romanzo, un classico noir anni '40, partendo da un fatto di cronaca realmente accaduto (Elizabeth Ann Short, la "Dalia Nera"), è principalmente ispirato dal delitto di sua madre, uccisa quando lui aveva appena 12 anni.
- Voto: ⭐⭐⭐⭐ (4 u 5)

Nessun commento:

Posta un commento