domenica 4 luglio 2021

National Geographic Italia - luglio 2021

National Geographic Italia - luglio 2021

Vol. 48 - N. 1 (n. 282 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In allegato il volume "Speciale Food. Sapori d'Africa". Risorse e cucine del continente verso un futuro sostenibile.

In copertina: I parigini cercano sollievo nelle fontane del Trocadéro durante l'ondata di caldo del 2019. Fotografia di Samuel Boivin

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Sempre più caldo. Due mesi fa la World Meteorological Organization ha pubblicato un allarmante documento in cui si prevede che entro il 2025 potremmo già superare, sia pure temporaneamente, la soglia di 1,5 gradi in più rispetto all'era preindustriale. Quel grado e mezzo in più che i rapporti dell'Intergovernmental Panel on Climate Change considerano un primo punto di non ritorno del riscaldamento globale. "Le temperature più calde aumenteranno, e molti più luoghi sulla Terra diventeranno pericolosamente caldi", si legge. Dalle nostre parti abbiamo già sperimentato alcune estati, soprattutto quella del 2003, in cui le ondate di calore hanno causato migliaia di morti. Ma questo, avverte Elizabeth Royte nelle pagine del servizio sull'aumento delle temperature, potrebbe essere solo l'antipasto. A destare le maggiori preoccupazioni è il passaggio in cui cita uno studio pubblicato a maggio 2020 sui Proceedings of the National Academy of Sciences. Intitolato Future of the Human Climate Niche (Il futuro della nicchia climatica umana), la ricerca prevede che tra 50 anni un terzo della popolazione mondiale vivrà in regioni dove le temperature massime estive supereranno i 40° di media, principalmente in Africa, Asia e America del Sud. Non è difficile immaginare che in condizioni simili non basteranno migliori sistemi di climatizzazione. Temperature così elevate potrebbero compromettere la fertilità di estese aree del pianeta, renderle invivibili per intere stagioni e provocare migrazioni di massa verso regioni dal clima più accogliente. E non in un futuro remoto. Stiamo parlando di due generazioni da oggi.

- Caldo da morire. Nel corso di questo secolo l'aumento delle temperature globali potrebbe mettere a rischio milioni di persone in diverse regioni del nostro pianeta, causando gravi problemi di salute e spingendo intere popolazioni ad emigrare. Anche il costo in termini di vite umane potrebbe essere elevato.
- Ötzi 30 anni dopo. Nell'anniversario della scoperta, la mummia del Similaun ha ancora molto da raccontare sulla vita nell'Età del Rame.
- L'Oro delle Ande. In Perù la disperazione alimenta una folle e crudele corsa all'oro.
- Conservazione senza dogmi. Un esperimento di convivenza tra uomo ed animali in Kenya.
- Fossili tra i rifiuti. In Spagna una discarica nasconde un tesoro di reperti, compresi quelli di alcuni nostri antenati.
- Fotodiario: Un lockdown molto pesante. Il prolungato isolamento sta creando gravi problemi mentali ai bambini del Kashmir.
- Explore: Rituali di sicurezza. Alcune ricerche suggeriscono che la prevenzione contro malattie e minacce sia alla base di molte pratiche rituali.
- Explore: Svolte inaspettate. Uno scatto sorprendente di uno squalo bianco, ha lanciato la carriera del fotografo Thomas Peschak, ma ha ispirato anche un gran numero di falsi digitali.

Nessun commento:

Posta un commento