domenica 7 novembre 2021

National Geographic Italia - novembre 2021

National Geographic Italia - novembre 2021

Vol. 48 - N. 5 (n. 286 della mia collezione)
Prezzo di copertina: 4,90 euro

In allegato il volume "Speciale Food. Viaggio in America". Dall'Alaska alla Patagonia, un immenso patrimonio di ingradienti e tradizioni.

In copertina: Un amuleto alto circa 5,3 centimetri trovato nella tomba di una regina kushita (Nubia, 743-712 a.C.). La base in cristallo di rocca è sormontata da una testa della dea egizia Hathor in oro. La fotografia è di Kenneth Garrett.

Editoriale (del direttore Marco Cattaneo): Pericoli distanti? Mancano pochi giorni, quando scrivo queste righe, all'apertura della COP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che si svolge a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre. Mai come quest'anno l'appuntamento era stato tanto atteso. Un po' per il rinvio di un anno in seguito alla pandemia da COVID-19, un po' perché ormai tutti riconoscono l'insufficienza degli accordi di Parigi del 2015 per far fronte all'emergenza climatica. Anche perché la riduzione del 6% delle emissioni di gas serra del 2020 non ha portato alcun beneficio significativo, e ad aprile la concentrazione di CO2 in atmosfera ha superato per la prima volta 420 parti per milione, un valore mai raggiunto almeno negli ultimi 800.000 anni. Ci è difficile prendere atto dei pericoli e delle conseguenze dell'emergenza climatica, perché non sono sempre sotto i nostri occhi. Anzi, a volte sono decisamente distanti, come i cambiamenti drastici che stanno avvenendo nella Penisola Antartica, quella lingua di terra che dal continente meridionale si spinge verso Capo Horn, all'estremità dell'America del Sud. Dell'impatto umano sui delicati ecosistemi di questa regione (che oltre al cambiamento climatico riguarda anche pesca industriale e turismo) ci racconta Helen Scales, in questo numero. Le vicende di quella remota regione ci sembrano lontane, è vero, ma dovremmo finalmente aver capito che il destino del pianeta è uno solo, e che dalla sua salute dipende il futuro della nostra straordinaria quanto fragile civiltà. Sperando che se lo ricordino i potenti della Terra riuniti a Glasgow, e che siano meno timidi di sei anni fa.

- 100 meraviglie del passato. Dalle pitture rupestri di Lascaux alla tomba di Tutankhamon, la nostra comprensione della storia umana si è ampliata enormemente grazie agli scavi archeologici ed ai ritrovamenti effettuati negli ultimi due secoli. Ecco alcune tra le scoperte che hanno cambiato la nostra visione del passato.
- Inferno etiope. La guerra civile ha causato migliaia di morti e mette a rischio l'esistenza dell'Etiopia.
- Antartide a rischio. L'ecosistema della Penisola Antartica è sotto assedio.
- Lezioni di viaggio. Nel suo lungo tragitto sulle tracce della migrazione umana, il giornalista Paul Salopek riflette sul potere della memoria.
- Cebi barbuti. Riuscirà a sopravvivere la cultura unica di questi primati del Nord-Est brasiliano?
- Explore. Anthony Fauci: vita, studio e lavoro. National Geographic ha intervistato l'immunologo sulla sua carriera e il suo ruolo nelle crisi sanitarie, traendone un libro (di cui pubblichiamo alcuni estratti) e un documentario. I ricavi andranno a sostegno di progetti ambientali.

Nessun commento:

Posta un commento